Anno 7°

giovedì, 1 ottobre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Raggira la zia e le sottrae dal conto corrente oltre 150 mila euro

lunedì, 10 agosto 2020, 11:23

La polizia  ha concluso le indagini nei confronti di un uomo di Capannori di 66 anni, colpevole di avere circuito un’anziana parente di 96 anni sottraendole una cospicua somma di denaro.

L’indagato, nipote del marito della donna, deceduto 20 anni fa, è apparso nella vita della vittima qualche anno addietro. Andava a trovarla per poche ore al giorno per farle compagnia. Con il tempo era riuscito a convincere l’anziana signora, carpendone la fiducia, a delegargli le operazioni di prelievo dal conto corrente bancario.

L’anno scorso, alcuni lavori di ristrutturazione della casa della vittima, curati da un secondo parente, hanno fatto sorgere i primi sospetti: nel conto mancava il denaro sufficiente a pagare gli artigiani che avevano effettuato le prestazioni lavorative.
La donna, allarmata, è stata accompagnata in Questura per denunciare quanto accaduto. Immediatamente è stato operato dai poliziotti il sequestro preventivo del conto dell’indagato, allo scopo di congelare le somme di denaro nella sua disponibilità in vista dell’eventuale restituzione alla vittima.
In seguito, gli investigatori della Squadra Mobile hanno accertato l’esistenza di due distinti bonifici, rispettivamente di 50 e 60 mila euro, che l’indagato aveva fatto in suo favore operando sul conto della vittima. La causale dei bonifici riportava la seguente dicitura “DONAZIONE PER I SERVIZI PRESTATI”. Le firme apposte sui bonifici sono state mostrate dagli investigatori alla vittima, che le ha disconosciute.

La Squadra Mobile ha poi accertato l’ulteriore ammanco di 46 mila euro, prelevati dall’indagato dal conto dell’anziana signora, in contanti e in diverse soluzioni.

Pochi giorni fa all’uomo è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini, emesso dalla Procura della Repubblica di Lucca per appropriazione indebita, circonvenzione di incapace e truffa, con l’aggravante di avere agito con abuso di prestazione d’opera e dell’ingente danno.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

auditerigi

toscano

il casone

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 30 settembre 2020, 18:27

Contagi al liceo Majorana e all'istituto comprensivo di Montecarlo

Scuola sempre più allo sfascio grazie alle ridicole misure anti-Covid volute da un Governo che si affida non al buonsenso, ma alla religione della scienza


mercoledì, 30 settembre 2020, 16:22

Croce Verde e Lions sostengono le famiglie in difficoltà con 10 mila euro di pacchi alimentari

Sostenere le famiglie in difficoltà attraverso un servizio di consegne di pacchi alimentari. È questa l’iniziativa che nei prossimi giorni vedrà i volontari della Croce Verde P.A. di Lucca impegnati nella distribuzione di generi alimentari di prima necessità, messi a disposizione dal Banco Alimentare della Toscana, grazie ad una cospicua...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 30 settembre 2020, 15:12

Disturbo della quiete pubblica: 12 vigili urbani sigillano il bar di Giovanni Martini

Blitz incredibile di 12 agenti di polizia municipale per porre sotto sequestro il locale di Corso Garibaldi su disposizione del Gip presso il tribunale di Lucca


mercoledì, 30 settembre 2020, 14:00

Collegamento fognario Nozzano-Pontetetto, sopralluogo di Geal e Comune: "Lavori a pieno ritmo"

Procedono a pieno ritmo i lavori per la realizzazione del collegamento fognario Nozzano - Pontetetto. Il punto sullo stato di avanzamento del cantiere è stato fatto oggi da Geal e Comune di Lucca nel corso di un sopralluogo aperto alla stampa in località Meati


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 30 settembre 2020, 11:37

Operaio si accascia al suolo colpito da infarto

Un operaio di 58 anni, Antonio M., di Melfi, in provincia di Potenza, è morto questa mattina a causa di un infarto che lo ha colpito mentre si trovava al lavoro sul cantiere di via Einaudi a Sant'Anna, presso la ex circoscrizione


martedì, 29 settembre 2020, 17:38

La polizia al Lucca Tattoo Expo: denunciata una donna per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente

Era in bella mostra nello stand dedicato alla vendita di prodotti di derivati della cannabis. I poliziotti della Squadra Mobile, sabato scorso in servizio al Lucca Tattoo Expo, non potevano credere ai loro occhi: sul bancone troneggiava una lussureggiante pianta di marijuana


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px