Anno 7°

mercoledì, 29 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

Più rumi più puzza

martedì, 17 settembre 2019, 21:16

di aldo grandi

I soliti specialisti in dietrologia, tutti, sistematicamente, verniciati di rosso, diranno che è in atto una congiura contro l'azienda partecipata Sistema Ambiente spa per via degli articoli apparsi in questi ultimi giorni che hanno avuto, come oggetto, proprio l'attività o non attività dell'azienda che si occupa dello smaltimento dei rifiuti nella nostra città. Potrà sembrare incredibile, ma si tratta di articoli pubblicati del tutto casualmente. Abbiamo, infatti, iniziato noi con le immagini del giorno della Luminara con sacchetti dell'immondizia sparsi un po' ovunque nel centro storico alle 10.45 e dopo l'ennesimo scatto sull'isola ecologica lungo via dei Fossi piena zeppa di immondizia strabordante, sono stati i consiglieri comunali del centrodestra a chiedere la convocazione di una commissione ad hoc per far luce su una gara di appalto da 600 mila euro. Ma non è tutto. Un avvocato di Napoli che tutela gli interessi di una azienda fiorentina che avrebbe voluto prendere parte ad un'altra gara di appalto bandita da Sistema Ambiente, dopo aver il nostro articolo per la Luminara, ci ha subito telefonato annunciandoci la presentazione di un ricorso contro un altro bando di gara per il noleggio di otto mezzi da dedicare allo smaltimento dei rifiuti. Il legale ha ravvisato, a suo avviso, delle irregolarità e ha fatto ricorso al Tar. L'udienza si terrà il 9 ottobre.

Noi siamo ignoranti e non ci sogneremmo mai di formulare ipotesi avventate. Ciò nonostante pensiamo che l'assessore all'Ambiente nonché futuro candidato a sindaco del centrosinistra Francesco Raspini dovrebbe spiegare a noi e a tutti i lucchesi che cosa sta succedendo all'interno e anche all'esterno di Sistema Ambiente. Diciamo questo perché ci sembra così strano che vengano formulate circostanziate critiche e mossi rilievi a proposito di bandi di gara indetti dall'azienda con il malcelato sospetto che ci siano delle irregolarità. 

Allora spetta all'amministrazione comunale, che di Sistema Ambiente è l'azionista di riferimento, fornire delle risposte esaurienti senza dover aspettare l'esito del ricorso presentato dall'avvocato napoletano che verrà discusso al Tar nell'udienza del 9 ottobre. 

Già, dimenticavamo che il palazzo dei Bradipi o, meglio, coloro che lo governano, non sono soliti avere rapporti con il nostro giornale, ma, piuttosto, essere pappa e ciccia con tutti gli altri. Che, infatti, di queste accuse non pubblicano nulla o quasi. Comunque sia sappiano il sindaco e la sua ciurma che i bradipi del palazzo, al contrario, la Gazzetta di Lucca la leggono e la aprono più volte al giorno perché, a quanto pare, se vuoi leggere qualcosa di diverso e meno istituzionalizzato, devi per forza connetterti con noi.

Che dire, quindi? Vorrà il figlio del notaio renderci edotti sulle vicende segnalate? Ha avviato una sua propria indagine al fine di capire cosa sta succedendo? O ha chiuso gli occhi e infilato la testa, come gli struzzi, sotto la sabbia? Vediamo che il sindaco è già con la testa alle elezioni regionali e, addirittura, ha stilato l'identikit ideale del suo candidato alla presidenza della Regione. Che sia il Giorgino di Viareggio? Certo, con tutti i problemi che ha Lucca, divenuta da città del garbo a città aperta a cani e porci che il garbo non sanno nemmeno dove sta di casa, ci vuole davvero coraggio a dettare al nutrito ufficio stampa un comunicato dedicato al futuro sostituto del gauleiter Enrico Rossi.

Mah, al peggio, diceva qualcuno, non c'è mai fine e qui, a quanto pare, siamo ancora all'inizio.

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


bonito400


BF Cristiana Francesconi


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


domenica, 26 gennaio 2020, 12:03

Riusciranno i (commercianti) nostri eroi a capire di essere il valore aggiunto di questa città?

Abbiamo ricevuto, letto e pubblicato la lettera con cui Sauro Barsotti, dell'Antico Caffè delle Mura, si genufletteva di fronte al sindaco e all'assessore Mercanti per non aver avvertito prima che stava trattando e, poi, aveva concluso l'accordo con i cinesi.


mercoledì, 22 gennaio 2020, 23:29

Dalla Cina con... i soldi ovvero l'Antico Caffè delle Mura e la solita ipocrisia

Una volta, erano i mitici anni Settanta, dalla Cina arrivava solamente Bruce Lee con furore mentre oggi arrivano migliaia di cinesi e tutti, regolarmente, privi di furore, ma provvisti e molto bene, di banconote. E' dell'altro ieri la notizia di due fermi di altrettanti cittadini cinesi all'aeroporto di Fiumicino trovati...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 18 gennaio 2020, 12:06

Il partito della Ztl 'lecca il culo' ai residenti

Ormai, ovunque, il partito democratico è diventato il partito della Ztl, ossia la formazione politica che tutela gli interessi delle classi abbienti che si sono conquistate il diritto, spesso a spese del contribuente, a vivere nei quartieri più in o nei centri storici avendo acquistato appartamenti più o meno di prestigio.


lunedì, 13 gennaio 2020, 18:28

Sfrattato, dà fuoco alla casa e rischia una tragedia: per la Sinistra e i buonisti è colpa della società

Gente che il mondo vada alla rovescia e che, chi possiede, almeno, un po' di sale in zucca rischi veramente di non capirci più niente e desideri espatriare in un Paese dove il buonsenso e la logica siano dominanti, lo sapevamo.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 9 gennaio 2020, 17:54

L'ultima tentazione di... Tambellini

Le sardine, soprattutto quelle più fresche e meno avariate, nemmeno se lo ricorderanno. Figuriamoci, poi, gli imbecilli che ruotano intorno all'universo antagonista che di antagonista, ormai, ha soltanto il lume della ragione. Nel lontano 1988 Martin Scorsese diede alla luce un film che sollevò un vespaio incredibile e, onestamente, ridicolo:...


domenica, 5 gennaio 2020, 20:24

Urla nel deserto: gli ebrei chiamano, nessuno risponde

Dopo averci ammorbato gli attributi al punto da farceli gonfiare indipendentemente dalla nostra, ormai, conclamata e risaputa alterazione del sistema immunitario, il presidente della Repubblica verniciato di rosso Sergio Mattarella è rientrato nel suo silenzio che non è mai abbastanza.