Anno XI

domenica, 19 settembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

S. Croce con i led, numero chiuso e mascherine: così si uccidono il sacro e il senso di appartenenza di una comunità

mercoledì, 15 settembre 2021, 08:21

di aldo grandi

Beato monsignor Paolo Giorgetti. Lui ride e, in fondo, fa bene. E' un bergogliano convinto, aprirebbe le porte - non certo le sue - di questo sfasciato Stivale ai clandestini provenienti da tutti i mondi possibili e immaginari, accetterebbe tutte le decisioni e i diktat di un Governo laico fatto di gente che, al massimo, si interessa di mercati, indici di crescita e profitti e, infine, giocherebbe volentieri a carte seduto al tavolo con qualche imam che, a differenza di lui, a modificare la tradizione non ci pensa minimamente anzi. Perdonateci questa disgressione sicuramente provocatoria nei confronti di un arcivescovo che da quando è arrivato è andato sistematicamente a braccetto con questa giunta verniciata di rosso intenta ad aprire a Lgbtq e a tutto l'alfabeto possibile e immaginabile, ma con quello che è avvenuto l'altra sera a Lucca con una processione di S. Croce che definire ridicola e vergognosa non è certo blasfemia, si è davvero toccato il fondo. E badate bene che non ce ne siamo accorti solo noi che siamo, lo sapete, ormai, dei contestatori e bastian contrari per definizione, ma se ne sono rese conto tutte le persone normodotate che hanno a cuore questa città, questo Paese, la loro identità nazionale e locale, la loro storia. E dov'era, a proposito, la presidente dei lucchesi nel mondo Ilaria del Bianco che qualcuno vorrebbe, addirittura, candidata a sindaco? No, perché ci piacerebbe sapere da lei cosa ne pensa di quello che non si è visto durante la sfilata, una sorta di triste marcia senza alcun senso né spessore religiosi, umani, storici, di appartenenza.

Colpa del Covid dirà qualcuno e qualcun altro, magari, accuserà noi non vaccinati di essere i responsabili di questa prosecuzione delle misure di emergenza per fronteggiare questa buffonata che sta andando avanti, ormai, da mesi senza che ci siano i motivi né i numeri. 

Bella la lettera-riflessione della signora Simonetti madre di Marco, medico dentista e nostro caro amico oltreché persona che ama ragionare con la propria testa senza, per questo, oscurare quella degli altri. Leggetela con attenzione e capirete come anche la gente, quella più intelligente, comincia ad aprire gli occhi.

Ci stanno prendendo per il culo, lo avete capito o no? Assembramenti pericolosi? Ma cos'è uno scherzo? Ma avete presente le manifestazioni per le strade del centro di Roma al ritorno dei vincitori del campionato europeo di calcio? Decine di migliaia di persone attaccate come ostriche allo scoglio e allarme per possibili contagi a pioggia: ne abbiamo più sentito parlare? Abbiamo avuto contagi a raffica? Niente. E volete venirci a raccontare che se non ci sono state contaminazioni durante quel bagno di folla di acciughe del mar Cantabrico alla Luminara, invece, si sarebbe corso il drammatico rischio di venire tutti violentati dal virus?

Vergogna. Siete tutti degli eunuchi, gente senza palle gli uomini, le donne, invece, incapaci di proporre una loro alternativa e originale visione della realtà. Aveva ragione Ida Magli. Quante ce ne vorrebbero come lei. E Oriana Fallaci della quale proprio oggi, a Firenze, si celebra il suo ricorso grazie alla determinazione di Armando Manocchia?

E' così che siamo pronti a difendere le nostre radici, la nostra religione per chi ce l'ha e anche per chi non ce l'ha? Se abbiamo paura di una pandemia a tasso ridotto come potremo, un giorno e prima o poi accadrà, difendere la nostra vita e il nostro modo di vivere di fronte a chi, i musulmani, vorranno deformarlo e, magari, annientarlo? Se insegniamo ai bambini a mettersi la mascherina e a vaccinarsi contro ogni ipotetico pericolo anche quelli che non li toccherebbero minimamente, che razza di uomini creeremo? E, soprattutto, come potremo pensare che saranno disposti a rischiare qualcosa per conservare ciò che hanno ricevuto in eredità senza nemmeno sacrificarsi un minimo per ottenerlo?

Vogliamo, poi, spendere due parole per l'illuminazione a led utilizzata per illuminare questa processione farsa cui non abbiamo, fortunatamente, assistito. I led? Ma perché non, allora, le luci psichedeliche che farebbero tanto novità? O anche i fasci di luce dall'alto sparati in mezzo alla folla? O, magari, anche gli effetti speciali tanto cari ai registi americani? Buffoni.

Avete tolto anche la gioia e il senso di un legame forte con i secoli passati e con i lucchesi che, vostri avi, hanno speso la propria vita a creare quello che voi state, piano piano e nemmeno tanto, rinnegando. Qualcuno dice che dopo la morte dei due operai in via Vittorio Veneto che stavano appendendo i lumini è meglio così. Potremmo domandarci quanti operai nel corso dei secoli saranno deceduti per lo stesso motivo. Oppure quanti morti ogni giorno in incidenti stradali, ma nessuno si sogna di togliere di mezzo le auto. Già, ma queste fanno profitto e addormentano le coscienze con le loro illusioni di libertà.

Almeno i lumini tradizionali comportavano un sacrificio, uno sforzo umano, la necessità di accenderli uno ad uno, cosa che rappresentava una continuità con il passato, la consapevolezza della difficoltà di un tempo quando non esistevano interruttori per accendere la luce.

E che dice mister Tambellin Man, menomale che fra poco se ne tornerà a S. Alessio ché di danni ne ha fatti talmente tanti senza fare alcunché, cosa davvero difficile, che se restava a scuola era meglio? E la signora Ilaria Vietina, la candidata di Andrea Marcucci alla poltrona di primo cittadino di Lucca che, proprio oggi, illustrerà ad amici e parenti, ovviamente muniti di green pass, i suoi programmi che se sono tutti come quello che ha portato a declinare i sostantivi al femminile nei documenti comunali dio ce ne scampi e liberi.

Un sindaco con i coglioni avrebbe dovuto liberalizzare in toto la processione di S. Croce, senza limiti di alcun genere perché conta di più una manifestazione come questa, almeno per Lucca, di una qualsiasi vittoria ai campionati europei di calcio. Invece ha prevalso la paura del contagio, nonostante i dati della Asl dicano chiaramente che stiamo facendo ridere. E Giorgetti che invece di protestare ha riso e sorriso limitandosi a spiegare che era già tanto se si era fatta la processione rispetto ad un anno fa quando nemmeno era scesa in strada. 

E questa sarebbe la Chiesa che dovrebbe arginare l'onda musulmana avanzante ovunque? Stiamo preparando i nostri pardon, i vostri figli al peggior futuro che potranno avere. Non è con il benessere né con i soldi soltanto che si difendono le proprie origini.

 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400

BF Cristiana Francesconi

tuscania

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


lunedì, 13 settembre 2021, 12:53

Confesso che non mi vaccinerò: risposta al sermone del professor Lingiardi

Abbiamo appena finito di leggere il resoconto dettagliato, a firma Francesca Vatteroni, della conferenza tenutasi alla manifestazione Con-vivere da parte del professor Vittorio Lingiardi e non ci saremmo dedicati a rispondergli se non fosse che il suo sermone anti-no vax e le sue oscure e nefaste previsioni sul futuro dell'umanità...


martedì, 31 agosto 2021, 21:48

Se arrivano i talebani...

Dal 16 al 22 agosto i numeri ufficiali segnalano in media, in Italia, 71 casi di contagio ogni 100 mila abitanti. Quindi, se ogni 100 mila abitanti la media è di 72 contagi, in un ristorante con, mettiamo, 60 posti a sedere, quante probabilità ci sono di restare contagiati? Per...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 27 agosto 2021, 13:59

Mario Pardini, ora, se c'è tiri fuori i coglioni!

Mentre a Kabul è tornato l'Isis e i talebani si divertono a far saltare per aria civili e marines - per Biden e la sinistra che lo ha eletto una enorme figura di merda - e in Italia, invece, si pensa ancora al Covid e alla puttanata dei vaccini obbligatori,...


martedì, 17 agosto 2021, 00:53

Kabul è caduta al Governo i talebani: l'Unione Europea fa schifo. O l'Italia ritrova se stessa e chiude le frontiere oppure un giorno Roma sarà come Kabul

Kabul è caduta e la domanda, allora, sorge spontanea: a cosa sono serviti 20 anni di occupazione e di morti se siamo di nuovo daccapo con i fondamentalisti islamici alla guida dell'Afghanistan pronti a fare da faro per tutti i movimenti estremisti islamici che, adesso, rialzeranno la testa contro l'Occidente...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 10 agosto 2021, 21:33

La libertà? A puttane

La costituzione italiana, carta straccia ormai con cui, sistematicamente, la Sinistra e anche la destra al seguito si sciacquano la bocca e si puliscono il fondoschiena un giorno sì e l'altro pure, dice, all'articolo 13, che la libertà personale è inviolabile.


sabato, 31 luglio 2021, 00:16

No Green Pass (and no tampone), no Party

Mai e poi mai avremmo pensato, nemmeno nei giorni più bui di questa pandemia spacciata per una peste bubbonica di dimensioni colossali, che ci saremmo trovati a sentirci emarginati e appestati, sia pure orgogliosamente, fino a questo punto.