Anno XI

venerdì, 14 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Manifattura, si va verso il piano attuativo

martedì, 15 settembre 2020, 19:42

Solo con l’approvazione della variante relativa all’area della Manifattura sud in consiglio comunale si potranno determinare le destinazioni e i percorsi di attuazione di ogni singolo intervento.

"La variante però - esordisce l'amministrazione comunale - non deve essere confusa con la proposta di project-financing presentata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e da Coima Sgr, proposta che, comunque, è bene ricordarlo ancora una volta, è ancora al vaglio dei tecnici dell’amministrazione".

"Dispiace - incalza - che la trattazione dell’approvazione della variante in consiglio comunale, iniziata fin dallo scorso novembre, sia stata accompagnata da polemiche capziose, in gran parte strumentali, volte a creare un clima che mal si adatta a discussioni importanti come quella che richiederebbe invece il futuro dell’ex fabbrica cittadina. Dispiace anche dover leggere affermazioni relative addirittura alla legittimità dell’intera variante urbanistica. Certo, l’amministrazione ha chiesto di rinviare la pratica iscritta all’ordine del giorno della commissione e già illustrata in una prima seduta, ma lo ha fatto per arrivare a definire una proposta di delibera che fosse la migliore nell’interesse del bene pubblico. Obiettivo: dotare l’area del complesso della Manifattura di destinazioni d’uso miste, orientate a ricostruire un nuovo tessuto cittadino, attraverso l’iter che fosse in quel momento il più percorribile e concretizzabile. Proprio per questo, in attesa delle risposte della Soprintendenza rispetto all’istanza di rimodulazione dell’autorizzazione alla vendita degli immobili, la Giunta comunale ha deciso, responsabilmente, di procedere con ulteriori valutazioni. Pertanto, visto che la prescrizione, pervenuta a suo tempo dalla Soprintendenza medesima, esclude, nei fatti, destinazioni d'uso residenziali e/o ricettive, l’amministrazione ha valutato l’opportunità di rinviare l’individuazione delle funzioni da insediare nei singoli immobili togliendo la procedura dell’intervento diretto contenuta nella variante adottata e inserendo una previsione di piano attuativo che abbia questa specifica finalità".

"Del resto - continua l'amministrazione -, la scelta di uno strumento più flessibile, rispetto a quello del programma complesso previsto nel regolamento urbanistico vigente, era maturata perché, come dichiarato espressamente nella delibera della variante, nel giugno del 2019 era pervenuta una manifestazione d’interesse per un eventuale acquisto tramite procedura di gara per la vendita dell’intera struttura. Di qui la decisione dell’amministrazione di ritornare all’idea originaria, ovvero quella di un piano attuativo. E ciò anche in forza della prescrizione della Soprintendenza, che renderebbe inutile lo strumento dell’intervento diretto. D’altra parte, il 28 luglio 2016, durante la presentazione dell’atto di indirizzo politico (masterplan), con il quale si illustrava la visione d’insieme di tutto l’isolato, l’amministrazione dichiarava che i prossimi passaggi sarebbero stati proprio una variante normativa semplificata e poi un piano attuativo".

"L’adozione della variante - sottolinea -, nel novembre 2019, non stimolò in città un gran dibattito, a differenza di quanto è invece accaduto dopo la presentazione della proposta di project da parte di FCRL e Coima sgr Spa, suo strumento operativo. Proposta, vale ancora una volta sottolinearlo, sulla quale l’amministrazione non si è ancora espressa. L’amministrazione è convinta che le destinazioni scelte, coerenti con l’atto di indirizzo del 2016, all’epoca condiviso con la locale Soprintendenza, e varato dal Consiglio comunale, siano le migliori a garantire nuova vita agli immobili: residenziale, direzionale e di servizio, commerciale al dettaglio, industriale “leggero” artigianale. E poi, piazze e parcheggi".

"A questo punto - conclude - l’amministrazione ha dato mandato agli uffici di prevedere nelle norme della variante l’inserimento dell’iter del piano attuativo che garantirà, tramite i vari passaggi previsti (adozione, approvazione e osservazioni, quest’ultime strumento a disposizione dell’intera cittadinanza), la maggiore partecipazione su un tema così importante per la storia della città. Una storia che vogliamo scrivere da protagonisti".


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

lamm

il casone

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 14 maggio 2021, 18:12

I lavoratori del gioco legale si mobilitano: “Fateci riaprire in sicurezza”

In occasione della giornata di mobilitazione nazionale dei lavoratori del settore del gioco legale indetta da Filcams Cgil, Fisascat CISL e UILtucs, si è svolta un’assemblea regionale, alla quale hanno partecipato tanti lavoratori che ormai da quasi un anno non lavorano o lavorano pochissimo, continuando ad utilizzare gli ammortizzatori sociali...


venerdì, 14 maggio 2021, 12:14

Successo per le pulizie di primavera

Grande successo per le pulizie di primavera, iniziativa gratuita organizzata dal comune di Lucca e Sistema Ambiente per agevolare i cittadini nello smaltimento dei rifiuti ingombranti


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 14 maggio 2021, 11:43

"Disegna la tua strada sicura": Aci in campo per l'educazione stradale

Fare educazione stradale, anche a distanza: è quello che sta facendo AC Lucca, che ha deciso di non fermare la propria attività di incontro e confronto con gli studenti lucchesi per coinvolgerli in percorsi di sensibilizzazione e informazione sull'importanza di rispettare le regole in strada


giovedì, 13 maggio 2021, 18:31

Lavoratori e disoccupati: "Servono sicurezza, soldi e lavoro. Non il coprifuoco"

Questo il monito dei lavoratori e disoccupati di Lucca e provincia, che in una nota mandano un messaggio forte e chiaro: aprire definitivamente e intervenire radicalmente sulle condizioni economiche, sociali e sanitarie, in modo da non essere ancora costretti a chiusure o rischi


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 13 maggio 2021, 16:35

Arena della musica, l'ordine degli architetti per un concorso di progettazione

L’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Lucca da tempo cerca di porre all'attenzione delle amministrazioni l’importanza dei processi di qualità per la programmazione e gestione delle trasformazioni della città


giovedì, 13 maggio 2021, 15:02

Villa Basilica: 400 mila euro dalla Regione per la messa in sicurezza della strada Boveglio-Pizzorne

Ammonta a 400 mila euro la cifra che la Regione Toscana, attraverso il fondo “Sviluppo e coesione”, ha stanziato a favore del comune di Villa Basilica per la messa in sicurezza della strada Boveglio-Pizzorne


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px