Anno 7°

venerdì, 19 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Non c'è diffamazione, assolto Aldo Grandi

mercoledì, 7 novembre 2018, 20:10

Assolto. Il giudice monocratico presso il tribunale di Lucca dottoressa Lucrezia Fantechi ha assolto questa mattina il direttore della Gazzetta di Lucca dall'accusa di diffamazione a mezzo stampa che gli era stata formulata dalla presunta parte lesa, ossia Gabriella Cisoni. Quest'ultima, tramite il suo legale di fiducia Sabrina Serroni del foro di Pistoia, aveva querelato il giornalista perché si era ritenuta offesa da un titolo apparso in calce ad una lettera pubblicata dalla Gazzetta di Lucca il 12 settembre 2014. La lettera firmata era una risposta inviata al giornale  nella quale la Cisoni replicava, portando prove a suo sostegno, alle accuse mossegli dall'ex compagno Alessandro Bianchi assegnato all'epoca agli arresti domiciliari per il reato di stalking

Il titolo contestato recita così: "Sono una mamma, non sono una puttana". Il giudice ha assolto l'imputato, assistito dall'avvocato Cristiana Francesconi (nella foto) del foro di Lucca perché il fatto non costituisce reato. Il pubblico ministero aveva chiesto l'assoluzione. La parte civile aveva chiesto la condanna e il pagamento di 5 mila euro a titolo di risarcimento danni.

"Finalmente si chiude questa storia - ha commentato Aldo Grandi - Il titolo era la dimostrazione non di una diffamazione, ma dell'opposto ossia la rivendicazione da parte della Cisoni delle proprie qualità materne che nessuno, tantomeno il sottoscritto, ha mai voluto mettere in discussione. Tra l'altro, il titolo medesimo non riguardava un articolo, ma una lettera che la stessa Cisoni tramite il suo legale aveva chiesto di pubblicare". 

Avvocato Francesconi un'altra causa giudiziaria con l'accusa smontata dal giudice. Soddisfatta?

Sono molto contenta del risultato perché era incomprensibile questo rinvio a giudizio. Credo che ci sia stato un fraintendimento dei contenuti e del titolo fin dal deposito della querela, forse dovuto anche dal contenuto della stessa, tenuto conto di quanto poi emerso in giudizio, ma quello che mi ha davvero lasciata perplessa è stato l'atteggiamento della Cisoni che è parsa più interessata a voler attaccare il testimone della difesa che a voler dimostrare la presunta diffamazione.

Il suo assistito, il direttore Aldo Grandi, ha dichiarato di non aver mai voluto mettere in dubbio le qualità materne della Cisoni. Perché, allora, l'accusa ha ritenuto di doverne chiedere il processo e la condanna?

Credo che ci dovrebbe essere un maggior filtro dalla procura in queste situazioni, soprattutto quando lo stesso pm chiede l'assoluzione.

Avvocato non si è ancora stancata di difendere un direttore così frequentemente chiamato a rispondere di accuse per diffamazione?

No non mi sono stancata... è il mio lavoro difendere e... la diffamazione è un reato che mi è ormai molto familiare così come il direttore. Nessuna stanchezza ma pronti a difendere anche il prossimo attacco alla libertà di stampa e/o alla strumentalizzazione di titoli per ottenere vendette private. 

 

 

 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


il casone


bonito400


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 19 aprile 2019, 16:13

Aiuole e fioriere in dieci piazze e luoghi storici della città per festeggiare Santa Zita e la primavera

In occasione della festa di Santa Zita, legata al tradizionale mercato dei fiori che si svolgerà in piazza dell'Anfiteatro dal 24 al 28 aprile, l'amministrazione comunale ha allestito in dieci luoghi della città altrettante aiuole e decorazioni floreali che portano nel centro storico di Lucca lo spirito della primavera e...


venerdì, 19 aprile 2019, 14:17

Omicidio in via del Toro, convalidato il fermo dei due indagati

Il gip ha convalidato il fermo dei due indagati Mudianselage Samit Gayan Poruthotage Fernando, 36 anni, e Gayan Chaturanga Warnakulasuriya, di 28 anni e ha disposto la custodia cautelare in carcere confermando il quadro indiziario e le ipotesi accusatorie


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 19 aprile 2019, 12:45

Premio nazionale al Centro Trasfusionale di Lucca sulla sicurezza delle trasfusioni

Il Centro Trasfusionale di Lucca ha ricevuto un prestigioso riconoscimento nazionale, il premio Tony Godani, istituito per sostenere la cultura scientifica in ambito immunoematologico


venerdì, 19 aprile 2019, 12:32

Al via "Lucca per il lavoro"

È stato firmato stamani a Palazzo Orsetti il protocollo di intesa "Lucca per il lavoro". L'iniziativa promossa dal comune di Lucca mette insieme le realtà del territorio impegnate sul fronte dell'occupazione con il fine di promuovere l'autoimprenditorialità dei giovani e aiutare le persone in cerca di lavoro


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 19 aprile 2019, 12:10

Asl: conferma per Laura Brizzi come direttrice dei servizi sociali

La Conferenza Aziendale dei Sindaci è stata positivamente sentita in merito alla proposta della direttrice generale della Asl Toscana nord ovest Maria Letizia Casani per la conferma di Laura Brizzi come direttrice dei servizi sociali per un ulteriore mandato


venerdì, 19 aprile 2019, 11:29

250 mila euro per adeguare le scuole alla normativa antincendio

Continuano gli interventi di riqualificazione e messa in sicurezza delle scuole del territorio. Il comune di Lucca ha ottenuto infatti un nuovo finanziamento di 250 mila euro da parte della Regione Toscana sui Fondi del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca (Miur)


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px