Anno 7°

martedì, 31 marzo 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

Sindaco Tambellini e assessore Vietina invece che alle panchine arcobaleno pensate ai cessi della Pascoli

martedì, 11 febbraio 2020, 17:32

di aldo grandi

Come al solito in questo Paese senza dignità oltreché senza memoria - storica in primis - qualcuno, leggendo il pezzo sui cessi alla turca alla scuola elementare Giovanni Pascoli di piazza Santa Maria Forisportam, ha pensato a chissà quale dietrologia. Invece no, abbiamo ricevuto soltanto una foto dei bagni riservati ai bimbi dell'istituto e siccome ci ha fatto... senso, abbiamo pensato di scriverci un pezzo che ha suscitato un pandemonio. A cominciare dai giudizi e dai commenti, tutti positivi e di apprezzamento, per aver portato alla luce un problema che da anni i genitori degli alunni stanno cercando, tra mille difficoltà, di risolvere. Così, tra una parola di elogio e l'altra, ecco che abbiamo appreso di come, nel corso del tempo e ancora oggi, ci siano bambini e bambine che, per non fare la cacca su quegli orribili contenitori dove devi anche prendere la mira sennò ti resta, magari, fuori dal buco appiccicata e, quindi, pensa tu che imbarazzo a levarcela, se la tenevano e soffrivano fino a quando, rientrati a casa, potevano sedersi su una tazza normale e liberarsi del peso. Ma vi rendete conto? Ma in che cavolo di Paese siamo? Ci hanno anche chiamato dalla Media Valle per dirci che in una scuola di recente costruzione, per motivi di igiene, i cessi sono stati fatti proprio come una volta, alla turca: ma, allora, che cosa ci hanno e ci avete raccontato per tutti questi anni?

Ma, allora, perché avete modificato quei bei cessi con un foro in mezzo, spesso sporchi perché impossibili da pulire, più simili a latrine che a dei bagni umani, dove rischiavi si scivolare perché le pedane erano bagnate dall'acqua dello scarico, che si trovavano nei cinema di una volta - fino a qualche anno fa anche al cinema Italia - o nelle scuole di un tempo o nelle stazioni ferroviarie che facevano schifo solamente a guardarli?

Ma, allora, noi che, ad ogni autogrill sull'autostrada, controlliamo, per prima cosa, la pulizia dei bagni e la loro disposizione 'geopolitica', che, varcata la soglia di un ristorante o di un locale pubblico, da subito, vogliamo vedere in che stato sono i cessi, noi, allora, siamo scemi o paranoici?

Si legge su Wikipedia che all'uso abituale della toilette alla turca sono attribuiti alcuni benefici per la salute: studi affermano, infatti, che la posizione accosciata aiuti i muscoli della zona pelvica femminile, riducendo le probabilità di incontinenza. Sembra anche che questa posizione rafforzi le anche e migliori la respirazione e la concentrazione, e che renda possibile il regolare traffico fecale, abbassando il rischio di contrarre il cancro al colon. Prendere e mantenere questa posizione in modo regolare può anche aiutare a mantenere le articolazioni del ginocchio flessibili. Alcuni studi infine individuano nell'assumere tale posizione un trattamento efficace e non invasivo per le emorroidi.

Azz... tutti cessi per acrobati o futuri campioni olimpionici di ginnastica artistica.

Noi crediamo che sia inutile voler fare una città ipertecnologica con 5G e cuocerci tutti al microonde e poi avere le scuole in questo stato. Così come crediamo sia assurdo spendere 60 milioni di euro di soldi dei lucchesi per fare una città nella città che non si sa nemmeno cosa diventerà e cosa produrrà. Forse si dovrebbe partire dalle cose semplici, utili a tutti, come le scuole, che fanno spesso schifo mentre ai nostri ragazzi, sardine comprese, servirebbero scuole efficienti e ben riscaldate in grado di far crescere gli alunni  in maniera da poter competere nel mondo che verrà per conoscenze e capacità. 

Altro che panchine arcobaleno, qui servono cessi puri e semplici, bianchi come la ceramica e senza tanti fronzoli, nemmeno il coperchio che tanto è relativamente importante. Noi, pensate, siamo così barbari che nei cessi infileremmo anche, per ogni stanza, un bidè, ma comprendiamo che, magari, ne soffrirebbe ulteriormente (sic!) l'igiene...

Sarebbe curioso sapere cosa ne pensano il sindaco Alessandro Tambellini e l'assessore Ilaria Vietina sempre in prima fila, quest'ultima, quando si parla di sociale, cultura, scuola e via di questo passo. Bene, ci spieghi, assessore, a quale categoria appartiene il cesso inteso come tazza su cui sedersi per farla grossa o anche piccola se si tratta di femminucce. Non è forse sociale, cultura, istruzione poter utilizzare dei cessi a dimensione umana?

Quanto, poi, al presunto igiene dei cessi alla turca, se così fosse non si comprende per quale ragione insegnanti e dirigenti oltre al personale scolastico abbiano, al contrario, tazze normali. Autolesionisti magari? O scarsamente dinoccolati per poter mettere a rischio le proprie giunture?

Non panchine, ma opere di... bene avrebbe detto qualcuno. A cui noi ci associamo.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

bonito400

BF Cristiana Francesconi

tuscania

auditerigi

toscano

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


lunedì, 30 marzo 2020, 10:58

Ma può una mascherina costare otto euro? No, secondo noi no

Una signora ci ha contattato dicendoci che il giorno prima, presso la farmacia di viale Marti a Lucca aveva acquistato una mascherina di cotone lavabile al prezzo di otto euro. Abbiamo chiesto lo scontrino ed effettivamente l'importo era quello.


venerdì, 27 marzo 2020, 19:10

Solo in Italia si sciopera durante il Coronavirus e intanto cominciano gli assalti ai supermercati: un Governo di inetti sta spingendo il Paese alla rovina

A Palermo hanno tentato di fare quella che, negli anni Settanta, si chiamava spesa proletaria. Hanno, cioè, alcune famiglie, dato l'assalto ad un supermercato della Lidl dopo essersi riunite a seguito di un gruppo facebook formato per l'occasione.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 22 marzo 2020, 01:42

Coronavirus, chiuse le fabbriche e tutte le attività giudicate non essenziali: ma lavorare per vivere che attività è?

Fa piacere leggere l'appello che il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini ha scritto al presidente del Consiglio Giuseppe Conte con cui lo esorta a chiudere tutte le attività non essenziali così da stringere un cappio al collo al Coronavirus che, a quanto pare, sfugge, almeno fino ad ora, a ogni...


mercoledì, 18 marzo 2020, 20:19

Coronavirus e il sostegno a famiglie e commercianti che non c'è. La giunta Tambellini vada a scuola da Giorgio Del Ghingaro

Che sia un permaloso lo sanno tutti. Che ami essere adulato, soprattutto, dai mass media, pure. Che sia di sinistra e questo è un difetto imperdonabile per uno che è tutto fuorché di sinistra, anche. Che, infine, abbia una malsana passione per riempire Viareggio di immigrati che non fanno niente...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 12 marzo 2020, 21:32

La resa dei... Conte e il genio che alberga a Palazzo dei Bradipi

Non ce ne vorranno il sindaco Alessandro Tambellini, attualmente chiuso nella propria abitazione perché positivo al Coronavirus e al quale auguriamo, come abbiamo già fatto, una pronta guarigione. Lo abbiamo più volte 'massacrato' politicamente e ideologicamente, ma è una persona pulita, corretta, onesta.


domenica, 8 marzo 2020, 19:25

Coronavirus, i giacobini del terrore

Come la rigiri la rigiri, a prenderla nel culo sono sempre gli stessi: commercianti, ristoratori, imprenditori, liberi professionisti tutti coloro, in sostanza, che non sono sicuri di avere, alla fine del mese, lo stipendio garantito. E' così anche oggi, ai tempi del Coronavirus, ormai diventato una sorta di Ebola la...