Anno 7°

lunedì, 6 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Confcommercio

Futuro del Summer Festival, unire le forze per trovare soluzioni definitive per il prato dell'ex Balilla

martedì, 4 febbraio 2020, 16:09

Prendono posizione Confcommercio e la sua commissione Città di Lucca, nel leggere le preoccupazioni espresse da Mimmo D'Alessandro sul futuro del Summer Festival.

"La nostra associazione – si legge in una nota congiunta – è come noto da anni in prima linea a difesa e valorizzazione dei grandi eventi che hanno garantito e garantiscono immagine e promozione a livello mondiale a Lucca, oltre naturalmente che indotto economico. E da questo punto di vista, ovviamente, il Summer Festival è un autentico traino e un elemento di forza imprescindibile che a nostro avviso va tutelato in tutti i modi possibili".

"Ecco perché – prosegue la nota – ci preoccupa e non poco leggere oggi come D'Alessandro consideri di nuovo a rischio il futuro del festival: temi e riflessioni, quelle del patron del Summer, che riportano a un passato che auspicavamo di cuore fosse ormai superato. A tutte le parti coinvolte rivolgiamo un appello, affinché venga trovata una soluzione per la questione del prato dell'ex campo Balilla: gli scavi di Pompei dimostrano in modo chiaro come la grande musica possa coesistere tranquillamente con siti archeologici e monumenti d inestimabile valore. E le stesse Mura di Lucca hanno dimostrato, ogni volta che i suoi spalti hanno ospitato un grande concerto, a partire dalla indimenticabile esibizione dei Rolling Stones nel 2017, di essere esaltate in tutto il loro splendore dal connubio con il Summer".

"Crediamo - termina la nota - che sia arrivato il momento di unire le forze e trovare una soluzione definitiva per il prato dell'ex Balilla, in modo che i grandi eventi che si svolgano sopra di esso possano godere dei giusti e doverosi tempi di programmazione che loro complessità richiede".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

lagazzetta_prenota

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Confcommercio


fotofiorenzo


domenica, 5 aprile 2020, 17:56

Consegne a domicilio anche per prodotti non alimentari o "non necessari", Confcommercio chiede il via libera

La Prefettura di Pisa, su richiesta del Sistema Confcommercio, ha confermato la possibilità per i negozi che vendano prodotti non alimentari o comunque non catalogati come "non necessari" di effettuare consegne a domicilio


venerdì, 3 aprile 2020, 13:22

“Oggi, in un momento di totale incertezza servono, da parte di chi ci governa, provvedimenti immediati che diano certezze”

Questo il monito lanciato da Sandra Bianchi presidente Fipe del sindacato baristi e pasticceri


mercoledì, 1 aprile 2020, 14:10

Coronavirus, Martini non sente seghe: "Stop a tutti i pagamenti sino alla completa ripresa"

Affitti, tributi, mutui, utenze: parla il presidente della commissione che, come al solito, non usa perifrasi: "Dal Governo sinora misure gravemente insufficienti, obbligatorio un cambio di marcia col decreto di aprile". Elogio al senso civico dei commercianti lucchesi


martedì, 31 marzo 2020, 13:32

Plafond da 100 milioni di euro per le piccole e medie imprese nell'emergenza

Continua l'impegno di Centro Fidi, l'organismo creditizio a sostegno delle imprese che fa parte del Sistema Confcommercio, per realizzare prodotti in grado di garantire liquidità alle aziende alle prese con l'emergenza coronavirus


lunedì, 30 marzo 2020, 14:46

Coronavirus, Pasquini: "Non ci serve l'elemosina dal Governo"

La ricetta del direttore Confcommercio: "Stop totale ai tributi e liquidità massiccia, le elemosine da 600 euro non bastano"


giovedì, 26 marzo 2020, 15:25

Dalla Fondazione Confcommercio Toscana Onlus 2 mila 800 mascherine gratis per i negozianti del settore alimentare

Fra le tante iniziative messe in piedi in queste settimane di emergenza – coronavirus dal Sistema Confcommercio ce n'è una legata in particolare alla tutela della salute degli imprenditori che – per la tipologia di merce venduta, considerata primaria e necessaria – sono costretti a rimanere aperti