Anno 7°

mercoledì, 20 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Osservatorio Affari Animali: "Nuova gestione del canile, sterile alimentare polemiche su fatti pregressi"

lunedì, 7 gennaio 2019, 08:54

Le Associazioni dell'Osservatorio Affari Animali del comune di Lucca (L.a.v., E.n.p.a., Ass. C.A.NI. (ex canile di Arliano), Animalisti Italiani, Riscatto Animale, Ass. Culturale G. Salvemini, A.n.p.a.n.a.) intervengono, con una nota congiunta, sulla nuova gestione del canile municipale di Lucca:

"La presente per rispondere alla lettera del Sig. Novelli, pubblicata il 4/01/2019 sui giornali locali: risposta che appare opportuna, attesi i mezzi di pubblica diffusione utilizzati per diramarla, al fine di dissipare ogni  eventuale dubbio o sospetto in ordine alla circostanza che l’Osservatorio Affari Animali, organo consultivo del Comune di Lucca, abbia una qualsiasi preferenza di carattere politico, nonché obiettivi che in qualche modo si sovrappongano, o addirittura risultino conflittuali  in relazione agli interessi degli animali. 

Ovviamente sempre nei limiti – e non appare superfluo specificarlo - delle risorse materiali a disposizione.

Tutto ciò premesso, si può senz’altro rilevare che alcune delle osservazioni contenute nella citata lettera sono corrette, in particolare circa i fondi sostanzialmente inferiori rispetto alla cifra stanziata con il precedente bando, a fronte del ribasso del 10,15% effettuato dall'unica cooperativa partecipante al bando per la concessione della gestione del canile municipale di Lucca.

Ma tutto questo fa parte delle regole del gioco e l’unica cosa che le Associazioni rappresentate in questo Osservatorio possono fare, al momento, è vigilare affinché la prestazione che sarà erogata dall’attuale aggiudicatario corrisponda comunque ad accettabili livelli di tutela degli animali, confidando nella massima professionalità degli operatori ed evitando, almeno in partenza, ogni pregiudizio “sulla carta”, o sospetto (che al momento non sembra fondato) sulla circostanza che si sia voluto per forza dare atto ad una orribile speculazione sulla pelle degli animali stessi. 

Sembra peraltro esulare dalle competenze dell’Osservatorio anche qualsiasi tipo di “indagine” in ordine all’eventuale mancato rispetto delle metrature prescritte dalla Legge 59 del 2009; violazione della normativa che peraltro avrebbe interessato, se sussistente, anche la gara precedente e di conseguenza la scelta della gestione uscente:  ragione, questa, che induce a ritenere quantomeno intempestiva la volontà di far emergere soltanto ora un problema che a onor del vero si sarebbe trascinato, mai risolto, da circa una decina d’anni.

Di conseguenza, nel ribadire una volta di più che obiettivo primario dell’Osservatorio e delle Associazioni in esso rappresentate è quello della tutela del benessere degli animali, sempre nei limiti delle risorse disponibili e in un contesto di massima attenzione onde evitare cause di intralcio ad una azione giudiziaria che deve ancora essere portata a termine e pronunciarsi, appare in tutta franchezza sterile e controproducente alimentare qualsiasi polemica in ordine a fatti pregressi,  sui quali ben altri sono i soggetti istituzionali chiamati a farvi luce.

Sembra invece essenziale e ben più costruttivo che chiunque si riconosca come “animalista”, indipendentemente dalle colorazioni politiche e da pregiudizi o idee più o meno preconcette, possa collaborare serenamente, anche dall’esterno, avanzando proposte utili alla soluzione di qualsiasi problema grazie all’uso proficuo, efficace ed efficiente delle risorse a disposizione; nel perseguimento dell’unico obiettivo di tutelare al meglio i cani ospiti della struttura, sul quale questo Osservatorio si impegna a non abbassare mai la vigilanza, raccomandando fin da subito la massima attenzione e professionalità alla Cooperativa Ponteverde,  che al momento – fatti salvi eventuali stravolgimenti a seguito della verifica della sussistenza dei requisiti previsti dal bando o di una eventuale pronuncia giudiziaria - risulta legittima aggiudicataria della gara".

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


gelateria pacini


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


q3


il casone


bonito400


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 febbraio 2019, 16:13

Degrado di Porta Sant'Anna, i residenti: "Situazione non più tollerabile"

Questo è l'amaro sfogo di alcuni residenti, che rivolgendosi a La Gazzetta di Lucca, intendono evidenziare lo scempio della pavimentazione stradale sotto Porta Sant'Anna, uno dei varchi principali di accesso al centro storico della città


mercoledì, 20 febbraio 2019, 15:25

Cancro colorato del platano: l'abbattimento dei quattro alberi nel centro storico verrà effettuato venerdì

Venerdì una ditta specializzata individuata dall'amministrazione comunale provvederà all'abbattimento di quattro platani colpiti dal Ceratocystis platani, il cosiddetto cancro colorato del platano. Due degli alberi in questione si trovano lungo il lato orientale di piazza Napoleone a poca distanza dell'Hotel Universo.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 19 febbraio 2019, 16:53

Vigili di prossimità, via libera dalla giunta: ecco dove opereranno gli 80 agenti pagati dalla regione

Arriva in Toscana la sperimentazione sui ‘vigili di quartiere', ottanta in quindici comuni. E la Regione è pronta a sostenerne i costi per tre anni. Una spesa di 3 milioni ogni anno. Un modo per alzare la percezione di sicurezza nelle città, con pattuglie a piedi che, lavorando nelle strade...


martedì, 19 febbraio 2019, 11:04

Panificio in scarse condizioni igieniche e strutturali: sospesa attività

I militari del Nucleo Antisofisticazione, a seguito dell’ispezione di un panificio che effettuava anche la vendita di pasticceria nella zona est del comune di Lucca, hanno segnalato il titolare alla competente autorità sanitaria e amministrativa, per aver tenuto i locali adibiti a laboratorio di produzione e deposito in scarse condizioni...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 18 febbraio 2019, 20:52

Arresti domiciliari per i genitori di Matteo Renzi accusati di bancarotta fraudolenta

Arresti domiciliari per i genitori di Matteo Renzi. Nei confronti dei due le accuse dei magistrati parlano di bancarotta fraudolenta e fatturazioni fasulle


lunedì, 18 febbraio 2019, 15:43

Rifiuti abbandonati a San Vito, lo sfogo di alcuni residenti di via Giorgini

“L’operatore ecologico pulisce e il giorno dopo è di nuovo pieno di sacchi”. Questo lo sfogo di alcuni abitanti di via G. B. Giorgini a San Vito che lamentano di rifiuti domestici abbandonati intorno ad un piccolo cestino, in uno dei giardini pubblici della via, e nel viottolo che dalla...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px