Anno XI

lunedì, 17 gennaio 2022 - Giornale non vaccinato

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Il presidente della Croce Rossa Fasano ai volontari: "Chi non rispetta la nostra Bibbia, si dimetta"

martedì, 21 aprile 2015, 11:33

di silvia toniolo

Anche i volontari, alcuni sicuramente, della Croce Rossa, si sono rotti le scatole di questa assistenza tout court verso i clandestini che stanno "sbarcando", decine al colpo, nella nostra provincia. Lo si capisce chiaramente dalla lettera, pesantissima nei toni, che il presidente del comitato provinciale della Croce Rossa Italiana Rosario Enzo Fasano ha scritto ai volontari e alle volontarie dell'associazione, che pubblichiamo integralmente. Un duro attacco con il quale richiama all'ordine e invita chi non lo rispetta – chi ammette cioè che esistono differenze di razze, religioni, culture e colore della pelle e chi, probabilmente, ha osato esprimere dissenso verso l'assistenzialismo senza confini – di rassegnare immediatamente, senza tanti complimenti, le proprie dimissioni.

Sarebbe intanto interessante sapere quale "percorso di integrazione" seguono questi clandestini alloggiati temporaneamente in via delle Tagliate. Gli ultimi, arrivati a Lucca il 13 aprile, dopo tre giorni non avevano nemmeno ricevuto, così dicono, il trattamento sanitario immediato, con visite in loco, ma sarebbero stati accompagnati, con calma a quanto pare, all'ospedale San Luca, né più né meno, di come accade per qualsiasi altro cittadino di Lucca.

Nemmeno questa notizia, riesce a scuotere dal loro torpore - ammesso e concesso che non ne siano consapevoli - il sindaco Tambellini, la vice Vietina e l'assessore Sichi, il dispensatore di alloggi popolari che spettano, come per diritto divino, a chi viene da fuori? E' a conoscenza il prefetto Cagliostro di quale assistenza stanno ricevendo gli immigrati che stanno affollando anche la nostra provincia?

Forse che in questo grande business dell'accoglienza rientrano, all inclusive, anche le malattie che questi "disperati", come sta accadendo, portano con sé?

 

Il testo intergrale della lettera di Rosario Enzo Fasano:

Carissime Volontarie e carissimi Volontari, mi vedo costretto, ancora una volta, a stigmatizzare il comportamento di alcuni di Voi circa il modo di operare l'atteggiamento da tenere quando si decide di entrare a far parte della Croce Rossa Italiana e di conseguenza, del Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. Forse ad alcuni di Voi sfugge il fatto che chi ha deciso di indossare l’Emblema della Croce Rossa (senza alcuna costrizione) si è assunto delle enormi e NOBILI responsabilità: aiutare CHIUNQUE si trovin uno stato di bisogno, senza alcuna DISTINZIONE. Si è assunto, in particolare, il compito di divulgare i Principi fondamentali del nostro Movimento anche, e soprattutto, attraverso le proprie azioni ed i propri commenti ed atteggiamenti. Forse non si è del tutto consapevoli del peso che ha il simbolo che indossiamo. Forse non si riesce a comprendere che l’emblema della Croce Rossa è sinonimo di “fratellanza”. L'EMBLEMA DELLA CROCE ROSSA E MEZZALUNA ROSSA E' SINONIMO DI SOLIDARIETA'!!!!!!!!!!!!!Lo scopo della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa è quello di fare del bene, senza SE e senza MA; chi di Voi non si riconosce in questi valori e non ne c ondivide il senso, dovrebbe avere la decenza e la dignitàandarsene dalla Croce Rossa e dedicare il proprio tempo libero ad altre attività.Sono costretto a dover fare questo richiamo perché, mai come in questi giorni, mi giungono voci che “raccontano” di volontari/e che mostrano insofferenza nei confronti di razze, religioni, culture, colore della pelle, ecc., che non siano uguali ai propri. Leggo commenti sui social network che rasentano il razzismo o la xenofobia. In particolare noto, con enorme “insofferenza” del sottoscritto, che vi sono persone che hanno interesse ad alimentare polemiche e contrapposizion i tra i cittadini, sfruttando indegnamente lo stato di bisogno delle persone, anche attraverso i social network e altri strumenti di informazione, arrivando ad utilizzare anche le nostre comunicazioni interne di servizio.

A questi “pseudo” volontari/e vorrei far presente che non esistono razze, religioni, culture, colore della pelle, ecc.: esiste unicamente la RAZZA UMANA!!!!!!! Sono più che consapevole del diritto di ognuno di noi ad esprimere la propria opinione (ci mancherebbe altro!!!), purchè questa non offenda la dignità altrui e non vada contro i Principi fondamentali della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, la nostra Bibbia. Mi permetto di allegare i suddetti Principi affinché ognuno di Voi se li rilegga (ho la sensazione che qualcuno non li abbia mai letti) e tragga le opportune conclusioni circa la permanenza in Croce Rossa!!!!!!Allego, inoltre, una foto di “disperati”, in fuga dalla guerra e dalle discriminazioni, invitandovi a individuare un viso e provare a sostituirlo con il viso di qualcuno a noi caro (mamma, papà, figlia/o, fratello, sorella, moglie, marito, fidanzato/a, ecc.). Provate ad immaginare cosa si potrebbe provare a sapere che un nostro caro è in quelle condizioni e stabilite voi la sorte che dovrebbe toccargli.................. Concludo rinnovando l’invito a rileggere anche il codice deontologico dell’Associazione e, se non lo si condivide, si possono rassegnare le dimissioni dalla Croce Rossa (NESSUNO obbliga NESSUNO).

Rosario Enzo Fasano

 


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

lamm

il casone

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 15 gennaio 2022, 11:38

Tambellini annuncia i bicentenari pucciniani in un forum a Xiamen

Il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini ha preso parte, attraverso un messaggio registrato, insieme ad altre autorità fra cui il sindaco di Londra Sadiq Khan, al forum "Città d'arte: rinnovamento organico del passato e del presente - Forum City for Tomorrow 2021"


sabato, 15 gennaio 2022, 09:09

Gli effetti devastanti del Covid sulla nostra psiche dopo due anni di pandemia

Sindrome da effetto post traumatico, aumento dei suicidi tra i più giovani, long covid, ossia persistenza dei sintomi del covid anche a guarigione avvenuta, sono alcuni dei temi trattati nel seminario on line: “Effetti dell’infezione Sars CoV-2”, organizzato dall’ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Lucca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 14 gennaio 2022, 14:35

Aperto il cantiere per il recupero del complesso di S. Nicolao

Si è aperto in questi giorni il cantiere per la messa in sicurezza e l'adeguamento strutturale ed impiantistico da parte della Provincia di Lucca per il "nuovo" complesso di S. Nicolao a Lucca, storica sede degli istituti scolastici superiori "Paladini" e "Civitali"


venerdì, 14 gennaio 2022, 11:25

Covid, quarantena e fine isolamento: 12 Faq spiegano che cosa fare

Dodici Faq aggiornate alle più recenti disposizioni nella lotta al Covid, nazionali e regionali. L’anno 2022 si aperto con nuove ordinanze del presidente della giunta regionale Eugenio Giani, che precisa le nuove modalità per le attività di tracciamento e la gestione dei casi positivi


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 14 gennaio 2022, 10:51

Pubblico Condotto, in corso ripristino della muratura crollata a San Pietro a Vico

Sopralluogo del presidente del Consorzio 1 Toscana Nord Ismaele Ridolfi sul Pubblico Condotto lucchese, dove l’ente consortile sta realizzando una serie di interventi per un investimento complessivo di oltre 300 mila euro


giovedì, 13 gennaio 2022, 21:18

Lutto nel mondo del volontariato per la scomparsa di Enrico Torriani

Se ne è andato improvvisamente Enrico Torriani, a soli 64 anni, lasciando in tutti quelli che lo conoscevano un grande vuoto. Era attivo nel mondo del volontariato per l'impegno con la Protezione Civile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px