Anno 7°

mercoledì, 16 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Come spendiamo il nostro tempo online?

mercoledì, 13 giugno 2018, 13:17

Anche se la quantità di tempo che gli utenti trascorrono online è rimasta relativamente stabile negli ultimi 12 mesi, i dati ottenibili incrociando alcune delle più attendibili ricerche in materia, come quella condotta da Verto Analytics, dimostrano come l'attenzione o l'impegno dei consumatori si stia gradualmente spostando verso diverse categorie di contenuti. E così, mentre i social media, le e-mail e i contenuti legatial gioco mobile hanno storicamente dominato la parte del tempo che i consumatori spendono online, qualcosa sta cambiando, e alcuni dati stanno sottolineando segnali precoci di un passaggio ad altri tipi di contenuti. Ma quali?

Le tendenze chiave

Cerchiamo di soffermarci su quelle che potrebbero ben essere considerate come le quattro tendenze chiave del momento.

Communications e social media. Per la prima volta, questa importante area vede il tempo speso per utente in declino. I siti e le app come Facebook, Snapchat e Gmail attirano ancora la maggior percentuale di tempo online dei consumatori, tanto che nel 2017 abbiamo trascorso oltre il 41% del nostro tempo online in questa categoria di app, che equivale a una media di oltre 25 ore al mese per utente su applicazioni di comunicazione e di social media.

Tuttavia, nell'ultimo anno, la quantità di tempo speso per utente in queste app ha mostrato un leggero calo (meno dell'1%), nonostante il numero complessivo di utenti sia aumentato. Si tratta di una diminuzione relativamente piccola, che potrebbe indicare che i social media stanno iniziando a perdere la presa sul nostro tempo online. O che, forse, i consumatori stanno assaporando il piacere di trascorrere il loro tempo in altri luoghi.

Giochi per cellulari. I giochi per dispositivi mobili sono la seconda categoria in termini di tempo speso per utente, con un numero di ore rimasto stagnante a circa il 12% della quantità di tempo trascorso online, equivalente a 20,7 ore per utente al mese. Numerose le sfaccettature di questo genere di settore, che include i giochi gratuiti, quelli sui social, quelli legati ai bonus casino senza deposito immediato, e così via.

App di intrattenimento. Questa categoria di app (che include YouTube, Spotify e Netflix) rappresenta circa l'11% della quantità di tempo che le persone sceglie di trascorrere online e ha potuto godere di un aumento interessante del numero degli utenti tra il 2016 e il 2017. La categoria delle app ha visto anche un aumento della quantità di tempo speso per utente, pari ora a 11,5 ore al mese, a indicare che queste app potrebbero svolgere un lavoro ancora migliore per sviluppare positivamente l'esperienza di visualizzazione dei consumatori, a nuove condizioni (ovvero, mediante app proprietarie, piuttosto che social media e altre piattaforme di distribuzione esterna).

Notizie. Alla luce delle varie polemiche sulle fake news sorte negli ultimi trimestri, fa riflettere ma non sorprende che le notizie e le app informative abbiano visto un notevole calo del tempo speso per utente, nonostante un aumento continuo del numero complessivo degli utenti stessi: gli utenti hanno trascorso in media solo 3,3 ore al mese alla ricerca di aggiornamenti su quel che accade intorno a loro, o sul meteo.

Cambiano le abitudini dei consumatori

Anche alla luce di quanto sopra è possibile compiere qualche riflessione finale. In particolar modo, per i social media e le app di posta elettronica, che dominano la quantità di tempo che i consumatori trascorrono mediamente online, il fatto che il tempo trascorso stia mostrando segni di declino potrebbe indicare un importante cambiamento nel comportamento dei consumatori.

Le piattaforme di social media come Snapchat, Twitter e Facebook si stanno riposizionando come “creatori di contenuti” e “provider di intrattenimento”, avendo ciascuna lanciato incursioni nella produzione di contenuti originali o in streaming, con l'esplicito scopo di catturare più ore di attenzione dell'utente. Facebook Watch, una nuova piattaforma per contenuti video originali, è stata lanciata nell'agosto 2017, mentre Snapchat ha firmato accordi con Time Warner, NBC e altri operatori per produrre contenuti script originali e distribuire programmi televisivi di rete. E Twitter? Il social network dei “cinguettii” si sta posizionando come “centro” per eventi, con trasmissione di partite sportive e altri appuntamenti sociali di particolare rilevanza. Ma questi sforzi saranno ripagati?

Per i brand e i produttori di contenuti che lavorano in aree al di fuori di questa breve lista di “attrattività”, in realtà tale evoluzione rappresenta un'arma a doppio taglio: mentre molti marchi ed editori si sono affidati a una disagevole convivenza con piattaforme di social media come mezzo di distribuzione, lo sviluppo dell’attenzione volatile dei consumatori genera la necessità di creare nuovi modi per poter catturare le abitudini dei consumatori digitali. E ciò potrebbe rivelarsi ancora più difficile ora che i consumatori passano più tempo in un panorama sempre più frammentato di contenuti, siti e servizi.

Insomma, il futuro è difficilmente decifrabile, e i marketer non possono che farvi fronte attivamente.

 


Questo articolo è stato letto volte.


gelateria pacini


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


q3


sapgrande


il casone


bonito400


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 16 gennaio 2019, 15:46

A Palazzo Ducale sabato 12 dicembre l'evento internazionale Unesco

Si è tenuto sabato 12 dicembre, nella splendida cornice di Palazzo Ducale, sede della Prefettura e della Provincia di Lucca, un evento organizzato dal Club per l’UNESCO in occasione della presenza a Lucca del Delegato permanente del Kuwait presso l’UNESCO di Parigi Ambasciatore Adam Al Mulla e dell’Ambasciatore d’Italia presso...


mercoledì, 16 gennaio 2019, 14:20

Porta San Pietro chiusa al traffico per un nuovo intervento di messa in sicurezza alla grata

La temporanea chiusura dell'accesso alla città si è resa necessaria per effettuare un ulteriore intervento di messa in sicurezza ad una punta della grata lignea interna alla porta, che è stata danneggiata nuovamente dopo le operazioni di restauro a seguito dell'urto di un tir durante l'allestimento per il concerto dei...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 16 gennaio 2019, 14:06

Puccini e la sua Lucca : "Il Pucciniano usa immagini del festival per promuoversi eventi in Cina"

Il Festival Pucciniano di Torre del Lago con l'Orchestra per il Capodanno ed il primo dell'anno in Cina, ma nella locandina appaiono Andrea Colombini e l'Orchestra Filarmonica di Lucca. La segnalazione arriva da Puccini e la sua Lucca che ha attivato i suoi legali


mercoledì, 16 gennaio 2019, 09:37

La povertà vista dalla Caritas: successo del terzo incontro del Cnv con il territorio

E' una lettura della povertà profonda e controcorrente quella che la direttrice della Caritas di Lucca Donatella Turri, introdotta dal presidente Pier Giorgio Licheri, ha fornito lunedì scorso al Centro Nazionale per il Volontariato nel terzo incontro che il Cnv ha organizzato con la rete di associazioni del territorio lucchese


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 15 gennaio 2019, 15:19

Disagi per i pendolari nella tratta Lucca - Viareggio

La tanto annunciata chiusura del tratto ferroviario tra Lucca e Viareggio da gennaio a giugno, fin dalla prima settimana di ritorno dalle vacanze natalizie ha iniziato a dare i primi disagi ai pendolari che dovevano tornare a lavoro.


martedì, 15 gennaio 2019, 12:42

E' morta Silvia Bulckaen, una di noi

Una di quelle notizie che mai vorremmo dare. E' venuta a mancare, questa notte, la nostra collaboratrice Silvia Bulckaen. Aveva 56 anni. Ai figli le condoglianze e la vicinanza di tutte le redazioni delle Gazzette. I funerali in Duomo venerdì 18 gennaio alle 15


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px