Anno 7°

lunedì, 16 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Scattano i divieti sull'utilizzo dei risciò, sulla vendita di bevande alcoliche da asporto e sulla vendita delle altre bevande in contenitori rigidi

mercoledì, 12 giugno 2019, 15:39

Il sindaco ha firmato questa mattina (12 giugno) due diverse ordinanze che, per motivi di sicurezza e di decoro dei luoghi, introducono per il periodo estivo delle limitazioni sia sull'utilizzo dei risciò, sia sulla vendita di bevande alcoliche da asporto e sulla vendita delle altre bevande in contenitori rigidi.

Per quanto riguarda la vendita di bevande i divieti saranno applicati ogni anno per 30 giorni complessivi, il venerdì e il sabato dalle 21.00 di sera alle 6.00 di mattina,  dal primo giugno al 15 settembre. Solo quest'anno  l'ordinanza scatterà venerdì prossimo (14 giugno) e resterà dunque in vigore fino al 21 settembre. Previsti due tipi di divieto. Il primo riguarda le bevande alcoliche di qualsiasi gradazione,che non potranno essere vendute per asporto. In sostanza non sarà più possibile acquistarle in qualsiasi contenitore (bottiglie, cartoni, etc.) in tutti gli esercizi commerciali (compresi i supermercati) né dagli ambulanti né dai distributori automatici, per poi consumarle nei luoghi pubblici.  Il secondo divieto riguarda invece tutte le altre bevande, che non potranno essere vendute per asporto in contenitori rigidi. 

Il provvedimento, che discende dal Decreto “Minniti” del 2017 recepito dal Regolamento di polizia urbana del 2018,è stato assunto dall'amministrazione comunale, oltre che per motivi legati alla sicurezza dei tanti cittadini e visitatori che nel periodo estivo affollano il centro storico, anche per preservare il decoro e la pulizia dei luoghi, visto che bottiglie e bicchieri di qualsiasi tipo vengono abbandonate nelle strade e nelle piazze della città. Gli esercenti potranno comunque continuare a somministrare bevande alcoliche e quelle non alcoliche in contenitori rigidi all'interno del locale e ai tavoli dei rispettivi dehors. Il divieto, oltre che tutto il centro storico e le mura urbane, riguarda anche gli esercizi commerciali che sono collocati nella zona della circonvallazione e sulle principali arterie di collegamento stradale che si irradiano dal centro cittadino: in particolare in via Mazzini, piazza Curtatone, piazzale Ricasoli, viale Regina Margherita, via dei Pubblici Macelli, via Cantore, via Balani, via Dante Alighieri, viale San Concordio, via Savonarola, via Carlo Piaggia, via Nazionale, via per Camaiore, via Viviani e via Urbicciani. Per gli esercenti che contravverranno alle disposizioni stabilite dall'ordinanza scatterà una multa di 1000 euro. Nel caso in cui il divieto venga infranto per due volte nel corso del periodo indicato, il Questore può stabilire la chiusura del locale fino a un massimo di 15 giorni.

I velocipedi a tre o quattro ruote (i cosiddetti risciò), anche quelli a pedalata assistita o dotati di motore elettrico ausiliare, non potranno invece circolare sulla passeggiata delle mura e in tutto il centro storico per 60 giorni, fino al 10 agosto.  Sono esclusi dal divieto i mezzi a tre o quattro ruote utilizzati dalle persone disabili. Anche in questo caso alla base del provvedimento ci sono motivi legati alla sicurezza delle persone e alla tutela dei beni storici, artistici e monumentali del centro storico. Questi mezzi infatti, guidati in maniera imprudente, sono stati causa di incidenti con danni alle persone e ai luoghi.  In base al Codice della strada i velocipedi in questione possono essere noleggiati liberamente, anche senza un conducente e, nonostante siano potenzialmente pericolosi per la sicurezza della viabilità e dei pedoni, non sono soggetti a nessun obbligo assicurativo né a revisione periodica del mezzo. L'ordinanza assunta dal sindaco in questo caso è temporanea, ma l'amministrazione comunale ha già dato avvio all'iter per arrivare a emanare un provvedimento permanente d'intesa con la Regione Toscana e la Soprintendenza, così come previsto dalla legge 96 del 2017.   

 


Questo articolo è stato letto volte.


chiesina


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


il casone


bonito400


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 16 settembre 2019, 20:04

Confindustria Toscana Nord rende omaggio a Antonio Galeotti

Ha voluto spendere poche ma sentite parole di vicinanza al dolore della famiglia e dell'azienda di Antonio Galeotti il presidente di Confindustria Toscana Nord, Giulio Grossi


lunedì, 16 settembre 2019, 20:04

L'ironia di Sesti e il monumento per i... carrozzieri

L'ironia del vignettista lucchese per eccellenza sulle pagine della Gazzetta di Lucca. Una dedica al monumento (?) inaugurato pochi giorni fa alla rotonda di S. Anna


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 16 settembre 2019, 15:00

Inac in lutto per la scomparsa del direttore Sergio Pagliai

Un grave lutto ha colpito la Cia Toscana Nord e il Patronato Inac di Lucca: questa notte è venuto improvvisamente a mancare il direttore del Patronato, Sergio Pagliai. Il Patronato, in segno di rispetto e lutto, resterà chiuso nelle giornate di oggi e domani (16 e 17 settembre)


lunedì, 16 settembre 2019, 12:54

Prima campanella, Tambellini alla scuola “Massei” di Mutigliano

Per salutare simbolicamente tutti gli alunni e le alunne che oggi iniziano l'anno scolastico, il sindaco Alessandro Tambellini, insieme all'assessore ai Lavori Pubblici Celestino Marchini e l'assessora alle Politiche Formative Ilaria Vietina si sono recati alla scuola “Massei” di Mutigliano


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 16 settembre 2019, 11:24

Raccolta (in)differenziata

Qualcuno può spiegarci che tipo di raccolta rifiuti è quella immortalata in queste fotografie scattate poco fa nel centro storico, in via dei Fossi?


domenica, 15 settembre 2019, 10:53

Si torna a scuola, riparte il servizio Pedibus

Lunedì si riparte e, come da ormai cinque anni a questa parte, molti bimbi delle scuole elementari del centro storico di Lucca aspettano, non solo di rivedere compagni di classe e maestre, ma anche di tornare a vivere l’esperienza del Pedibus


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px