Anno 7°

sabato, 25 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

Caro Martinelli non hai indovinato: la fidejussione non andava bene

venerdì, 19 aprile 2019, 19:34

di aldo grandi

Non lo conoscevamo di persona e, a dirla tutta, quasi quasi nemmeno di nome. E' stato Arnaldo Moriconi, l'ex presidente della Lucchese Libertas 1905 a presentarcelo, rimanendo sorpreso per il fatto che non lo avevamo riconosciuto pur avendone, a volte scritto su queste pagine. Eravamo allo Spazio Salvetti per l'evento organizzato da Patrizia Groppi e Francesco Poggi presso l'ex cotonificio di Saltocchio acquistato, in tutto o in parte non sappiamo, dallo stesso Paperon de Moriconi. Con i due anche una terza persona, una rappresentante del gentil sesso e anche qui, lo ammettiamo, abbiamo, purtroppo, dovuto ammettere di non conoscerla personalmente, ma, quando ci è stato ricordato il suo nome e cognome, Anca Moldovan, improvvisamente la memoria ci è tornata e abbiamo rammentato il ruolo che questa signora ha ricoperto all'interno della Lucchese stessa. Non citeremmo questo episodio, se non fosse che una volta rivelatosi nella sua identità, Fabrizio Martinelli ci ha detto di ricordarci una data, quella di oggi, venerdì 19 aprile, nel corso della quale avremmo avuto una sorpresa e avremmo sicuramente dovuto ricrederci sulla persona di Moriconi e sulla validità della fidejussione Pannonia bocciata dalla Lega in prima istanza e, appunto, all'esame della Caf per il ricorso presentato dallo stesso Moriconi. Dopo i soliti convenevoli e il consiglio del sottoscritto rivolto a Moriconi di trovarsi un buon avvocato, ci siamo tutti salutati con un sorriso, una stretta di mano e la sensazione che non ci saremmo più rivisti. A onor del vero, prima di lasciarci abbiamo voluto chiedere il numero di telefono di Martinelli, proprio per poterlo chiamare ad ogni evenienza, ma ci ha risposto che lui, il suo numero di telefono, non lo dà a nessuno, figuriamoci a noi.

Bene, non c'è stato nemmeno bisogno di aspettare venerdì 19 aprile per conoscere quale sarebbe stata la decisione della corte d'appello federale: giovedì 18 aprile, ieri, infatti, con una puntualità incredibile, la corte ha deciso di confermare sia gli 8 punti di penalizzazione per i rossoneri, sia la non validità della fidejussione sottoscritta in seconda istanza da Moriconi. 350 mila euro, quindi, che qualcuno dovrà sborsare qualora intenda prendersi o riprendersi la società.

Caro Martinelli, come vede, la sua sicurezza per non dire certezza che noi giornalisti per primi, saremmo stati smentiti e sorpresi da una decisione positiva della Caf nei vostri confronti, è caduta miseramente di fronte alla realtà. La fidejussione, buona o cattiva che sia, non è stata accettata e, di conseguenza, multa e penalizzazione sono state confermate.

Allora, adesso, che cosa dovremmo dire? Cosa dovremmo pensare di ciò che è stato o non è stato fatto per salvare la barca rossonera? Lei ci ha rimproverato di non aver saputo apprezzare adeguatamente l'operato di Arnaldo Moriconi che aveva riportato il bilancio della Lucchese a posto e che aveva ripetutamente salvato la società. Noi le abbiamo risposto che tutto il buono fatto all'epoca era stato, poi, vanificato dagli ultimi incomprensibili comportamenti. Comunque sia, adesso, è inutile guardare al passato. Il presente, ve ne renderete conto, è ancora peggio di qualunque incubo notturno. 

Cosa si può fare, adesso, per salvare questa squadra e questi tifosi che stanno mostrando in tutti i modi di meritare una conferma nella categoria? Un problema, presumibilmente, che non vi riguarda più di tanto visto che è da un pezzo che avete abbandonato il timone. Ormai, lo sappiamo tutti, nemmeno un miracolo potrebbe aiutare la Lucchese, anche perché l'unico miracolo possibile potrebbe farlo proprio e soltanto Arnaldino che, a quanto sembra, ormai ha la testa altrove e non certo alle vicende calcistiche rossonere.

La Lucchese è morta, viva la Lucchese, ma non veniteci a dire che non è anche colpa vostra.

 


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


bonito400


BF Cristiana Francesconi


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 22 maggio 2019, 19:38

Industriali ed imprenditori désengages

Una volta, alle origini del capitalismo italiano, notoriamente cresciuto non solo per meriti propri, ma anche grazie all'apporto di capitali stranieri, c'erano famiglie che, come nel resto del mondo occidentale, vivevano la propria condizione sociale non tanto come un diritto o un privilegio, ma come una sorta di compito assegnato...


sabato, 18 maggio 2019, 19:39

Barra dritta e avanti tutta

Chi, come il sottoscritto, fa questo lavoro di merda da trent'anni, ha, ormai, compreso quali sono i meccanismi in base ai quali funziona il sistema di quella che, pomposamente, viene definita libertà di informazione. Ci sono insegnanti, giornalisti, editori che si sciacquano la bocca cercando di spiegare ai ragazzi delle...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 13 maggio 2019, 14:56

Sinistra, Chiesa e poteri forti contro il popolo. Chi sente di essere italiano non può stare dalla loro parte

E' incredibile. Allucinante, terribilmente, maledettamente serio. Quello che sta accadendo in Italia a livello politico è un tentativo di colpo di stato strisciante messo insieme non dai fascisti, come suggeriscono e vorrebbero gli imbecilli verniciati di rosso, ma dalle élites intellettualoidi della sinistra radical chic choc.


giovedì, 9 maggio 2019, 22:12

Assi viari, altra inculata per l'unico soggetto che non può difendersi: l'ambiente

Sembra che tutta la campagna elettorale del comune di Capannori ruoti intorno alla nuova viabilità e ai cosiddetti assi viari, reputati, dai soloni della politica a un tanto al chilo, indispensabili per migliorare le condizioni di transito, di traffico e di vita della nostra già deturpata piana lucchese.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 6 maggio 2019, 16:58

La Gazzetta sta con gli ebrei

Questa sinistra peracottara si guarda bene dal manifestare la propria solidarietà a chi, veramente, lo merita, per limitarsi a farlo solo quando, politicamente, le torna comodo. Così capita che dia appoggio a cani e porci senza che si riesca a capire dove cominciano i cani e finiscono i porci.


mercoledì, 1 maggio 2019, 11:15

Radio Radicale, il problema principale dell'amministrazione comunale

Tra le tante cose (sic!) di cui si occupa il consiglio comunale quando si riunisce a Palazzo Santini, apprendiamo anche che c'è il futuro di Radio Radicale, una emittente radiofonica che definire inutile è un eufemismo, che ascoltano solo, forse, i resocontisti parlamentari e qualche masochista i turno. Bene, ieri...