Anno 7°

mercoledì, 24 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Castellani: "Dedico la Pantera d'oro all'intera comunità lucchese"

venerdì, 22 marzo 2019, 23:18

di Barbara Ghiselli

"Ringrazio tutti per questo riconoscimento che dedico all'intera comunità lucchese e, in particolare, alle giovani generazioni che rappresentano il futuro". Queste le parole dell'arcivescovo di Lucca, Italo Castellani, visibilmente commosso, dopo aver ricevuto oggi pomeriggio a palazzo Ducale la Pantera d'oro che gli è stata consegnata da Luca Menesini, presidente della provincia. La Pantera d'oro è il riconoscimento che riproduce l'emblema araldico della provincia di Lucca che, dal 1996, è assegnato dall'amministrazione provinciale a quei personaggi, direttamente o indirettamente legati al territorio provinciale, che si sono distinti nell'ambito culturale, economico, sociale, sportivo e della cooperazione internazionale.

La cerimonia in provincia è iniziata con un'esecuzione musicale di un duo musicale - Ernesto Garza alla chitarra e Michela Del Grosso al flauto – studenti dell'Istituto superiore di studi musicali "Boccherini" di Lucca, a cui è seguito l'intervento di Mario Battaglia, presidente dell'associazione Cattolica e in rappresentanza delle associazioni laicali del territorio, che ha ripercorso quanto fatto da Castellani nei 14 anni trascorsi come arcivescovo di Lucca. 

Ha preso poi la parola Menesini che ha ricordato che Castellani è divenuto negli anni un punto di riferimento morale non solo per la comunità diocesana ma anche per la realtà civile del territorio e, proprio per questo, in molti casi, è scaturita una stretta collaborazione con la Provincia.

"Castellani è stato sempre attivo, sempre attento ai più deboli,- ha evidenziato Menesini – e ha sempre avuto uno stile asciutto e sobrio - che si è subito sposato alla perfezione con il 'garbo' lucchese, facendo sì, grazie anche alla sua sensibilità, che fosse percepito dalla comunità come 'uno di noi'".

A questo punto il presidente della provincia ha consegnato l'onorificenza a Castellani con la seguente motivazione: "in riconoscimento dell'impegno indefesso manifestato durante gli anni del suo servizio pastorale a favore della popolazione del territorio lucchese in diverse circostanze: dal tragico e doloroso evento della strage ferroviaria di Viareggio all'alluvione dell'Oltreserchio, dalle crisi aziendali alle emergenze umanitarie, evidenziando in maniera costante una generosità d'animo sempre sensibile e discreta a favore di tutta la comunità, in particolar modo verso i più deboli".

Nominato arcivescovo coadiutore di Lucca da Papa Giovanni Paolo II il 31 maggio 2003, il 13 settembre successivo Italo Castellani prese possesso dell'arcidiocesi. Il 22 gennaio 2005 successe alla medesima sede in seguito alla rinuncia, per raggiunti limiti di età, dell'arcivescovo Bruno Tommasi. Dal 12 maggio nella diocesi di Lucca si insedierà il nuovo vescovo Paolo Giulietti.

Presenti alla consegna della Pantera d'oro a monsignor Castellani, molte autorità religiose civili e militari.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


il casone


bonito400


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 24 aprile 2019, 15:51

Domenica 12 maggio il vescovo Paolo arriva a Lucca: il programma della giornata

Proseguono i preparativi della diocesi per l'ingresso del vescovo Paolo nella città di Lucca. La messa delle ore 18 in Cattedrale sarà il culmine di una giornata intensa all'insegna dell'incontro con l'altro e della convivialità per salutare la comunità religiosa e civile del territorio di Lucca


mercoledì, 24 aprile 2019, 10:32

Rapina uno studente e lo spintona per garantirsi la fuga: denunciato clandestino

A Pescia, a conclusione di una paziente attività di indagine durata due mesi, i carabinieri della locale stazione hanno identificato e denunciato per rapina impropria avvenuta a Lucca ai danni di uno studente 20enne di Pescia, un pregiudicato 34enne di origini marocchine, clandestino e senza fissa dimora


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 23 aprile 2019, 21:30

E' morto Giuliano Lombardi

Giuliano Lombardi, 69 anni, è morto nella sua casa dell’Arancio dopo una breve malattia. Lascia la moglie Gabriella, il figlio Walter carabiniere a Bologna e la figlia Alessia giornalista


martedì, 23 aprile 2019, 14:43

Alla Cappella otto platani affetti da cancro colorato saranno abbattuti

Lo ha stabilito il Servizio Fitosanitario della Regione Toscana. L'amministrazione si impegna a mettere a dimora nuove piante. L'amministrazione comunale si impegna a mettere a dimora, compatibilmente con la sicurezza stradale, nuove piante adatte al contesto


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 23 aprile 2019, 11:23

Asl, convocato il tavolo sindacale sul personale

“Si è concluso positivamente il confronto con la CGIL Livorno che era stato attivato a seguito della proclamazione dello stato di agitazione”. Afferma la direzione aziendale della ASL Toscana nord ovest


martedì, 23 aprile 2019, 10:42

Il programma delle celebrazioni della Festa della Liberazione giovedì a Lucca

Gli appuntamenti: in piazza XX Settembre, in Cattedrale, in Cortile degli Svizzeri e in piazza S. Francesco (alle 18.00) con il concerto di Nada


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px