Anno 7°

lunedì, 13 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

La seconda ondata di Silvio Brusaferro: sì, ma al cesso

domenica, 31 maggio 2020, 23:01

di pietro casali

Anche se ho studiato le materie classiche, che sicuramente conosco meglio di tanti Soloni dell'informazione di regime – vedi Fabio Fazio, tanto per non fare nomi - che prendono, con i soldi pubblici, stipendi faraonici per fare propaganda politica sulle reti nazionali, la mia formazione è di tipo tecnico, e come tecnico apolitico sono abituato a ragionare con logica e pragmatismo e non ad arrampicarmi sugli specchi a caccia di voti.

Questo preambolo per riferirmi alle incisive dichiarazioni del governatore di Bankitalia Vincenzo Visco che, lasciati da parte i niagara di retorica stile andrà tutto bene, è stato concreto ed ha fatto un'allarmante previsione. Meno 13% il PIL italiano per il 2020. Cosa comporta, con ragionamento logico? Che l'anno prossimo avremo un 13% di poveri in più, o comunque se non di poveri, di gente che avrà pochi soldi e quindi dovrà stringere la cinghia, non potrà spendere, non frequenterà i ristoranti, non andrà in vacanza, non comprerà vestiti, non frequenterà impianti sportivi. Altra cattiva notizia per gli imprenditori e per lo sport.

Ancora, con ragionamento logico, concludo che, pur se tutto questo pandemonio si concludesse la prossima estate, anche se il governo circense e gli oracoli del rischio zero si adoperassero per restituire fiducia alla gente invece che terrorizzarla, l'anno prossimo gli imprenditori e lo sport dovranno fare i conti con entrate che partiranno da meno 13% per poi risalire faticosamente. Provate pure a smentirmi, ma la logica di Don Mariano Arena, il Giorno della Civetta di Damiano Damiani – sono un ignorante io, so poche cose, so che sotto il naso teniamo la bocca, più per mangiare che per parlare – è sempre la logica che rende meglio.

Quindi, il governo guidato da Ridolini – il cinema muto, dopo un secolo, è di nuovo attuale – dovrebbe anche tener conto che le sofferenze, per le partite IVA, saranno ben lungi dal terminare anche quando le belle parole piene di vento quali distanziamento sociale, ingressi contingentati, sanificazione straordinaria etc. andranno finalmente in soffitta. Un mio amico viareggino diceva, mi par mill'anni che finisca.

A tutto questo aggiungiamo l'uscita dell'illustrissimo direttore dell'Istituto Superiore della Sanita, tal Silvio Brusaferro, il quale, per non perdere il palcoscenico e per non deludere i suoi padroni, si è sentito in dovere di farci sapere che dobbiamo aspettarci la seconda ondata di contagi. Diceva il grande cantore viareggino Egisto Malfatti: in carrozza da Berto guidata, da pogo è passata Madama Dorè; co' budelli dell'ultima ondata va in giro agghindata per falli vedè. Modifico un poco Egisto: con i profeti della seconda ondata va in giro agghindato per fassi vedè.

Quindi poche le speranze di un cambio di strategia, una volontà politica di dare una sterzata al paese, di restituire fiducia. Evidentemente sono molti gli interessati al mantenimento di questo status quo e non solo i loschi faccendieri nemici del popolo che ti vogliono infilare un chip sotto la pelle, una app nel cellulare o contrabbandarti caramelle di menta come fossero il vaccino.

Ma c'è pure la chicca finale. Il governo del cinema muto dovrebbe anche tener conto che, per quanto riguarda lo sport dilettantistico, ha creato una perfetta concorrenza sleale. Gli impianti sportivi gestiti direttamente dalle pubbliche amministrazioni o da loro partecipate – non sono pochi – possono tranquillamente permettersi di spendere cifre paurose per soddisfare le pretese degli oracoli del rischio zero, per fare la sanificazione dei tombini alle tre di notte, come se il nuovo sport nazionale fosse quello di leccare per terra, di fare la sanificazione dei ciottorini, bignori, trabiccoli, ammenigliori, barbagianni, moccoli, e mutande da sgrumà – scusate il dialetto viareggino, ma è sempre più comprensibile del decreto rilancio - come se fosse provato che gli asintomatici, novelli Re Mida, tutto quello che toccano diventasse lebbroso. Ben poco importa agli amministratori pubblici se l'impianto sportivo lavora in perdita.

Tanto, forza con le delibere di giunta, così l'opposizione neppure esercita quel controllo sul denaro pubblico che è uno dei principi della democrazia, e con i soldi dei polli che ti hanno votato si ripianano i debiti. Ma il gestore privato questo non se lo può permettere, emulo di Ridolini, non so se ti è chiaro. Il gestore privato, in perdita, deve frugare nelle proprie tasche, non in quelle dei contribuenti. Questa è un'altra criminale manovra per dare i soliti calci nei denti alla libera iniziativa e per sostenere vergognosamente il rozzo statalismo.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

auditerigi

toscano

il casone

bonito400

Orti di Elisa

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 12 luglio 2020, 22:19

Incendio in un appartamento in centro: intossicati il proprietario e due carabinieri

Un incendio è divampato questa sera poco dopo le 21.30 in un appartamento in fondo a via Fillungo a Porta dei Borghi


domenica, 12 luglio 2020, 21:20

Vende alcol ai minorenni, terza sanzione in un mese: rischia chiusura locale in via San Paolino

in via San Paolino la polizia municipale ha sanzionato nuovamente il titolare di un locale che stava somministrando alcool a un minore. Il locale, che verrà segnalato alla prefettura, rischia la chiusura in quanto recidivo, già sanzionato tre volte nell'arco di un mese


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 12 luglio 2020, 21:17

Lucca Curiosa, Ponte “ai Frati2, dei percorsi da recuperare

Paolo Pescucci e Lucca Curiosa: Abbiamo voluto fare questo video per richiamare l’attenzione sul ponte ”ai Frati”, da troppi anni abbandonato e sulla serie di percorsi ciclopedonali di cui era il fulcro


domenica, 12 luglio 2020, 19:15

San Paolino: il sindaco di Massarosa Alberto Coluccini accende la lampada del santo patrono

Il sindaco di Massarosa Alberto Coluccini nella basilica di San Paolino a Lucca nel giorno del santo patrono, durante la solenne concelebrazione eucaristica presieduta dall'arcivescovo Paolo Giulietti


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 11 luglio 2020, 19:54

Alla Bussola serata raccolta fondi per la Fondazione Tobino

Serata dedicata alla raccolta fondi per la ristrutturazione delle stanze che accoglieranno a Maggiano, presso la sede della Fondazione Tobino nell'ex manicomio, la storica biblioteca. La presidente della Fondazione Isabella Tobino, nipote dello scrittore, parteciperà all'evento per una breve ringraziamento e l'illustrazione del progetto


sabato, 11 luglio 2020, 09:24

Video hard e contenuti violenti: scoperta chat dell'orrore. Denunciati 20 minorenni

La vicenda è iniziata quando una madre lucchese, trovando sul telefono cellulare del figlio quindicenne numerosi filmati hard con protagoniste giovanissime vittime, si è rivolta alla polizia postale chiedendo aiuto. Video


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px