Anno 7°

venerdì, 5 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Furto nella notte al Centrottica dell’Arancio

venerdì, 14 giugno 2019, 13:26

di giulia del chiaro

Pezzi di vetro e plastica disseminati sul pavimento, due persone incappucciate che entrano in tutta fretta nella struttura e che, con la stessa velocità, fuggono per scampare al fumo nebbiogeno ed allo scattare dell’allarme. Queste le immagini immortalate, intorno all’1.40 di questa mattina, dalle telecamere di sicurezza del Centrottica dell’Arancio che hanno ripreso un furto costato, all’attività, oltre mille euro di cassa e 70 occhiali griffati.

Il video (https://www.facebook.com/807803655971398/posts/2341386482613100/), pubblicato sul profilo Facebook del negozio, mostra due persone, incappucciate e vestite di nero, sfondare la porta per dirigersi, con sicurezza, verso un espositore di occhiali da sole di marca e verso la cassa, per poi fuggire rapidamente con la refurtiva scampando al fumo rilasciato dall’impianto di sicurezza.

“Per la terza volta ci hanno preso di mira” si legge nel post del video. Non si tratta, infatti, del primo episodio che colpisce l’esercizio dato che, solo nel 2017, l’attività era stata derubata per ben due volte, a luglio e ad ottobre, per un ammontare di 100 mila euro di merci rubate.

A niente sono serviti gli sforzi del titolare, Claudio Di Benedetto, per accrescere le misure di sicurezza introducendo, negli ultimi due anni, nebbiogeni, allarme e porta antisfondamento: “quando mi è arrivata la chiamata – ha spiegato, infatti, Di Benedetto – ero sicuro che non fossero riusciti ad entrare e che l’allarme fosse scattato solo per segnalare un tentativo di furto. Invece – ha proseguito – la porta blindata non era poi così blindata come credevamo”. I due ladri, infatti, sono riusciti a sfondare la porta, non rompendo il vetro, ma sganciandolo, dirigendoci contro uno scooter in accelerazione.

Ad intervenire, 4 minuti dopo l’accensione dell’allarme, la polizia e la vigilanza notturna, ma, dei due ladri, che in 25 secondi sono riusciti a portare via 70 occhiali da sole di marca, di cui deve essere ancora fatta una stima, ed oltre mille euro di cassa, non c’era più traccia.

Un danno stimato, tra il denaro della cassa, gli occhiali di marche prestigiose ed il danneggiamento del negozio, che si aggira tra i 20 mila e i 25 mila euro.

“Tanta amarezza – ha confessato il titolare – perché accanto al danno economico, in questi casi, si deve considerare anche quello morale che accresce la sensazione di essere estremamente vulnerabili. Aumenteremo ulteriormente le misure”.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

auditerigi

toscano

il casone

bonito400

Orti di Elisa

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 5 giugno 2020, 09:34

Emergenza coronavirus, il Rotary Club va in aiuto della comunità dall'ospedale alle fasce più deboli

Un impegno attivo e costante fin dai primi giorni di lockdown per aiutare sia il settore sanitario sia le fasce più deboli della popolazione. Così il Rotary Club lucchese ha fatto sentire la propria presenza sul territorio in un momento storico in cui gli aiuti e il sostegno economico si...


giovedì, 4 giugno 2020, 22:30

La soprintendente Acordon non ci sta: "Ma perché la colpa è sempre nostra e nessuno ci aiuta?"

La responsabile delle Belle Arti di Lucca non sapeva alcunché, ma spiega che se le avessero chiesto il vincolo sugli arredi, non avrebbe avuto problemi a concederlo


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 4 giugno 2020, 14:36

Allerta meteo arancione su tutto il territorio provinciale fino alle ore 4 del 5 giugno

La Regione Toscana ha emesso un avviso di criticità meteo, portando l'allerta da gialla ad arancione, per rischio idrogeologico e idraulico relativo al reticolo minore e per forti temporali, a partire dalle 18 di questo pomeriggio (giovedì 4 giugno), fino alle 4 di domani, venerdì 5 giugno, su tutto...


giovedì, 4 giugno 2020, 12:17

Marco Toschi (Le Bontà): "Gli arredi di Ristori non sono vincolati dalla Soprintendenza"

Sono stati gli operai di Marco Toschi, proprietario della gelateria Le Bontà, a smontare e portare via gli arredi antichi della ex profumeria Ristori. Perché? Sentiamo cosa dice Toschi


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 4 giugno 2020, 11:32

Smurati e trasferiti i mobili dell'antica profumeria Ristori in via Fillungo

Questa mattina, a partire dalle 5.30, alcuni operai hanno smontato gli arredi dell'antica profumeria Ristori caricandoli su un camion e portandoli via. Ma se sono antichi, non erano sotto il vincolo della Soprintendenza?


mercoledì, 3 giugno 2020, 19:44

Ritrovato sano e salvo l'anziano disperso

È stato ritrovato sano e salvo, verso le 17.30 di oggi pomeriggio, l'anziano signore, Vincenzo Salvetti, 78 anni, che si era disperso ieri sera nella folta boscaglia tra Chiatri e Stabbiano


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px