Anno 7°

venerdì, 4 dicembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Buffoni!

domenica, 23 ottobre 2016, 12:42

di aldo grandi

Proprio sotto il naso del sindaco Alessandro Tambellini, a Sant'Alessio. La sua frazione, fiore all'occhiello della città, in preda al caos con liti, risse verbali, proteste e un caos infernale che ha paralizzato la circolazione dei veicoli in direzione Carignano-Ponte S.Pietro e viceversa. E tutto per una maratona, la Lucca Marathon, capace, con i suoi 42 chilometri, di mettere in ginocchio una città e un'amministrazione comunale incapace di saper gestire la città e che dovrebbe dimettersi se in questo Paese esistesse ancora un dizionario dove le parole corrispondono al loro reale significato e alla dignità di chi ne viene investito. 

Polizia municipale che non sa dove mettere la testa - senza dubbio più facile fare le multe nel centro storico ai residenti all'una di notte, più difficile governare la circolazione in giornate come queste - e con un'ordinanza che, evidentemente, non è stata adeguatamente diffusa; polizia di Stato che, carente di mezzi e pattuglie, non può fare più di quel che fa; amministratori pubblici e assessori che, la domenica, si guardano bene dal venire a dare una occhiata alle cose che non fanno; volontari messi a dirimere il transito dei veicoli senza avere alcuna autorità e, quindi, alla fine, ingiusto bersaglio dei conducenti che non ne possono più. Tutto questo e ancora di più questa mattina sulla via Sarzanese, a Nave, a S. Anna - impiegati come controllori del traffico gli extracomunitari ospiti con tanto di giacchette fluorescenti - sulla circonvallazione, nei pressi di monte San Quirico e lungo tutta S. Alessio fino a giungere a Carignano e a Ponte San Pietro.

Il caos è cominciato subito, di prima mattina, quando gli automobilisti si sono resi conto che il ponte di Monte San Quirico era chiuso e che, quindi, per arrivare a S. Alessio o sulla via per Camaiore (Tre Cancelli, Arsina) era necessario circumnavigare il Serchio e la città. Così sono cominciate le baruffe con i pochi vigili urbani presenti costretti a sorbirsi di tutto, dagli improperi alle critiche alle offese e, in alcuni casi, anche il rischio di venire assaliti. Ma non è tutto. Sul fronte opposto, identica situazione a Ponte S. Pietro, con la via Sarzanese e la via per S. Alessio impercorribile in tutti e due i sensi di marcia e con il concreto pericolo di incidenti per chi, impaziente e stressato, non accettava di dover perdere un'ora.

"C'è una confusione pazzesca - spiega Claudio Conti, presidente dell'ALAC e volontario per dirimere il transito - I cittadini sono stressati e hanno ragione. Non ci sono vigili, non ci sono pattuglie della polizia perché ne hanno poche. Noi siamo in via della Chiesa, poco dopo Carignano, è incredibile quello che sta succedendo. Una persona è scesa dall'auto e voleva passare a tutti i costi, mi ha quasi aggredito e si è calmato solo quando si è accorto che stavo segnalando il numero di targa della sua auto alla polizia al telefono. Me la sono vista brutta, però devo ammettere che non si possono lasciare dei volontari, senza autorità di rilasciare permessi, a controllare la viabilità senza che nessuno si faccia vivo. E' pazzesco. Alla polizia municipalem mi hanno detto che non sapevano nemmeno loro cosa dovevano fare". 

"Un'approssimazione inaccettabile - commenta Marco Santi Guerrieri di Fratelli d'Italia - Non si può lasciare la città in mano a degli incompetenti. Ci sono stati episodi ai limiti dell'aggressione fisica e non è giusto che vigili urbani o volontari debbano scontare le responsabilità degli organizzatori e degli amministratori di un evento che è stato preparato nel peggiore dei modi. Qualcuno, veramente, dovrebbe trarne le conclusioni e dimettersi".


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

auditerigi

lamm

il casone

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 3 dicembre 2020, 18:01

Il 4 dicembre i vigili del fuoco celebrano Santa Barbara

Quest’anno lo svolgimento della festività di Santa Barbara a causa delle restrizioni per l’emergenza sanitaria in atto, sarà in forma riservata, per il solo personale in servizio il 4 dicembre ed una rappresentanza del personale in quiescenza dell'A.N.VV.F.


giovedì, 3 dicembre 2020, 17:39

Natale blindato: stop agli spostamenti dal 21, blocco dei comuni 25, 26 e Capodanno, Toscana in arancione da domenica

È un Natale blindato quello a cui stiamo andando in contro. La linea dura del Governo è stata confermata e le deroghe sono ben poche, anzi praticamente nulle


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 3 dicembre 2020, 15:37

Coronavirus, 51 nuovi contagi e due decessi

Nell’azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 3 dicembre, sono 394. All’ospedale di Lucca 86 i ricoverati, di cui 18 in terapia intensiva


giovedì, 3 dicembre 2020, 14:59

La polizia ritrova un minore scomparso a Livorno

Ieri pomeriggio la polizia ha rintracciato un minore che si era allontanato da casa. La nota di ricerca è stata diramata dalla questura di Livorno, a cui si erano rivolti i genitori del 16 enne che lì risiedono, chiedendo aiuto per il ritrovamento del ragazzo che era scomparso a seguito...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 2 dicembre 2020, 17:37

Promosso sottotenente l’ex maresciallo Pasquale Giordano

L’ex maresciallo Pasquale Giordano, già vice comandante della stazione dei carabinieri di Borgo Giannotti, dove era stato destinato nel mese di agosto 2016, è stato promosso sottotenente del ruolo normale dell’Arma dei Carabinieri, al termine di un difficile e selettivo concorso interno da poco conclusosi


mercoledì, 2 dicembre 2020, 16:57

Paura in centro per una lite tra immigrati

Due extra-comunitari di origine maghrebina, ubriachi, hanno seminato il panico all'interno di un bar in piazza San Francesco. Sul posto tre volanti della questura


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px