Anno XI

venerdì, 14 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Avevamo ragione noi: l'aggressore della guardia al S. Giorgio è un marocchino e la Cgil non lo aveva scritto volutamente. Si dissociano gli altri sindacati

venerdì, 31 luglio 2020, 16:37

di aldo grandi

Oggi pomeriggio le segreterie provinciali del Sappe, Fnscisl, Sinappe, Osapp, Cnpp-Fsa, Uilpa, Uspp, hanno diffuso un comunicato nel quale specificano che l'autore della vile aggressione nei confronti della guardia carceraria avvenuta alcuni giorni fa all'interno del carcere S. Giorgio, è un marocchino di 25 anni che già dal suo arrivo in prigione si era reso responsabile di offese, minacce e danneggiamenti. Infine, aveva spezzato un braccio all'agente.

Il capo del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, presidente Bernardo Petralia, ha c hiamato il direttore del S. Giorgio per sincerarsi sulle condizioni del ferito e per manifestare la propria solidarietà, gesto apprezzato dai sindacati nel comunicato congiunto cdal quale è stata tenuta fuori e giustamente la Cgil.

La Cgil, questo sindacato antinazionale e ideologizzato, aveva dato la notizia dell'aggressione senza specificare la nazionalità del vile autore del gesto e a nostra domanda precisa, la responsabile aveva detto che essa non aveva importanza. Già, perché dire che si trattava di un maghrebino sarebbe stato, a suo avviso e secondo il politicamente corretto, un gesto razzista.

Siamo arrivati a questo punto gente. Che non si può nemmeno dire di che nazionalità è un disgraziato che ammazza di botte un agente perché, altrimenti, poverini, li costringiamo a sentirsi diversi e dimostriamo la nostra cattiveria e il nostro razzismo. Ma vi rendete conto a che livello siamo arrivati? Né più né meno come in Francia, dove la teoria del très bien vivre ensemble che la gauche radical chic ha voluto imporre, sta causando danni irreparabili al punto che i francesi sono stranieri in casa loro. 

Già, spacciano, stuprano, scippano, rubano, pestano, ma la colpa è della società, del capitalismo, di noi bianchi. Ecco la vera forma di razzismo alla rovescia: chiamare le cose diversamente da come sono.

Grazie, quindi, agli altri sindacati che, così, almeno, si dissociano dalla Cgil e anche per gli agenti di polizia penitenziaria può essere utile rendersi conto che c'è sindacato e sindacato.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

lamm

il casone

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 14 maggio 2021, 18:12

I lavoratori del gioco legale si mobilitano: “Fateci riaprire in sicurezza”

In occasione della giornata di mobilitazione nazionale dei lavoratori del settore del gioco legale indetta da Filcams Cgil, Fisascat CISL e UILtucs, si è svolta un’assemblea regionale, alla quale hanno partecipato tanti lavoratori che ormai da quasi un anno non lavorano o lavorano pochissimo, continuando ad utilizzare gli ammortizzatori sociali...


venerdì, 14 maggio 2021, 12:14

Successo per le pulizie di primavera

Grande successo per le pulizie di primavera, iniziativa gratuita organizzata dal comune di Lucca e Sistema Ambiente per agevolare i cittadini nello smaltimento dei rifiuti ingombranti


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 14 maggio 2021, 11:43

"Disegna la tua strada sicura": Aci in campo per l'educazione stradale

Fare educazione stradale, anche a distanza: è quello che sta facendo AC Lucca, che ha deciso di non fermare la propria attività di incontro e confronto con gli studenti lucchesi per coinvolgerli in percorsi di sensibilizzazione e informazione sull'importanza di rispettare le regole in strada


giovedì, 13 maggio 2021, 18:31

Lavoratori e disoccupati: "Servono sicurezza, soldi e lavoro. Non il coprifuoco"

Questo il monito dei lavoratori e disoccupati di Lucca e provincia, che in una nota mandano un messaggio forte e chiaro: aprire definitivamente e intervenire radicalmente sulle condizioni economiche, sociali e sanitarie, in modo da non essere ancora costretti a chiusure o rischi


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 13 maggio 2021, 16:35

Arena della musica, l'ordine degli architetti per un concorso di progettazione

L’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Lucca da tempo cerca di porre all'attenzione delle amministrazioni l’importanza dei processi di qualità per la programmazione e gestione delle trasformazioni della città


giovedì, 13 maggio 2021, 15:02

Villa Basilica: 400 mila euro dalla Regione per la messa in sicurezza della strada Boveglio-Pizzorne

Ammonta a 400 mila euro la cifra che la Regione Toscana, attraverso il fondo “Sviluppo e coesione”, ha stanziato a favore del comune di Villa Basilica per la messa in sicurezza della strada Boveglio-Pizzorne


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px