Anno 7°

giovedì, 6 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Morto don Alfonso Verdigi, per decenni parroco di Arni, Isola Santa e Capanne di Careggine

domenica, 2 agosto 2020, 19:22

Le esequie per don Alfonso Verdigi, che il 6 agosto prossimo avrebbe compiuto 92 anni, saranno celebrate domani, lunedì 3 agosto, alle 16 nella chiesa parrocchiale di Vagli Sopra, la frazione delle sue origini, dove vivono ancora i suoi familiari. Saranno presiedute dall’arcivescovo Paolo Giulietti e concelebrate da vari parroci, tra cui don Angelo Pioli vicario episcopale della Valle del Serchio. Proprio don Angelo, parroco a Castelnuovo Garfagnana, ricorda: “Sono andato a visitarlo quando era al centro anziani della Misericordia, una volta ho accompagnato da lui anche l’arcivescovo Paolo. Come visitavo gli anziani ammalati e portavo loro la comunione, andavo a far visita anche a lui, prete con cui dialogavo volentieri”. Don Alfonso Verdigi è morto all’Ospedale di Castelnuovo Garfagnana ieri, sabato 1 agosto, la notizia si è diffusa nella serata tra la popolazione, in particolare ad Arni dove è stato parroco dal 1976 per 29 anni e a Isola Santa e Capanne di Careggine, dove è stato parroco dal 1988 per 17 anni. Fu nel 2005 che, per motivi di salute, lasciò ogni incarico pastorale. Nato il 6 agosto 1928 a Vagli, in gioventù entrò nell’Ordine dei Frati Francescani Minori in Liguria e infatti fu ordinato presbitero 21 Marzo 1953 a Levanto (La Spezia). Successivamente chiese e gli fu concesso di prendersi cura di una parrocchia: nel 1976 l’allora vescovo di Massa lo accolse affidandogli la parrocchia di Arni che all’epoca faceva parte di quella Diocesi. Nel 1988 fu incardinato definitivamente come prete secolare nella Diocesi di Massa. Infine nel 1992, con il passaggio della Garfagnana all’Arcidiocesi di Lucca, è entrato a far parte del clero lucchese, mantenendo la cura delle parrocchie già affidategli. In questi ultimi anni erano ulteriormente peggiorate le sue condizioni di salute e, da Vagli di Sopra dove viveva coi familiari, è stato trasferito al centro della Misericordia di Castelnuovo Garfagnana, fino al ricovero al Santa Croce dove è deceduto munito dei conforti religiosi. Avendo passato decenni tra Arni, Isola Santa e Capanne di Careggine, le comunità hanno un vivido ricordo di lui. “Silenzioso ma accogliente” dicono alcuni suoi ex parrocchiani, “sempre disponibile, ligio ai suoi doveri di parroco. Non mancava mai alle celebrazioni previste e faceva visita ai suoi parrocchiani, soprattutto agli ammalati. In queste zone montane si trovava a suo agio e gli volevamo un gran bene”.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

auditerigi

toscano

il casone

bonito400

Orti di Elisa

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 6 agosto 2020, 11:55

Il presidente della Versiliana "Non doveva fare quella domanda al signor Simoni"

Alfredo Benedetti, presidente della fondazione Versiliana, ci ha appena chiamati al telefono per protestare a proposito dell'intervista a Massimiliano Simoni e accusandoci di non conoscere l'etica professionale


giovedì, 6 agosto 2020, 10:58

Il sindaco Tambellini, con la mascherina (sic!), apre il nuovo sottopasso ciclo-pedonale

Un lavoro di alta professionalità, un'opera che appartiene a tutti e che collega il quartiere di Sant'Anna al centro storico. Questi sono gli attributi con i quali il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, ha descritto l'apertura del nuovo sottopasso ciclo-pedonale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 5 agosto 2020, 17:27

Il saluto del nuovo questore ai carabinieri di Lucca

In mattinata, il nuovo questore di Lucca, Alessandra Faranda Cordella, ha fatto visita al comando provinciale dei carabinieri, nel Cortile degli Svizzeri


mercoledì, 5 agosto 2020, 17:01

Parco Fluviale: 30 sanzioni in una settimana

Proseguono le attività di controllo degli agenti della polizia municipale di Lucca dopo l'introduzione deì divieti di accesso per le autovetture in molti tratti dei percorsi lungo fiume


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 4 agosto 2020, 17:53

Si abbattono 12 piante ammalate sulle Mura

Prosegue la manutenzione per la messa in sicurezza delle alberature delle Mura urbane e della circonvallazione. L'attività, portata avanti dal comune, si rifà al censimento effettuato dall'agronomo Massimiliano Demi nel 2019 su circa 2500 alberi posti lungo le mura e la circonvallazione


martedì, 4 agosto 2020, 17:48

I pendolari: "Maggiori controlli sui mezzi pubblici e nelle stazioni"

L'Associazione Pendolari Toscana Nord Ovest esprime apprezzamento per la posizione della Regione Toscana sul trasporto pubblico e chiede maggiori controlli


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px