Anno 7°

venerdì, 10 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Cronache... marziane

venerdì, 14 febbraio 2020, 17:36

di aldo grandi

Mentre i padroni del vapore si dilungano e si dilettano nell'illustrare come sarà la città del futuro con investimenti faraonici per ristrutturare schifezze architettoniche ormai allo sbando, nelle scuole elementari di Lucca monta la consapevolezza che sono tutti finocchi, sì, ma, è proprio il caso di dire, con il culo degli altri. Soprattutto con quello degli alunni degli istituti primari i quali, senza tanti complimenti, sono da decenni costretti a farla sempre allo stesso modo e nello stesso buco. 

Dopo la nostra inchiesta sui cessi della scuola Pascoli di piazza della Colonna Mozza detta altrimenti e ufficialmente piazza S. Maria Forisportam, nel centro storico, adesso tocca ad un'altra eccellenza del territorio, la scuola Ferdinando Martini in via S. Marco 27. Alcuni genitori che stanno portando avanti da anni la battaglia per una maggiore dignità anche quando si va a defecare, hanno inviato alla redazione della Gazzetta di Lucca - ormai, lasciatecelo dire, unico giornale in questa valle di lacrime disposto e rimasto a rompere i coglioni all'autorità più o meno costituita, altro che sardine - le immagini di questo atelier di alta educazione oltre ad una lettera che, volentieri, pubblichiamo integralmente e che dà l'idea di quali siano le vere urgenze del territorio altro che metropoli del futuro e ristrutturazioni stile Porta Nuova a Milano. Siamo a Lucca gente, non dimentichiamocelo.

A proposito, gli stessi genitori hanno avuto parole di comprensione e di compassione per l'impegno profuso dall'assessore Celestino Marchini per cercare di risolvere, inutilmente, questo problema. Conosciamo Marchini per la persona seria e professionale che è e gli domandiamo se gli sembra giusto che in questo 2020 in cui il suo sindaco vuol far divenire Lucca capitale della rete 5G, i cessi dei bimbi facciano così schifo.

Ecco la lettera:

Buongiorno direttore!

Non ci conosciamo direttamente, scusi se la disturbiamo, siamo alcune mamme che hanno i figli piccoli e che abitano a San Marco e dintorni.

Abbiamo letto i suoi recenti articoli sui “cessi” alla turca che denuncia come presenti alla Pascoli e condividiamo con tutto il cuore ogni critica. Le scriviamo perché abbiamo figli che frequentano la scuola primaria di San Marco, la famosa Ferdinando Martini, facente parte del comprensivo Lucca4 e combattiamo da un paio di anni ormai una battaglia poiché abbiamo tutti i bagni dei nostri piccolini alla turca, in pessime condizioni di manutenzione e maleodoranti... Abbiamo tentato di farci sentire già lo scorso anno riguardo questa situazione inaccettabile, ma alla luce della risonanza mediatica del suo articolo, ci domandiamo se lei sarebbe disponibile a dar luce anche alla nostra voce, affinché il nostro comune prenda sul serio ed in tempi brevi le soluzioni necessarie a garantire il benessere, il decoro e la serenità a tanti piccoli bambini della nostra Lucca!

Riepilogando, ci sono bagni ad uso esclusivo dei bambini tutti alla TURCA (su 15 solo uno non è alla turca), porte rotte e che non si chiudono, sia nei bagni per i bambini che in quelli degli adulti, piastrelle rotte, lavandini con rubinetterie rotte, una perdita d’acqua in una plafoniera a soffitto, scarichi spesso non funzionanti e obsoleti che non garantiscono il continuo e completo deflusso delle acque, tubazioni esterne in stato di trascuratezza, allacci idraulici a parete inutilizzati coperti in maniera temporanea oramai da troppo tempo, una lastra di ferraccio a parete e sempre cattivo odore. Il deflusso, a volte e in alcuni bagni, fuoriesce anche dalla base della turca. 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

auditerigi

toscano

il casone

bonito400

Orti di Elisa

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 9 luglio 2020, 18:17

Evade dai domiciliari dopo i danni in questura: marocchino in carcere

Il marocchino, che era stato posto agli arresti domiciliari due giorni fa, già ieri era stato denunciato per evasione, in quanto nei diversi controlli effettuati dalle volanti durante la giornata era sempre risultato assente durante il giorno


giovedì, 9 luglio 2020, 18:05

Palio della Balestra in onore de "Lo Santo Paolino"

Domenica prossima, in occasione della Festa di San Paolino Patrono di Lucca, tornerà in piazza per la disputa di una delle manifestazioni cittadine più amate e sentite: Il Palio delle Balestre di San Paolino


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 7 luglio 2020, 18:26

Un nuovo volto per San Concordio

Quartieri social San Concordio: continua l’imponente percorso di riqualificazione, avviato dall’amministrazione Tambellini, per rimettere a nuovo e restituire alla comunità intere aree, oggi chiuse, inutilizzate o degradate, di uno dei quartieri più popolosi della città


martedì, 7 luglio 2020, 18:04

Gira su mezzo ricercato con carta di circolazione falsa: denunciato

Il 1° luglio una pattuglia della polizia stradale, distaccamento di Bagni di Lucca, nel percorrere la SS. 12 variante di Ponte a Moriano, ha incrociato un autoarticolato, riconoscendolo come veicolo ricercato da due settimane per fermo amministrativo


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 7 luglio 2020, 16:57

Al via la nuova raccolta differenziata della periferia di Lucca

Ci siamo. La mini-rivoluzione della differenziata nella periferia di Lucca è realtà. È cominciata da ieri (6 luglio) la nuova raccolta, che, oltre alla separazione del vetro dal multimateriale leggero, introduce anche tre nuovi ecocalendari, uno per macro-aree, che vanno a modificare i giorni di conferimento e di ritiro


martedì, 7 luglio 2020, 14:49

San Paolino e primi evangelizzatori della chiesa di Lucca: programma per la festa

Quest’ anno a causa delle norme per la difesa dal contagio dal virus (norme ancora valide per tutti) anche la festa di san Paolino vede la riduzione massiccia di tutte le tradizionali manifestazioni laiche e religiose che caratterizzavano questo appuntamento con il Patrono della Città e della Diocesi


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px