Anno 5°

sabato, 26 maggio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Lucca ricorda Umberto Dianda, medaglia d’oro al valore militare

martedì, 13 febbraio 2018, 11:28

Mercoledì 14 febbraio alle ore 14,30 si terrà la cerimonia di intitolazione ad Umberto Dianda della nuova strada a San Pietro a Vico, dal Brennero a via dell’Acquacalda.

Umberto Dianda, lucchese, scomparso nel 2005, è stato insignito della Medaglia d’Oro al Valore Militare e della Medaglia d’Argento per meriti partigiani durante la Seconda Guerra Mondiale.

I famigliari ringraziano sentitamente l’Amministrazione Comunale, l’Associazione Mutilati e Invalidi di Guerra, sezione di Lucca, e le altre Istituzioni che hanno reso possibile tale apprezzato riconoscimento alla sua memoria.

Pilota di un carro armato “M/11" “, durante aspro combattimento con forze corazzate avversarie cinque volte più numerose, manovrava con intelligente spirito di iniziativa e con sovrano coraggio il suo carro spostandosi dall’uno all’altro dei settori più battuti dal nemico, cui infliggeva sensibili perdite. Serenamente votato alla morte, avendo piena coscienza della necessità di sostenere l’urto nemico, per evitare il crollo di tutto il nostro dispositivo e l’annientamento dei reparti appiedati, opponeva alla materiale superiorità avversaria tanto impeto e tanta decisione da frenare lo slancio dei carri inglesi che tentavano di sfondare la nostra linea. Gravemente ferito alla testa, alla gola, ad un braccio e ad una gamba, da un colpo di cannone che uccideva gli altri due uomini dell’equipaggio, non desisteva dal combattere, alternando il pilotaggio al fuoco, per effettuare il quale doveva fermare il carro e spostarsi fino al cannone rimovendo i corpi esanimi che ingombravano il limitatissimo spazio. Malgrado la perdita di sangue, che sgorgava copioso dalle ferite, persisteva nel titanico sforzo. Colpito il carro da altre tre cannonate che miracolosamente risparmiavano il motore ed egli stesso straziato da nuove schegge, riusciva con supremo sforzo di volontà a portarsi nelle nostre linee e abbandonava le leve di pilotaggio solo davanti al posto di medicazione. Credendo che gli altri componenti dell’equipaggio fossero svenuti, ma ancora vivi, esortava i medici a non preoccuparsi di lui e a medicare i suoi compagni. Esempio di incomparabile abnegazione, di sublime eroismo. Alam Abu Hileiuat (Africa Settentrionale), 19 novembre 1940.


Questo articolo è stato letto volte.


lattanzi classico


maxibazar



il casone


bonito400


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 26 maggio 2018, 14:00

Guardia giurata in banca chiede di poter andare in bagno, ma la cassiera non lo fa entrare

Un storia singolare quella raccontata da Francesco C., 50 anni, guardia giurata, ieri mattina in servizio di piantonamento antirapina alla filiale Unicredit di viale Marti


sabato, 26 maggio 2018, 11:18

Immigrato del Gambia inseguito, fermato e denunciato per spaccio sulle mura

Gli agenti del Nucleo Sicurezza Urbana della polizia municipale hanno anche identificato alcuni ragazzi minorenni che avevano appena acquistato alcuni grammi di marijuana


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 25 maggio 2018, 22:56

Alessandro Lucchesi, a oltre venti anni di distanza una lettera ancora attuale

All’evento di questa mattina, il flash mob dell’Istituto Pazzaglia in Piazza Napoleone la mamma di Alessandro Lucchesi ha donato, alla Gazzetta di Lucca, una lettera scritta dal figlio, deceduto il primo marzo 1994


venerdì, 25 maggio 2018, 17:35

Frana di Chiatri: sopralluogo dell'assessore Raspini e dei tecnici comunali per l'intervento di messa in sicurezza

Entro due mesi verrà presentato ai cittadini il progetto esecutivo e messi a gara i lavori finanziati con 750mila euro dalla Regione Toscana


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 25 maggio 2018, 13:06

Concluso il progetto "Il fiume Serchio: conoscerlo, amarlo, rispettarlo"

Si è concluso il terzo anno del progetto didattico ideato dall'Autorità di bacino del Serchio "Il fiume Serchio: conoscerlo, amarlo, rispettarlo", realizzato con la collaborazione del comune di Lucca, che ha concesso il suo patrocinio, e della Fondazione Banca del Monte di Lucca, che ha contribuito finanziariamente alla pubblicazione di...


venerdì, 25 maggio 2018, 12:30

Stalli revocati ai disabili, Luccasenzabarriere valuta un'azione legale

L' associazione Luccasenzabarriere onlus sta ricevendo diverse lamentele da parte di cittadini lucchesi disabili ai quali è stato revocato lo stallo di sosta personalizzato a loro assegnato


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px