Anno 7°

giovedì, 20 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

Il sindaco Tambellini scrive a Colmar, imita Marcucci e fa una figura ridicola

domenica, 10 febbraio 2019, 12:37

di aldo grandi

Questo sindaco ci riserva delle sorprese incredibili, soprattutto, non si rende conto del ridicolo di cui si circonda facendo, a volte, quello che fa. Prendiamo, ad esempio, la lettera che ha sentito il bisogno di inviare, addirittura, al suo pari grado della città francese di Colmar, gemellata da sempre con Lucca. Da non crederci se non l'avessimo letta con i nostri occhi. Tambellini, che dei gemellaggi, nei suoi sette anni di mandato, si è occupato come noi di fisica quantistica, imita il suo referente politico, il senatore e capogruppo del Pd al Senato Andrea Marcucci che, il giorno prima, aveva scritto una lettera di scuse all'ambasciatore di Francia richiamato da Macron per il comportamento del nostro Governo giudicato assolutamente negativo. Il sindaco di Lucca, evidentemente ansioso e ardente di prendere parte, come sostiene il Guercio, alla prossima eventuale tornata elettorale, non ci ha pensato due volte: ha preso carta e penna e ha fatto scrivere al suo addetto stampa. Ora, che cosa c'entri la posizione del Governo italiano con il gemellaggio di Lucca con Colmar è cosa che appare evidente anche a chi, di politica, ma, in particolare, di logica, comprende poco o niente. Utilizzare strumentalmente un gemellaggio per farsi notare dai sostenitori Pd e far vedere che a Lucca c'è una giunta che la pensa diametralmente opposta al Governo nazionale è davvero un non senso. 

E ci ha pensato bene Adolfo Berti di Villaggio Europa, che di gemellaggi, ormai, se ne intende e che più volte ha richiamato, inutilmente, l'attenzione delle amministrazioni di turno verso le città gemellate. Ecco cosa ha inviato ai giornali questa mattina: 

Il Sindaco ha scritto al sig. Gilbert Meyer Sidaco di Colmar (F). Benissimo!!!!!!

A me non interessa la polemica politica! Non mi interessa se abbia fatto bene o male! Mi interessano altre cose: che finalmente il Sindaco trovi un funzionario in comune che si occupi di gemellaggio: ad oggi non c'è!
Che dia disposizioni precise affinché venga risposto con sollecitudine alle mail che arrivano al suo gabinetto dalle città gemelle, giacciono nei computer senza risposta.
Che prepari un programma credibile per la riunione delle città gemelle il 28 marzo 2019 a Schongau.
Che si ricordi anche del 9 maggio Festa dell'Europa, il 9 maggio 2018 è finita nel dimenticatoio.
NON CI SI VENGA A RACCONTARE CHE NON CI SONO SOLDI. L'attività di gemellaggio, se interessa farla, può essere fatta anche senza soldi: basta qualche idea ed un po' di impegno, quello si.

Spera ultima dea, dicevano i latini!

Non serve la laurea per afferrare il vero motivo della lettera di Tambellini al primo cittadino di Colmar, mai filato per anni e ora, improvvisamente, così vicino sentimentalmente al punto da sentire il bisogno di manifestargli tutto il proprio disappunto. Ogni nostro ulteriore commento è, realmente, superfluo: un clamoroso errore e una dimostrazione di infantilismo politico mai viste prima a queste latitudini. 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


bonito400


BF Cristiana Francesconi


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 17 giugno 2019, 13:31

Vescovo anguilla, ma dubbi, perplessità e amarezze su papa Bergoglio restano e sono destinati ad aumentare

Se monsignor Italo Castellani era seguace di papa Bergoglio, il suo successore, monsignor Paolo Giulietti da Perugia, nuovo vescovo della diocesi di Lucca, ne è il segugio. Le sue risposte alle nostre domande, in una interSvista vis à vis senza limiti né obblighi o censure, ne sono la testimonianza più...


mercoledì, 12 giugno 2019, 20:30

Va, se ci riesci, dove ti porta il cuore

Era la fine degli anni Novanta. Oreste del Buono, un mito dell'editoria e non solo, propose a questo scribacchino di provincia con aspirazioni nazionali, di pubblicare con Baldini&Castoldi la biografia di Ruggero Zangrandi. Chi scrive, allora, si recò a Milano dove ebbe anche modo di conoscere personalmente Alessandro Dalai, l'editore,...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 9 giugno 2019, 19:25

Alla faccia di Paperon de Moriconi

Non che non ci sarebbero altri temi sicuramente più importanti e significativi da affrontare, ma quello che è avvenuto ieri sera in terra pugliese dove la Lucchese ha centrato la permanenza nella categoria, merita senza ombra di dubbio la nostra attenzione. Cominciamo con una ammissione di colpevolezza.


lunedì, 3 giugno 2019, 16:41

La Luminara senza candele dopo mille anni: la giunta Tambellini peggio dei barbari

Capita, a volte, che non ci siano argomenti sufficientemente stimolanti per redigere questa rubrica, ormai, divenuta, per molti se non per tutti, l'unico spazio di libertà nel quale non si lecca il culo all'amministrazione comunale di Alessandro Tambellini.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 31 maggio 2019, 00:51

Politica in Lucchesia: a sinistra volponi, a destra coglioni

Mettendo un attimo da parte la soddisfazione per la vittoria della Lega sovranista in un paese che la sinistra ha abituato a cedere non solo la propria sovranità, ma anche la propria identità nazionale, storica, culturale e religiosa, soffermiamoci sulla situazione politica di Lucca.


lunedì, 27 maggio 2019, 23:58

La Lega ha vinto, l'Italia respira, ma a Capannori è notte fonda

Ancora prima che la Lega di Salvini toccasse le attuali latitudini elettorali, la Gazzetta di Lucca e le sue sorelle avevano sottolineato i pericoli ai quali stava andando incontro il nostro disgraziato Paese per colpa delle politiche antidentitarie, antinazionali, follemente immigrazioniste, antisovraniste portate avanti, purtroppo da troppo tempo, dalla sinistra...