Anno 7°

martedì, 23 luglio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Gli... spietati

venerdì, 12 aprile 2019, 19:10

A Lucca pare ci siano i vigili urbani più... fiscali d’Italia. Dopo le recenti accese polemiche per le elevate e numerose sanzioni comminate agli autobus di turisti provenienti dall’estero, oggi ci ha contattato un residente del centro storico arrabbiato ed amareggiato per una sanzione amministrativa che gli è stata erogata per divieto di sosta, nonostante esponesse all’interno della propria autovettura un permesso europeo per il parcheggio dei disabili.

Questo in sintesi lo sfogo del cittadino lucchese:

“Sono titolare, purtroppo per me, di un permesso europeo per la sosta dei disabili, a me intestato con tanto di fotografia e indicazione nominativa a causa delle gravi patologie da cui sono affetto, nonostante la mia ancora giovane età.

Abito in via Buia e mercoledì sera avevo parcheggiato la mia autovettura, ove era esposto in modo ben visibile il tagliando invalidi, in piazza Guidiccioni essendo tale piazza uno dei luoghi più vicini alla mia abitazione anche considerato che dall’altro lato di via Buia, dalla parte di Via Battisti, i numerosi cantieri aperti da mesi ormai non consentono più alcuna sosta ed è di fatto da lungo tempo impossibile parcheggiare da quelle parti. D’altra parte io ho necessità di lasciare l’auto quanto più possibile vicino casa, avendo grosse difficoltà di deambulazione e altri problemi gravi, che non mi consentono di fare lunghi o medi tratti a piedi. Mi ero premurato di parcheggiare l’auto in modo attento, senza recare intralcio ad eventuali abitazioni, o strutture commerciali, ma la mattina dopo ho trovato la multa da 42 euro.

Incredulo, mi sono recato al comando dei vigili per chiedere spiegazioni e mi è stato risposto che la multa è stata legittimamente elevata perché in quella piazza ci sarebbe un divieto di sosta con rimozione coatta, che dunque sancisce il divieto di parcheggio anche per gli invalidi.

Mi è stato quindi consigliato dagli stessi vigili di fare ricorso non appena la sanzione mi verrà notificata a casa, che tanto mi verrebbe annullata e mi è stato suggerito anche di farmi assegnare un posto per la sosta numerato e quindi di cui soltanto io potrei usufruire, vicino a casa, da parte dell’ufficio traffico. Un altro vigile però ha ricordato al collega che invece i posti personali non li assegnano più e stanno revocando anche quelli esistenti.

Sono basito, sconcertato, arrabbiato e deluso. Oltre ai gravi problemi di salute che mi affliggono e che mi limitano in tante attività quotidiane, per quanto io cerchi e mi sforzi di condurre una vita per quanto possibile “normale” tra mille difficoltà, in questa città, che peraltro è piena di barriere architettoniche, mi sono trovato di fronte ad un’amministrazione cieca e insensibile, che prima mi eleva una sanzione e poi mi consiglia di fare ricorso così da farmela annullare. Non ho né soldi né tempo da perdere.

Mi chiedo a cosa serva essere titolari di un permesso disabili se nemmeno con quello ho diritto a parcheggiare vicino casa. Se la ragione della multa è perché in piazza Guidiccioni ci sarebbe - cosa che mi riservo di far verificare - il divieto con rimozione, perché la mia auto e le numerose altre che erano parcheggiate lì non sono state rimosse?

Io non voglio certo una licenza ufficiale a commettere infrazioni al codice della strada, ma credo che un po’ di buon senso e comprensione aiuterebbero ed avrebbero evitato tanta rabbia e tanta delusione. In ogni caso ho già dato mandato ad un avvocato di mia fiducia di procedere legalmente, qualora ci siano gli estremi, per l’annullamento della sanzione ed è mia intenzione chiedere un appuntamento al Sindaco per restituirgli di persona il permesso, che tanto, se le cose stanno così, non mi serve. Che vergogna”.

D. N.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


il casone


bonito400


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 23 luglio 2019, 12:47

Polizia stradale, ritirate 26 patenti nel week-end in Toscana

È di 26 patenti ritirate e 1.524 punti sottratti il bilancio dell’operazione effettuata, lo scorso fine settimana, in Toscana dalla polizia stradale, che ha monitorato il flusso dei veicoli lungo la rete viaria regionale, messo a dura prova dai tanti vacanzieri diretti verso le più importanti località turistiche e balneari


martedì, 23 luglio 2019, 09:16

Scontro tra due auto a Segromigno in Monte: feriti i conducenti

Brutto incidente questa mattina, prima delle 7, a Segromigno in Monte, proprio sul vialone all'incrocio con Via Nuova. Due auto, una che transitava verso la via Pesciatina, e l'altra che proveniva appunto da via Nuova, si sono scontrate rovinosamente, schiantandosi a bordo strada, in un punto del marciapiede dove fortunatamente...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 22 luglio 2019, 21:16

Morte di Bert Kats, ma perché nessuno ha impedito l'accesso ai veicoli sugli spalti?

Quante denunce e proteste da parte dei residenti di Piazza S. Maria contro la sosta selvaggia delle auto sull'erba degli spalti durante le serate estive dei week-end? Perché nessuno ha chiuso ermeticamente ogni accesso?


lunedì, 22 luglio 2019, 16:32

La segreteria provinciale Lucca Ugl/Fna aderirà allo sciopero nazionale del 24 luglio

Il segretario provinciale Ugl di Lucca degli autoferrotranvieri Cipriano Paolinelli informa che il 24 luglio ci sarà uno sciopero nazionale di quattro ore nei trasporti pubblici al quale aderirà anche la segreteria provinciale di Lucca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 22 luglio 2019, 11:10

L’arcivescovo Giulietti nella sede della Fondazione Crl

Questa mattina l’arcivescovo di Lucca Paolo Giulietti ha incontrato nella sede di via San Micheletto il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca Marcello Bertocchini e la vicepresidente Lucia Corrieri Puliti


domenica, 21 luglio 2019, 13:19

Turista ucciso sotto le mura, oggi era il suo compleanno

Si chiamava Bert Kats e oggi avrebbe compiuto 48 anni, il turista olandese morto schiacciato da un furgoncino in retromarcia ieri pomeriggio sugli spalti fuori Porta S. Maria


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px