Anno 7°

giovedì, 21 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

La Luminara, come la cattedrale, ritorna all'antico splendore

giovedì, 13 settembre 2018, 23:50

di oriano de ranieri

Una città splendente di mille luci per la processione di S.Croce, per rendere omaggio al re dei lucchesi alla vigilia della festa dell'Esaltazione del simbolo cristiano per antonomasia. Tante persone hanno partecipato al corteo sacro che è partito dalla basilica di S.Frediano con un leggero ritardo per attraversare il cuore della città per poi arrivare alla cattedrale di S.Martino con la facciata restaurata da poco e adorna di tanti lumini.

Fatto eccezionale: il suono delle campane ha accompagnato i canti sacri e le preghiere quasi per esprimere la gioia per la chiesa madre della diocesi ritornata agli antichi splendori. Il concerto delle campane a volte ha suonato l'inno "Evviva la Croce" facendo eco alle bande lungo  il percorso. Quest'anno è stata accentuato l'aspetto religioso con preghiere, inni e la partecipazione  di tante parrocchie, dei giovani lucchesi che sono stati in pellegrinaggio a Roma di recente.

In corteo il mondo del volontariato, i vigili del fuoco, le associazioni, il mondo della scuola guidato dalla provveditora Donatella Bonriposi. Hanno brillato tanti lumini, le vetrine al buio ma inspiegabilmente dal comune sono stati lasciati accesi i lampioni davanti la chiesa di S.Cristoforo in Fillungo, illuminata a giorno. Molta partecipazione delle parrocchie. Hanno sfilato tanti lucchesi del mondo con a capo Ilaria Del Bianco che sono venuti alla festa grande dei lucchesi per festeggiare i cinquant'anni della fondazione della loro associazione. Nel luogo dove sono morti Antonio Pellegrini e Eugenio Viviani è stato posto un arco di luce. L'arcivescovo Italo Castellani si è inginocchiato poi ha recitato una Ave Maria. Davanti alla targa che ricorda le due vittime del lavori si è soffermato anche il sindaco Tambellini e il prefetto.

Tra le autorità numerosi sindaci e il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani. All'arrivo in cattedrale l'arcivescovo Castellani, probabilmente all'ultima sua processione avendo dato le dimissioni per raggiunti limiti d'età, è stato accolto dai giovani pellegrini a Roma per il sinodo che lo hanno salutato calorosamente. Ai giovani l'arcivescovo ha rivolto l'invito a chiedersi che cosa vuole il Signore da loro. E' stata letta la lettera di S.Giovanni che invita tutti ad amarsi in maniera vicendovole. L'arcivescovo nel commento ha ripetuto l'invito per tutti all'amore. Poi ha espresso stima e affetto al Papa a nome di tutti i lucchesi dopo gli attacchi alla sua persona in questi giorni. "Papa Francesco ti vogliamo bene, ha detto il presule".

Poi ancora: "Con questo mio intervento la nostra diocesi esprime riprovazione per tutti i tipi di attacchi che da vari fronti si levano verso la persona di Papa Francesco e li respinge con fermezza. La Cappella S.Cecilia ha cantato il mottettone " Jubilantes Exultantes" composto da Michele Puccini, padre di Giacomo. Infine i tradizionali fuochi d'artificio.

Foto Alcide


Questo articolo è stato letto volte.


gelateria pacini


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


q3


il casone


bonito400


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 febbraio 2019, 16:13

Degrado di Porta Sant'Anna, i residenti: "Situazione non più tollerabile"

Questo è l'amaro sfogo di alcuni residenti, che rivolgendosi a La Gazzetta di Lucca, intendono evidenziare lo scempio della pavimentazione stradale sotto Porta Sant'Anna, uno dei varchi principali di accesso al centro storico della città


mercoledì, 20 febbraio 2019, 15:25

Cancro colorato del platano: l'abbattimento dei quattro alberi nel centro storico verrà effettuato venerdì

Venerdì una ditta specializzata individuata dall'amministrazione comunale provvederà all'abbattimento di quattro platani colpiti dal Ceratocystis platani, il cosiddetto cancro colorato del platano. Due degli alberi in questione si trovano lungo il lato orientale di piazza Napoleone a poca distanza dell'Hotel Universo.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 19 febbraio 2019, 16:53

Vigili di prossimità, via libera dalla giunta: ecco dove opereranno gli 80 agenti pagati dalla regione

Arriva in Toscana la sperimentazione sui ‘vigili di quartiere', ottanta in quindici comuni. E la Regione è pronta a sostenerne i costi per tre anni. Una spesa di 3 milioni ogni anno. Un modo per alzare la percezione di sicurezza nelle città, con pattuglie a piedi che, lavorando nelle strade...


martedì, 19 febbraio 2019, 11:04

Panificio in scarse condizioni igieniche e strutturali: sospesa attività

I militari del Nucleo Antisofisticazione, a seguito dell’ispezione di un panificio che effettuava anche la vendita di pasticceria nella zona est del comune di Lucca, hanno segnalato il titolare alla competente autorità sanitaria e amministrativa, per aver tenuto i locali adibiti a laboratorio di produzione e deposito in scarse condizioni...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 18 febbraio 2019, 20:52

Arresti domiciliari per i genitori di Matteo Renzi accusati di bancarotta fraudolenta

Arresti domiciliari per i genitori di Matteo Renzi. Nei confronti dei due le accuse dei magistrati parlano di bancarotta fraudolenta e fatturazioni fasulle


lunedì, 18 febbraio 2019, 15:43

Rifiuti abbandonati a San Vito, lo sfogo di alcuni residenti di via Giorgini

“L’operatore ecologico pulisce e il giorno dopo è di nuovo pieno di sacchi”. Questo lo sfogo di alcuni abitanti di via G. B. Giorgini a San Vito che lamentano di rifiuti domestici abbandonati intorno ad un piccolo cestino, in uno dei giardini pubblici della via, e nel viottolo che dalla...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px