lagazzetta_prenota

prenota
prenota

Anno 7°

mercoledì, 3 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Comics

Comics, sopra la paga la Lucca campa sotto la paga la Lucca... Crepa

sabato, 16 novembre 2019, 16:07

Ancora un comunicato anonimo della fantomatica associazione degli ex felpati di Lucca Comics & Games:

Contratti fantasma e sindacati fasulli. Che cosa ha da dirci Lucca Crea?


Ci siamo presi qualche giorno di silenzio per riflettere sullo scompiglio che ha portato la nostra esperienza di denuncia e di opposizione al sistema di sfruttamento su cui si regge Lucca Comics & Games. Un percorso ancora piccolo e breve, ma che già ha ottenuto un risultato per nulla scontato: spingere tutta la città a porsi delle domande e a prendere posizione, costringendo i vertici di Lucca Crea sulla difensiva, facendo svegliare tutto d’un colpo sindacati ed esponenti politici finora assai pigri e sonnolenti. Senza dimenticare l'assordante silenzio di un Comune che si porta dietro non poche responsabilità per questo stato di cose, un silenzio che vale come un’ammissione di colpevolezza.

Quanto alle minacce di querele a mezzo stampa che qualcuno ci ha rivolto, lasciamo che se le porti via il vento, da quanto sono ridicole. Servono se non altro a fare chiarezza su chi lotta davvero per migliorare le condizioni dei lavoratori e delle lavoratici, e chi invece ha paura di quello che può succedere se il nostro esempio si riproduce e si allarga, se anche chi lavora per le stesse paghe da fame in altri settori, comincia a pretendere i salari e le condizioni di lavoro che gli spettano.

Ma torniamo a noi e a quello che ancora resta da fare.

Come un disco rotto, da Lucca Crea ci dicono che non è possibile pagare di più i felpati, che i contratti nazionali sono quelli e che non si può fare diversamente. Già, ma quali sono questi contratti nazionali? Sul contratto di una felpata del 2018, leggiamo che il contratto nazionale di riferimento è quello delle "Imprese di Vigilanza Armata - Servizi fiduciari". Già qui la situazione si fa sospetta, perché finora a nessuno dei lavoratori assunti da Lucca Crea è stata consegnata alcuna arma insieme alle tradizionali felpe. Non solo: andando a cercare su internet le condizioni e le esatte tabelle retributive del suddetto contratto, pare che questo non esista proprio. Il CCNL che più assomiglia a quello dei felpati sembrerebbe invece "Imprese di Vigilanza PRIVATA - Servizi Fiduciari".

Qual è allora il vero contratto nazionale di riferimento? A che gioco stanno giocando? Pretendiamo che Lucca Crea faccia chiarezza quanto prima sulle regole effettive a cui dice di attenersi! Da chi è stato firmato poi quest’ultimo contratto?

Facendo una ricerca su internet vediamo che è stato firmato da organizzazioni semi-sconosciute, o meglio sigle sindacali gialle (Unsic, Confial, Consil, Ciu, UnsiCoop). Tre di queste sono addirittura esplicitamente menzionate nella sezione “Collaborazioni” di FederDat, la controparte aziendale del settore di cui parliamo. Lasciamo immaginare a voi il grado di impegno nella “contrattazione” che possono aver messo simili sigle, la cui legittimità a trattare per conto dei lavoratori e delle lavoratrici, ci viene da dire, è abbastanza dubbia (una di queste sigle addirittura non ha altre sedi oltre a quella centrale a Roma!).

Per ora, quello che ci preme sottolineare è, da un lato, il divario sempre più evidente tra la legalità di questi contratti e la loro scarsa o nulla legittimità; dall’altro, la situazione di opacità che avvolge il rispetto di questi vincoli contrattuali da parte di chi li cita ad ogni occasione come alibi. Lucca Crea e l’amministrazione comunale sono in difficoltà, si rendono conto che la situazione è cambiata, che accampare scuse non basta più. Aprire una crepa è stato necessario e importante, adesso dobbiamo lavorare per allargarla. Invitiamo tutti e tutte coloro che non ci stanno più ad essere presi in giro a contattarci e a conoscerci. Insieme possiamo fare paura e costringerli a darci tutto quello che finora ci hanno negato: salari dignitosi, un buono pasto giornaliero, servizi igienici riservati, e molto altro ancora. Non è più tempo di essere pazienti.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota

prenota

prenota

prenota

prenota

prenota

prenota


Altri articoli in Comics


prenota


sabato, 30 maggio 2020, 20:52

Lucca Comics, cordoglio per la scomparsa dell'illustratore Gnago

Lo staff di Lucca Crea e tutti i collaboratori di Lucca Comics & Games si uniscono al cordoglio per la scomparsa di Antonio Tregnaghi, in arte Gnago, e si stringono attorno ai suoi familiari


mercoledì, 8 aprile 2020, 15:35

Lucca Comics & Games si prepara ad affrontare molteplici scenari

Con il prolungamento della sospensione delle attività deciso dal Governo per contenere la diffusione del coronavirus è nato un intenso dibattito che sta coinvolgendo anche le attività culturali e i più importanti festival nazionali; così anche Lucca Comics & Games è stata sollecitata su molti fronti ad esprimersi in questa...


prenota


mercoledì, 1 aprile 2020, 15:37

14 speciali access point per gli ospedali toscani dall'asta di Lucca Comics & Games

Si è chiusa ieri sera con uno show in diretta streaming sui canali social di Lucca Comics & Games l'asta on line realizzata da Lucca Comics & Games in collaborazione con Associazione Area Performance Onlus e Catawiki


lunedì, 30 marzo 2020, 17:34

Lucca Comics & Games: un grande evento digitale chiude domani l'asta di beneficenza

Un grande evento digitale in diretta streaming, con ospiti e sketch in diretta, a chiusura dell'asta benefica dell'area performance di Lucca Comics & Games


prenota


giovedì, 26 marzo 2020, 15:03

Lucca Comics & Games in aiuto degli ospedali toscani

L'asta on-line con le opere degli artisti raggiunge i primi traguardi a sostegno della Sanità Toscana per l'emergenza Covid-19


venerdì, 20 marzo 2020, 15:43

Lucca Comics, al via l'asta a sostegno della lotta al Coronavirus

Al via l'asta on-line con le opere degli artisti per raccogliere fondi a sostegno della Sanità Toscana per l'emergenza Covid-19


prenota