Anno 7°

mercoledì, 20 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Un percorso condiviso per riaprire L'Antico Caffè Di Simo

mercoledì, 10 ottobre 2018, 15:43

Un luogo "neutro" dove incontrarsi, discutere, avanzare proposte e cercare così di avviare un percorso che possa portare alla riapertura del Caffè Di Simo. È questa la proposta che il presidente del Consiglio comunale, Francesco Battistini, lancia alla città. Una proposta condivisa con il professor Umberto Sereni, che qualche settimana fa aveva espresso l'auspicio e la volontà di far tornare l'antico caffè di via Fillungo un centro culturale al servizio di Lucca.

«Ho ricevuto il professor Sereni nel mio ufficio per complimentarmi con lui per la bellissima serata in San Francesco, promossa dalla Fondazione Ragghianti: "Giancarlo Giannini per Giacomo Puccini", serata che la introduzione storica del professore ha valorizzato ulteriormente. – spiega Battistini – L'occasione è servita anche per parlare dell'Antico Caffè Di Simo: da tempo l'amministrazione comunale si sta interessando a quello spazio, avendo ben presente l'assoluto valore storico e culturale che rappresenta, una ricchezza per l'intera città, che deve essere riscoperta, riaperta e valorizzata. Più volte il sindaco Tambellini ha sollecitato con forza i vari interlocutori affinché trovassero una soluzione. A questo punto vorremmo provare fare qualcosa di più: offrire gli uffici della presidenza del Consiglio comunale come uno spazio neutro, un luogo di incontro e di confronto, dove cercare soluzioni e lavorare in modo strutturato per arrivare (finalmente) alla riapertura de L'Antico Caffè Di Simo».


Questo articolo è stato letto volte.


gelateria pacini


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


q3


il casone


bonito400


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 19 febbraio 2019, 16:53

Vigili di prossimità, via libera dalla giunta: ecco dove opereranno gli 80 agenti pagati dalla regione

Arriva in Toscana la sperimentazione sui ‘vigili di quartiere', ottanta in quindici comuni. E la Regione è pronta a sostenerne i costi per tre anni. Una spesa di 3 milioni ogni anno. Un modo per alzare la percezione di sicurezza nelle città, con pattuglie a piedi che, lavorando nelle strade...


martedì, 19 febbraio 2019, 11:04

Panificio in scarse condizioni igieniche e strutturali: sospesa attività

I militari del Nucleo Antisofisticazione, a seguito dell’ispezione di un panificio che effettuava anche la vendita di pasticceria nella zona est del comune di Lucca, hanno segnalato il titolare alla competente autorità sanitaria e amministrativa, per aver tenuto i locali adibiti a laboratorio di produzione e deposito in scarse condizioni...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 18 febbraio 2019, 20:52

Arresti domiciliari per i genitori di Matteo Renzi accusati di bancarotta fraudolenta

Arresti domiciliari per i genitori di Matteo Renzi. Nei confronti dei due le accuse dei magistrati parlano di bancarotta fraudolenta e fatturazioni fasulle


lunedì, 18 febbraio 2019, 15:43

Rifiuti abbandonati a San Vito, lo sfogo di alcuni residenti di via Giorgini

“L’operatore ecologico pulisce e il giorno dopo è di nuovo pieno di sacchi”. Questo lo sfogo di alcuni abitanti di via G. B. Giorgini a San Vito che lamentano di rifiuti domestici abbandonati intorno ad un piccolo cestino, in uno dei giardini pubblici della via, e nel viottolo che dalla...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 18 febbraio 2019, 14:43

Meningite da meningococco B: donna di 32 anni ricoverata al San Luca

Nell'ambito territoriale di Lucca si è registrato un caso di meningite da meningococco B in una giovane donna di 32 anni, residente a Lucca. La paziente è ricoverata all'ospedale “San Luca” in prognosi riservata: le sue condizioni vengono definite stazionarie dai sanitari


lunedì, 18 febbraio 2019, 12:43

Istituto Pertini in lutto per la morte di Matteo Ferlenda

L'istituto professionale Pertini si stringe intorno alla famiglia di Matteo Ferlenda, lo studente 15enne deceduto in un incidente stradale, avvenuto intorno alla mezzanotte di sabato 16 febbraio e domenica 17 lungo la via del Casalino a Lammari (Capannori), mentre viaggiava su uno scooter


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px