Anno 7°

giovedì, 27 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

L'omaggio delle Misericordie Lucchesi ai caduti dei Vigili del Fuoco ad Alessandria

venerdì, 8 novembre 2019, 19:34

di gabriele muratori

Antonio Candido, 32 anni, originario di Reggio Calabria. Viveva ad Albenga con la moglie. Era diventato effettivo qualche anno fa seguendo le orme del padre. Matteo Gastaldo, 46 anni, viveva a Gavi con la sua famiglia e una bimba piccola. Di recente aveva partecipato alle operazioni di soccorso per il maltempo nell'Alessandrino. Marco Triches, 38 anni, si era trasferito nella vicina Valenza per seguire il suo grande amore, la moglie Clarissa. Insieme avevano un figlio, Francesco, di tre anni.

Tre nomi, tre vigili del fuoco, tre passioni, tre eroi che purtroppo, quella maledetta notte, tra il 4 e il 5 novembre scorsi, non hanno fatto ritorno a casa, morti nella tragica esplosione di una cascina nel paese di Quargnento, in provincia di Alessandria. Un'orribile tragedia, un paese in sconvolto, in lutto. Un dispiacere, uno strazio, ma anche una grandissima stima, tutto rivolto a chi, in nome della propria divisa, rischia la vita per salvare gli altri. E questo pomeriggio, nel cortile interno della caserma del comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Lucca, i volontari delle Misericordie Lucchesi, hanno voluto portare il proprio omaggio a quei fratelli che purtroppo oggi non ci sono più. "Diversi nel colore delle divise, ma uniti nell'obbiettivo della missione, e purtroppo anche nei momenti più dolorosi. Un grazie di cuore a tutti voi volontari!" – con poche e commosse parole, il comandante Geremia Coppola, primo dirigente del comando provinciale di Lucca, ha voluto ringraziare i volontari delle misericordie che oggi hanno voluto partecipare in massa alla cerimonia di saluto ai tre eroi caduti. Sotto un cielo cupo e grigio, decine di confratelli in divisa giallo-ciano, si sono stretti alle divise verdi, ai colleghi tanto stimati, con i quali, quasi giornalmente, accorrono insieme laddove ci sono richieste d'aiuto e di soccorso. Ad accompagnare l'esercito dei volontari, il capo coordinamento delle Misericordie Lucchesi, Maria Carla Andreozzi, governatore della Misericordia del Barghigiano, la quale ha consegnato una corona di fiori ai vigili del comando, in memoria dei tre ragazzi deceduti lunedì notte. "Tante sono le parole che potremmo dire in queste tristi occasioni. Ne diremo poche. Grazie per tutto quello che fate. La nostra presenza qui oggi, è solo una parte della stima che noi volontari, ma anche tutti gli italiani, provano per voi e per la vostra missione". E nelle parole di Maria Carla Andreozzi, è stato ricordato anche Francesco Tontini, il giovane volontario di Barga, morto recentemente in un tragico incidente stradale proprio a due passi dalla sede cui prestava servizio.

Tante strette di mano e tanti abbracci che si sono consumati nel piazzale, hanno poi lasciato spazio al fatidico minuto di silenzio in ricordo delle tre vittime. Un lungo e commovente applauso ha poi sancito il tradizionale saluto a colpi di sirene lanciato da tutti gli automezzi di soccorso presenti, ambulanze sanitarie e camion dei pompieri, dando via ad un intrattenibile fiume di lacrime.

Subito dopo il corteo degli automezzi si è mosso verso il cimitero urbano, dove è stata apposta la corona di fiori sull'altare ai caduti per la patria italiana.

Pochi minuti di commemorazione ancora, e ai nostri eroi del 115, giunge una chiamata di soccorso. La squadra di turno lascia velocemente il camposanto ed esce per un intervento d'emergenza. Stessa chiamata anche per alcuni volontari. Una delle ambulanze delle Misericordie segue il Magirus dei pompieri, destinazione, incidente stradale. Il suono delle sirene echeggia in mezzo al traffico e i tre eroi salutano e incitano i loro colleghi dall'alto del cielo.

 

Video L'omaggio delle Misericordie Lucchesi ai caduti dei Vigili del Fuoco ad Alessandria


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


tuscania


auditerigi


toscano


il casone


bonito400


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 26 febbraio 2020, 19:05

Sciacallaggio Coronavirus: finti addetti Asl propongono tamponi a domicilio

Oggi si è svolta nella sede direzionale via Cocchi a Pisa una riunione tra la direzione dell'Asl Toscana nord ovest, insieme ad alcuni componenti dell'unità di crisi aziendale, ed i rappresentanti delle organizzazioni sindacali


mercoledì, 26 febbraio 2020, 19:01

Puccini & Lucca: it's safe to be here. Il Festival lancia una campagna sui social contro la psicosi da Coronavirus

Puccini & Lucca: it's safe to be here. Il Puccini e la sua Lucca International Festival lancia una campagna promozionale contro la psicosi da Coronavirus che, nelle ultime settimane, si registra anche nella città murata


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 26 febbraio 2020, 18:58

Evento-ricordo in memoria di Vera Michelin Salomon

Gli occhi verdi, limpidi e vivi. Il fazzoletto bianco e azzurro legato al collo. Il pensiero mai banale, sempre lucido, attuale. Ecco chi era Vera Michelin Salomon, una donna che resiste, una memoria che resta. Quella della sua vita e della storia del gruppo di amici, dei ragazzi di via...


mercoledì, 26 febbraio 2020, 15:34

Il cane della polizia Eviva nelle scuole in cerca di droga

Questa mattina, presso tre istituti scolastici superiori di Lucca, si è svolto un servizio di prevenzione e contrasto al consumo di sostanze stupefacenti, con l'ausilio di un'unità cinofila antidroga della polizia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 26 febbraio 2020, 15:21

Proseguono i lavori per il collegamento fognario Nozzano-Pontetetto: stamani il sopralluogo

Il ritrovo è previsto per le 12.30 in prossimità del cantiere nonostante la tarda mattinata ventosa. Prima di iniziare il sopralluogo e di percorrere a piedi il cantiere, gli addetti ai lavori spiegano in tre punti la situazione attuale


mercoledì, 26 febbraio 2020, 15:07

Morto don Vinicio Pedri, parroco in alta Garfagnana

“Don Vinicio si è sempre prodigato servendo le comunità a lui affidate con grande umanità” racconta don Alessandro Gianni, parroco di Piazza al Serchio, “anche con noi parroci dell’alta Garfagnana era sempre molto fraterno e di compagnia”


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px