Anno 7°

venerdì, 4 dicembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Tambellini invece di pensare al Covid pensa al commercio nel centro storico e guarda come è ridotto Vicolo S. Carlo

martedì, 27 ottobre 2020, 19:28

di aldo grandi

In una città dove si ha più paura del giudizio degli altri che coraggio per metterci sempre la faccia, non meraviglia che nessuno dica quello che tutti possono vedere ossia che il centro storico si sta riducendo ad una specie di ghetto dove i commercianti cercano, in qualche modo, di sopravvivere. L'altra sera ci è capitato di transitare per Vicolo San Carlo e siamo rimasti basiti: ma dove vive mister Tambellin Man? Già, tra S. Alessio e il palazzo dei Bradipi. Come può accorgersi di ciò sta succedendo? 

Ebbene, le immagini di Cip parlano da sole. Il degrado in quella che, una volta, era un gioiello del centro storico, si tocca con mano, ma, soprattutto, si vede con gli occhi: la piazzetta è ridotta a un pisciatoio pubblico dove ognuno la fa dove meglio crede. Rifiuti di ogni genere per terra, negozi tutti chiusi. Quindici anni fa o giù di lì c'erano marchi prestigiosi e un bar che accoglieva alla grande. C'era vita e c'era anche vitalità. Oggi è un mortorio, tutto abbandonato, vetrine oscurate o sporche, uno schifo e un vomito. 

Si rendono conto i componenti di questa giunta comunale che la città sta andando verso un tramonto devastante e che le misure decretate dai nipotini di Roma di questa amministrazione post-comunista e bergogliana uccideranno il commercio e gli artigiani, tutto quello che, a parte le grandi catene inutili e dannose, ha sempre costituito una ricchezza e una tradizione per la città? 

Il sindaco non apre più la bocca e quando la apre, attraverso i comunicato del suo ufficio stampa, lo fa per dire cose che si fatica a comprendere o che, almeno noi, ma siamo notoriamente ignoranti, facciamo fatica a capire. Quello di oggi pomeriggio sui tamponi è uno di questi. Da quando questo Governo di peracottari ha deciso che bar e ristoranti devono chiudere alle 18, in città c'è il coprifuoco effettivo anche se non ufficiale e nessuno che va in giro sapendo che, tanto, anche vedendo le vetrine di qualche negozio, non potrà prendere un caffè e nemmeno una pizza o cenare fuori. E' la morte civile, il deserto dei barbari. 

Se qualche commerciante ha pensato che il Dpcm omicida di Conte li ha risparmiati, si sbagliano di grosso. Senza bar né ristoranti il centro è morto e nessuno ci metterà più piede per un pezzo. Addio Natale e acquisti. E aspettate le misure economiche del comune che ci vien da ridere... Per ora ha saputo solo attivare cinque autovelox sulla circonvallazione tanto per spolpare un po' di più i suoi sudditi. 

E hanno ancora il coraggio di indire i consigli comunali. E l'opposizione che ci va... Ma stateve a casa che è meglio.

Foto Ciprian Gheorghita

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

auditerigi

lamm

il casone

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 3 dicembre 2020, 18:01

Il 4 dicembre i vigili del fuoco celebrano Santa Barbara

Quest’anno lo svolgimento della festività di Santa Barbara a causa delle restrizioni per l’emergenza sanitaria in atto, sarà in forma riservata, per il solo personale in servizio il 4 dicembre ed una rappresentanza del personale in quiescenza dell'A.N.VV.F.


giovedì, 3 dicembre 2020, 17:39

Natale blindato: stop agli spostamenti dal 21, blocco dei comuni 25, 26 e Capodanno, Toscana in arancione da domenica

È un Natale blindato quello a cui stiamo andando in contro. La linea dura del Governo è stata confermata e le deroghe sono ben poche, anzi praticamente nulle


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 3 dicembre 2020, 15:37

Coronavirus, 51 nuovi contagi e due decessi

Nell’azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 3 dicembre, sono 394. All’ospedale di Lucca 86 i ricoverati, di cui 18 in terapia intensiva


giovedì, 3 dicembre 2020, 14:59

La polizia ritrova un minore scomparso a Livorno

Ieri pomeriggio la polizia ha rintracciato un minore che si era allontanato da casa. La nota di ricerca è stata diramata dalla questura di Livorno, a cui si erano rivolti i genitori del 16 enne che lì risiedono, chiedendo aiuto per il ritrovamento del ragazzo che era scomparso a seguito...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 2 dicembre 2020, 17:37

Promosso sottotenente l’ex maresciallo Pasquale Giordano

L’ex maresciallo Pasquale Giordano, già vice comandante della stazione dei carabinieri di Borgo Giannotti, dove era stato destinato nel mese di agosto 2016, è stato promosso sottotenente del ruolo normale dell’Arma dei Carabinieri, al termine di un difficile e selettivo concorso interno da poco conclusosi


mercoledì, 2 dicembre 2020, 16:57

Paura in centro per una lite tra immigrati

Due extra-comunitari di origine maghrebina, ubriachi, hanno seminato il panico all'interno di un bar in piazza San Francesco. Sul posto tre volanti della questura


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px