Anno 7°

sabato, 23 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Confcommercio

Federcarni: "Sempre più attività hanno avviato un percorso verso un modello di macelleria 4.0"

lunedì, 25 febbraio 2019, 10:42

Quale futuro per le botteghe di macelleria del nostro territorio?

Per rispondere alla domanda e capire meglio prospettive ed esigenze della categoria, la Federcarni- il sindacato della macelleria tradizionale aderente a Confcommercio Lucca e Massa Carrara- ha deciso di fare una profonda ricognizione con i suoi associati delle due province attraverso un sondaggio/intervista.

Avvalendosi dell'operato di un professionista del settore nella persona del consulente Enrico Fassone, l'associazione macellai ha così voluto effettuare una sorta di censimento, i cui risultati- oltre a dare un quadro esauriente sulla stato di salute della categoria– serviranno per mettere a punto un piano di comunicazione ad hoc per le attività del territorio.

Gli spunti emersi sono stati molti ma vale la pena soffermarsi su un paio di aspetti in particolare, che vanno in controtendenza con quanto finora associato comunemente all'idea di macelleria tradizionale.

«Innanzitutto- spiega il presidente interprovinciale di Federcarni Luca Di Giusto- il 44% degli intervistati ha almeno 3 collaboratori. Si tratta quindi di imprese, seppur di piccole dimensioni, comunque strutturate con un'organizzazione non certo minimale.

Inoltre il 20%, con tendenza all'aumento, ha ampliato i servizi offerti andando a ricomprendere la fornitura di piatti preparati, la gastronomia o addirittura affiancando una parte di ristorazione, la cosiddetta macelleria 4.0. In questi casi si tratta di investimenti anche ingenti, per stare al passo con un'evoluzione dei tempi che ci richiede questo tipo di servizi per soddisfare le mutate abitudini della clientela.»

Il dato che ha più sorpreso, all'esito del sondaggio è stato però che più di un terzo degli intervistati vorrebbe formare attraverso l'associazione un vero e proprio gruppo di acquisto dai fornitori, in modo da competere più efficacemente con la grande distribuzione e dettare condizioni sulla qualità dei prodotti.

«Questo è un elemento “rivoluzionario”- conferma Di Giusto- perché siamo passati dall'essere una categoria di individualisti, ognuno nella propria bottega, a sentire il bisogno di una maggiore unità per avere maggiore tutela e far sentire più forte le nostre istanze. E' un fatto importantissimo su cui ci stiamo impegnando molto, per aggregare tutti coloro che sentono di poterci dare una mano».

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone



lagazzetta_prenota


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Confcommercio


fotofiorenzo


giovedì, 21 marzo 2019, 12:27

Confronto Comune-Commissione, Confcommercio: "Un primo faccia a faccia proficuo"

Esprimono profonda soddisfazione Confcommercio e la sua Commissione Città di Lucca, nel commentare la serata andata in scena mercoledì sera a Palazzo Sani


giovedì, 21 marzo 2019, 08:42

Confronto Commissione Città di Lucca e amministrazione, tanti i problemi

"Siamo consapevoli che il commercio significa occupazione" ha riconosciuto il sindaco Alessandro Tambellini durante la prima riunione "pubblica" della nuova Commissione Città di Lucca che si è svolta a Palazzo Sani, sede di Confcommercio. Un incontro che ha messo a confronto i rappresentanti locali dell'associazione di categoria e la giunta...


lunedì, 18 marzo 2019, 15:14

Incontro pubblico della nuova commissione Città di Lucca con il sindaco, gli assessori ed i commercianti

Grande attesa per la prima riunione "pubblica" della nuova Commissione Città di Lucca, in programma mercoledì 20 marzo alle 20,30 a Palazzo Sani, sede di Confcommercio


mercoledì, 13 marzo 2019, 12:55

Migliorare la comunicazione aziendale: due percorsi gratuiti a cura di Ebit Toscana

Iscrizioni aperte per due nuovi percorsi formativi gratuiti a cura di Ebit – Ente bilaterale terziario Toscana – che si svolgeranno nella sede Confcommercio di Lucca (via Fillungo, 121) tutti i lunedì dal 6 maggio al 10 giugno


mercoledì, 13 marzo 2019, 12:43

La Commissione Città di Lucca si presenta

E’ in programma mercoledì 20 marzo alle 20,30 a Palazzo Sani, sede di Confcommercio, la serata di presentazione ufficiale alla città della neonata Commissione Città di Lucca, organismo voluto proprio da Confcommercio


giovedì, 7 marzo 2019, 14:19

Nuovo porta a porta in centro storico, sistema ambiente fa visita alle attività commerciali per capirne le esigenze

Dalla prossima settimana il via all’operazione: l’obiettivo è calibrare il più possibile il futuro piano per la raccolta dei rifiuti sulle risposte fornite dai negozianti