Anno 7°

venerdì, 5 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Via Fillungo? No, via Dante Di Nanni. Così gli antifascisti cambiano l'odonomastica cittadina

venerdì, 26 aprile 2019, 00:07

Qualche lettore se ne è accorto e ha voluto segnalarci la novità: questa mattina la via più importante del centro storico cittadino, via Fillungo, ha subìto un cambiamento di nome senza che nessuno, a quanto pare nemmeno l'amministrazione comunale, ne fosse al corrente. Un nuovo cartello stradale, infatti, è stato posto sopra il vecchio nome: Dante Di Nanni.

Ora, per chi è a corto di conoscenze storiche questo nome e questo cognome diranno poco o niente, ma a chi mastica un po' di storia nazionale Dante Di Nanni era un giovane partigiano dei Gap, gruppi di azione patriottica sorti all'indomani dell'8 settembre 1943. Dante Di Nanni apparteneva ai Gap di Torino, organici al partito comunista italiano. Fu trucidato dai nazi-fascisti dopo essersi strenuamente difeso. 

Ma non è tutto. Negli anni Settanta, proprio in Toscana - fu attiva anche in Lucchesia - Umberto Catabiani, ex militante delle Fgci, fondò la Brigata Dante Di Nanni con cui prese parte alla lotta armata confluendo nelle Brigate Rosse.

Non ci vuole molto a immaginare che il cartello così come gli adesivi applicati un po' ovunque ad altezza superiore a quella di un uomo - apposta per non poterli staccare - sono stati messi, salvo smentite dell'ultim'ora, dai partecipanti al corteo antifascista che questa mattina ha sfilato per le vie del centro. A meno che, ma ne dubitiamo, improvvisamente il sindaco Alessandro Tambellini abbia voluto cambiare il nome al Fillungo senza parlarne con nessuno.

A parte le battute e tenendo conto della differenza di spessore umano (a favore di Di Nanni ndr), è indubbio che se invece che Dante Di Nanni, qualche nostalgico fascista avesse usato il cartello via Benito Mussolini, possiamo immaginare che casino che sarebbe scoppiato, con denunce di sindacati, antifascisti, nuovi partigiani e via di questo passo. Forse, un po' di misura e di ironia non guasterebbero.

Al. Gra.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

auditerigi

toscano

il casone

bonito400

Orti di Elisa

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 5 giugno 2020, 09:34

Emergenza coronavirus, il Rotary Club va in aiuto della comunità dall'ospedale alle fasce più deboli

Un impegno attivo e costante fin dai primi giorni di lockdown per aiutare sia il settore sanitario sia le fasce più deboli della popolazione. Così il Rotary Club lucchese ha fatto sentire la propria presenza sul territorio in un momento storico in cui gli aiuti e il sostegno economico si...


giovedì, 4 giugno 2020, 22:30

La soprintendente Acordon non ci sta: "Ma perché la colpa è sempre nostra e nessuno ci aiuta?"

La responsabile delle Belle Arti di Lucca non sapeva alcunché, ma spiega che se le avessero chiesto il vincolo sugli arredi, non avrebbe avuto problemi a concederlo


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 4 giugno 2020, 14:36

Allerta meteo arancione su tutto il territorio provinciale fino alle ore 4 del 5 giugno

La Regione Toscana ha emesso un avviso di criticità meteo, portando l'allerta da gialla ad arancione, per rischio idrogeologico e idraulico relativo al reticolo minore e per forti temporali, a partire dalle 18 di questo pomeriggio (giovedì 4 giugno), fino alle 4 di domani, venerdì 5 giugno, su tutto...


giovedì, 4 giugno 2020, 12:17

Marco Toschi (Le Bontà): "Gli arredi di Ristori non sono vincolati dalla Soprintendenza"

Sono stati gli operai di Marco Toschi, proprietario della gelateria Le Bontà, a smontare e portare via gli arredi antichi della ex profumeria Ristori. Perché? Sentiamo cosa dice Toschi


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 4 giugno 2020, 11:32

Smurati e trasferiti i mobili dell'antica profumeria Ristori in via Fillungo

Questa mattina, a partire dalle 5.30, alcuni operai hanno smontato gli arredi dell'antica profumeria Ristori caricandoli su un camion e portandoli via. Ma se sono antichi, non erano sotto il vincolo della Soprintendenza?


mercoledì, 3 giugno 2020, 19:44

Ritrovato sano e salvo l'anziano disperso

È stato ritrovato sano e salvo, verso le 17.30 di oggi pomeriggio, l'anziano signore, Vincenzo Salvetti, 78 anni, che si era disperso ieri sera nella folta boscaglia tra Chiatri e Stabbiano


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px