Anno 7°

giovedì, 16 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Chiude una storica attività in centro storico: abbassa la saracinesca l'attività “Frutta e verdura Casella”

giovedì, 11 luglio 2019, 14:46

di barbara ghiselli

Un altro negozio storico chiude i battenti in città infatti dal 13 luglio l'attività “Frutta e verdura Casella” abbasserà la saracinesca per sempre. Lo hanno comunicato i proprietari Sandra Nutini e Mariano Casella che dalla pagina Facebook del loro esercizio commerciale hanno salutato così i loro clienti: “Vi volevo comunicare che per noi finisce questa avventura lavorativa, con tanta nostalgia andiamo in pensione e chiudiamo cosi il nostro negozio. Ne approfittiamo per ringraziare i nostri clienti che in tutti questi anni sono stati per noi fedeli compagni di viaggio e su cui abbiamo potuto contare proprio come una seconda famiglia, quindi un enorme grazie a loro e un grande abbraccio”. Certamente questa notizia ha fatto dispiacere alle numerose persone che si servivano nel loro negozio e che ormai si erano abituati alla gentilezza e cortesia di Sandra e Mariano e all'ottima qualità dei loro prodotti. “Sandra e Mariano ci hanno sempre saputo consigliare la frutta e la verdura migliori e anche qualche ricetta per poter cucinare al meglio.Ormai ci conoscevamo bene, parlavamo di tutto, mi mancheranno” dice la signora Francesca, assidua cliente. Il signor Roberto, altro cliente, ricorda anche la disponibilità di Mariano nel portare la spesa alle persone anziane e che avevano difficoltà a camminare. Ma da quando era aperta l'attività “Frutta e verdura Casella”? Il negozio che inizialmente si trovava in via San Paolino 13, venne aperto dal padre di Mariano nel 1963, dopo 25 anni gli subentrò il figlio insieme alla moglie Sandra ed è da allora che vi hanno sempre lavorato. Dodici anni fa presero la decisione di spostare l'attività di pochi metri, precisamente in via di Poggio 24, dove gli affezionati clienti li hanno seguiti fino ad oggi.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

auditerigi

toscano

il casone

bonito400

Orti di Elisa

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 15 luglio 2020, 17:50

Progetti di San Concordio, 40 mila euro di interventi in più concordati

Il comune di Lucca fa presente che la genesi dei progetti è stata fortemente partecipativa con l'adesione di 21 fra associazioni e soggetti del territorio coinvolti. Ci sono stati tre incontri preliminari aperti a tutti 21 luglio 2016, 6 ottobre 2016, 23 maggio 2018


mercoledì, 15 luglio 2020, 16:14

Zone 30, maggiore protezione per la mobililità lenta ad Antraccoli

Da stamani anche il paese di Antraccoli è diventato 'Zona 30'. La decisione era stata presa dall'amministrazione comunale anche a seguito delle richieste avanzate dai cittadini e raccolte dall'assessore al traffico Celestino Marchini nel corso di alcune assemblee tenutesi nei mesi scorsi nella frazione lucchese


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 15 luglio 2020, 15:26

Processo Cipollini, parla Marco Landucci: "Ho avuto e ho ancora paura per mia sorella Sabrina"

Ennesima udienza presso il tribunale di Lucca del procedimento penale a carico dell'ex campione del mondo di ciclismo per violenza e minacce alla ex moglie Sabrina Landucci


mercoledì, 15 luglio 2020, 15:24

Murabilia dà appuntamento al prossimo anno

Lucca Crea, società del comune di Lucca, in accordo con l'amministrazione comunale, conferma, come già è accaduto per VerdeMura, di rimandare al prossimo anno Murabilia: la ventesima edizione si terrà quindi dal 3 al 5 settembre, nel 2021


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 15 luglio 2020, 13:53

Rubava alla ditta per cui lavorava: dipendente incastrato dalle telecamere

Da tempo, il proprietario di un'azienda lucchese, attiva nel settore della termoidraulica, registrava ammanchi dalla cassaforte dell'azienda, in cui teneva denaro per esigenze di liquidità. Il sospetto che a sottrarre i soldi fosse un fidato dipendente lo ha spinto a rivolgersi agli investigatori della squadra mobile


mercoledì, 15 luglio 2020, 10:01

La mostra di Alfio Bichi inaugura nei locali del ristorante Ammodonostro

Nell’ambito della rassegna “Incontri con l’Arte”sabato 18 luglio alle ore 18, il critico d’arte Francesco Menconi presenta “Sapore di ruggine e d’ombra", una mostra di opere pittoriche e scultoree dell’artista versiliese Alfio Bichi, presso il ristorante Ammodonostro, via della Fratta n. 22


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px