Anno 7°

martedì, 23 ottobre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Rifiuti urbani: i dati nella provincia di Lucca

venerdì, 12 ottobre 2018, 10:47

Nelle province di Lucca, Massa-Carrara, Pisa e Livorno, al 31 dicembre 2016, si contavano 107 comuni di cui più della metà (56) con popolazione inferiore ai 5 mila abitanti. I dati sui rifiuti urbani, forniti da ARRR e riferiti al 2016, mettono in evidenza che la produzione media di rifiuti urbani totali (da intendersi sia rifiuti differenziati che indifferenziati), nei comuni delle province richiamate, risulta pari a 595 kg abitante anno.

La produzione più bassa di rifiuti urbani totali si registra a Podenzana (MS), con un procapite di 288 kg anno, mentre quella più alta si ha a Bibbona (LI) che raggiunge 1990 kg abitante anno.

Per quanto riguarda la raccolta differenziata, sempre i dati di ARRR, ci mostrano che nei comuni di questa area geografica, il range va dal 16,64% di Montecatini Val di Cecina (PI) all’86,66% di Capannori (LU). 42 comuni hanno superato il 65%, 8 il 60% e di questi tre (Marciana, Marciana Marina e Bibbona) sono molto vicine al 65% mentre 7 si attestano sopra il 50%.

Comuni sotto 5000 abitanti

I dati sui rifiuti urbani forniti da ARRR mettono in evidenza che, in questi piccoli comuni, la produzione media di rifiuti urbani (differenziati e non) si attesta a 578 kg abitanti anno.

Per quanto riguarda la raccolta differenziata emerge che la percentuale più bassa, 16,64%, è registrata a Montecatini Val di Cecina (PI), quella più alta, 80,32%, è raggiunta a Villa Basilica (LU). In questa fascia di comuni 14 hanno raggiunto e superato l’obiettivo del 65% di raccolta differenziata, 7 superano il 60% e 2 si posizionano sopra il 50%.

RU comuni sotto 5000

RU comuni sotto 5000 2

Comuni da 5000 a 14.999 abitanti

Nelle province di Lucca, Massa Carrara, Pisa e Livorno, i comuni, che hanno una popolazione superiore ai 5000 abitanti ed inferiore ai 14.999, sono 31.

In questi comuni la produzione media di rifiuti urbani totalii (differenziati e non) si aggira su 598 kg abitante anno. Il comune con la produzione più bassa è Fivizzano (MS) con 338 kg abitante anno a cui si accompagna una raccolta differenziata che raggiunge il 68,83%; quello, invece, con la produzione più alta risulta San Vincenzo (LI) con 1330 kg procapite e una raccolta differenziata che si attesta al 31,79%.

RU comuni da 5000 a 14.999

In questa fascia di comuni, il range va dal 31,79% (San Vincenzo) all’84,85% di Barga (LU). 19 comuni superano l’obiettivo del 65% e tre si attestano sopra il 50%.

RD65%_5000_14999

Comuni da 15.000 ai 29.999 abitanti

I comuni che vanno dai 15.000 ai 29.999 abitanti, in quest’area geografica, sono 8. La produzione media pro capite di rifiuti urbani totali è pari a 598 kg anno, mentre la raccolta differenziata varia da una percentuale minima di 40,95% di Cecina (LI) ad una massima del 78,01%, registrata a San Miniato (PI).

Collesalvetti (LI) è il comune con la produzione di rifiuti urbani (indifferenziati e differenziati) più alta, 830 kg abitante anno, al contrario, Ponsacco (PI) è quello con la produzione totale più bassa, 420 kg abitante anno. 5 comuni superano il 65% di raccolta differenziata: San Miniato (PI), 78,01%, Ponsacco (PI) 76,16%, Altopascio (LU) 75,48%, Pietrasanta (LU) 71,96% e Pondetera (PI) 67,19.

RU comuni da 15.000 a 29.999

Comuni da 30.000 a 49.999 abitanti

Si tratta di 6 comuni che hanno una produzione media di rifiuti urbani totali pari a 634 kg abitante anno. Il comune con la produzione totale di rifiuti più bassa è Capannori (LU), con 449 kg abitante anno, seguito da Cascina (PI) con 472 kg abitante anno. Il comune con la produzione totale di rifiuti più alta risulta Rosignano Marittimo con 883 kg abitante anno.

Di questi 6 comuni, tre superano la soglia del 65% di raccolta differenziata: Capannori (LU) 86,66%, San Giuliano Terme (PI) 78,02% e Cascina (PI) 75,03%. La percentuale di raccolta differenziata più bassa si regista a Piombino (LI) con il 32,08%.

RU comuni da 30.000 a 49.999

Comuni da 50.000 a 149.999 abitanti

I comuni che superano i 50.000 abitanti ma rimangono sotto la soglia dei 150.000 abitanti sono 5. In questi comuni in media si producono 720 kg abitante anno di rifiuti urbani totali (differenziati e non). Carrara è la città con il procapite di produzione di rifiuti urbani totali più basso, 584 kg abitante anno, seguita da Lucca con 611 kg abitante anno. Lucca, con il 77, 98% di raccolta differenziata, si conferma l’unico capoluogo di provincia toscano a raggiungere e superare l’obiettivo del 65%.

RU comuni da 50.000 a 149.999

Comuni superiori 150.000 abitanti

In quest’area geografica, Livorno è l’unica città con una popolazione superiore ai 150.000 abitanti. Il procapite si attesta su 557 kg anno e la raccolta differenziata raggiunge il 43,05%.

Testo di SC


Questo articolo è stato letto volte.


lattanzi classico


maxibazar


scopri la Q3


sapgrande


il casone


bonito400


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 23 ottobre 2018, 08:53

Tommy cerca famiglia

Tommy, tre anni, segugio maschio taglia media, molto buono e affettuoso. Va d'accordo con gli altri cani, sia maschi che femmine. Fa volentieri lunghe passeggiate. Ceduto al rifugio S.O.S. Animali e Ambiente perché inadatto alla caccia, cerca una famiglia che lo tratti come un suo componente e non come un...


lunedì, 22 ottobre 2018, 20:43

Biotestamento, successo del convegno

Alla presenza di un numeroso pubblico si è svolto nella sede lucchese di Confindustria Toscana Nord, a Palazzo Bernardini, il convegno sulle DAT: Disposizioni Anticipate di Trattamento, un insieme di normative, contenute nella Legge 22 Dic.2017 n.219 comunemente definite "Testamento Biologico" o "Biotestamento"


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 22 ottobre 2018, 18:50

Sorpreso negli ex Vivai Testi durante l'incendio, colpisce un carabiniere: arrestato

Un uomo abitante ad Altopascio, Andrea Piattelli, è stato arrestato dai carabinieri del Norm di Lucca nella giornata di ieri per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale all'interno degli ex Vivai Testi


lunedì, 22 ottobre 2018, 17:20

Presentati i lavori fatti alla scuola media "Buonarroti" nell'ambito dei progetti "Ventaglio" e "Dillo all'assessore"

Presentati questa mattina gli interventi di riqualificazione della facciata e delle aree esterne della scuola Secondaria di primo grado "M. Buonarroti " di Ponte a Moriano


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 22 ottobre 2018, 17:03

Inagibile la scuola materna di Picciorana

Non c'è pace per le scuole lucchesi. Dopo la vicenda del complesso San Nicolao in centro storico, un'altra scuola è stata oggi chiusa per motivi legati alla sicurezza dell'edificio. È la scuola materna privata Sacro Cuore di Picciorana, di proprietà della parrocchia e gestita dalla cooperativa Giovanni Paolo II.


lunedì, 22 ottobre 2018, 15:35

Tenta di rubare un portafogli: arrestata bulgara di 26 anni

La donna si trovava all'interno di un negozio del centro città quando ha tentato di rubare un portafogli dalla borsa di una signora. La vittima, accortasi del tentativo di furto, ha iniziato ad urlare. La donna ha provato a scappare, ma è stata bloccata da una commessa; la bulgara per...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px