Anno 7°

sabato, 6 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

Radio Radicale, il problema principale dell'amministrazione comunale

mercoledì, 1 maggio 2019, 11:15

di aldo grandi

Tra le tante cose (sic!) di cui si occupa il consiglio comunale quando si riunisce a Palazzo Santini, apprendiamo anche che c'è il futuro di Radio Radicale, una emittente radiofonica che definire inutile è un eufemismo, che ascoltano solo, forse, i resocontisti parlamentari e qualche masochista i turno. Bene, ieri sera, durante la seduta, è stata approvata una risoluzione a favore del rinnovo della convenzione tra lo stato e Radio Radicale. L'unico a votare contro è stato Massimiliano Bindocci. Ora, poiché trattasi, comunque, di giornalismo e noi, poveri provincialotti senza arte né parte, ci sentiamo chiamati in causa, vorremmo far notare alla Sinistra che ha votato a favore e ai signori Buonriposi Donatella e Barsanti Fabio, che alla collettività, cioè a noi che lavoriamo e produciamo, si fa per dire, ricchezza, Radio Radicale costa otto milioni di euro all'anno. Ora c'è qualcuno che sa dirci quante volte al giorno si sintonizza su Radio Radicale per ascoltare trasmissioni e interventi che fanno venire il latte alle ginocchia per non dire peggio? Ecco un altro esempio non di pluralismo dell'informazione, ma di assistenzialismo all'informazione, perché siamo certi che se Radio Radicale non percepisse il contributo statale avrebbe già chiuso da un pezzo. Già, ma la solidarietà della categoria, quella dei giornalisti? Noi non conosciamo in questa categoria la parola solidarietà, poiché ci sono colleghi che si sciacquano la bocca con questa parola e con le istituzioni che si occupano del settore. Se voi pensate che la Gazzetta di Lucca con le sue consorelle va avanti con 120 mila euro all'anno di pubblicità, i conti sono presto fatti.

Qualcuno ha fatto notare che Radio Radicale non può trasmettere messaggi pubblicitari. E ci mancherebbe! Con otto milioni di euro hanno anche bisogno della pubblicità? Solo Massimiliano Bindocci si è opposto alla risoluzione del consiglio comunale proposta dalla maggioranza. Siamo convinti che in nome del pluralismo dell'informazione anche la giunta comunale tambelliniana sarebbe pronta a votare una risoluzione a favore di quei quotidiani on line che, veramente, fanno informazione e anche qualcosa di più, assumendosi la responsabilità di provare a far, comunque, pensare e criticare la gente. Tranquillo Tambi, non abbiamo nessuna intenzione di mettervi alla prova chiedendovi un sostegno anche morale, se si pensa che le notizie di cronaca bianca riguardanti il comune escono solamente su alcuni giornali schierati in maniera vomitevole con chi, al momento, detiene il potere a queste latitudini.

Ognuno fa quel che vuole, ma che non ci si venga a prendere per il culo: Radio Radicale è l'ennesima forma di parassitismo che la Prima Repubblica ha lasciato in eredità alle successive.

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

bonito400

BF Cristiana Francesconi

tuscania

auditerigi

toscano

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


giovedì, 4 giugno 2020, 22:15

Arredi antichi ex profumeria Ristori, un altro pezzo di Lucca che se ne va

Qualcuno potrebbe dire che, di fronte alla pandemia economica dovuta a questo Governo di impediti e ai morti causati da un virus che, adesso, a quanto sembra, ha scelto di abbandonarci, gli arredi della ex profumeria Ristori in via Fillungo, seppur antichi e originali, non contano nulla.


sabato, 30 maggio 2020, 10:15

Mascherine sul viso? No, mutande di latta

Non gli basta averci terrorizzato, ridotti alla fame, allontanati gli uni dagli altri, insinuato negli animi e nei cuori oltreché, purtroppo, nei cervelli la paura di un virus che agisce a mezzo servizio e uccide soltanto in determinate circostanze.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 18 maggio 2020, 21:14

Polli da allevamento

Se un risultato, oltre ai tanti che hanno tentato, riuscendoci, di inculcarci, questo virus ha ottenuto, è stato quello di produrre milioni di polli da allevamento. Tradotto in parole povere, ha permesso alle élites dominanti che non sono, certamente, i poveri debosciati pentapallati o i piddini senza arte né parte,...


domenica, 10 maggio 2020, 20:58

Silvia Romano? Regaliamole anche il... biglietto di ritorno

La prima cosa che ci è balzata agli occhi e alla testa tutt'altro che devastata dal clima di terrore inculcato in questi mesi dai teorici del lockdown spinto all'estremo - questa razza di bastardi senza gloria - è stata che, a nostro modesto avviso e, se non altro, per una...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 29 aprile 2020, 18:15

Il Coronavirus ha spazzato via la Chiesa e la scuola

Tra i tanti interventi apparsi un po' ovunque in questi quasi due mesi di lockdown e attinenti l'emergenza sanitaria, nessuno o quasi ha affrontato quello che, dopo l'emergenza economica e psicologica delle masse, è stato ed è, a nostro avviso, il risultato più evidente e devastante della cosiddetta deresponsabilizzazione della...


domenica, 26 aprile 2020, 23:13

Giù la testa, coglioni

Ma allora avevamo ragione noi! Ci hanno preso per il culo da due mesi e ci prenderanno per il culo anche per tre. Dopo aver letto, non sentito perché soltanto ascoltarlo ci fa venire nausea e vomito, il discorso di Giuseppe Conte, ci siamo messi le mani non nei capelli,...