Anno 7°

venerdì, 4 dicembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Verso la chiusura di palestre, cinema e piscine. Stop ristoranti e bar dopo le 18

sabato, 24 ottobre 2020, 21:15

di chiara bernardini

Sembra essere molto dura la stretta prevista dal Dpcm che verrà firmato domani mattina. Per le parole di Conte, dunque, si dovrà aspettare, ma già alla fine di questa giornata le intenzioni sembrano chiare. Stop a ogni tipo di attività di ristorazione la domenica e i festivi, negli altri giorni - dal lunedì al sabato - sono previste comunque forti limitazioni: il governo avrebbe infatti firmato per la chiusura anticipata delle stesse, le quali potranno alzare le saracinesche alle 5 del mattino con l'obbligo di abbassarle alle 18. Una decisione che avrebbe conseguenze tragiche ed è per questo motivo che è ancora aperta la discussione sulla serrata delle 20. Consentito il domicilio fino alle 24. 

Anche sul consumo al tavolo pare siano previste modifiche: un massimo di quattro persone, purché conviventi - sconsigliate inoltre le visite ad amici e parenti. Al bando quindi il limite di sei persone per abitazione. Ammessa la consegna a domicilio nel rispetto delle norme antigienico-sanitarie per ogni attività - sia di confezionamento che di trasporto. Stop a palestre, piscine, centri termali e tutte le attività sportive, si salvano gli agonisti, ma le partite verranno giocate senza pubblico e i centri previsti dai livelli essenziali di assistenza. Rimarrebbe concesso il jogging purché in solitaria e con la mascherina a portata di mano. Chiusura totale anche per i cinema, i teatri - anche all'aperto - e i parchi divertimento attrezzati. 

Non parla di lockdown il premier, almeno non in maniera esplicita, ma raccomanda anche di non spostarsi tra comuni di residenza o domicilio se non per motivi di lavoro, situazioni di necessità o per usufruire di servizi non sospesi. Non è previsto un vero coprifuoco, ma rimane in vigore l'autonomia dei sindaci di chiudere determinate piazze o strade per limitare la movida. Sul capitolo scuola dalla materna alle medie continuerà a essere garantita la presenza. Dalle superiori in poi il 75% delle attività dovrà adottare la didattica a distanza. Sembra dunque di tornare indietro di qualche mese e la preoccupazione tra le persone è tanta. 

Per il discorso ufficiale si dovrà attendere domani, ma - salvo colpi di scena - la bozza sembra chiara e il lockdown negato fino a ieri parrebbe ormai alle porte.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

auditerigi

lamm

il casone

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 3 dicembre 2020, 18:01

Il 4 dicembre i vigili del fuoco celebrano Santa Barbara

Quest’anno lo svolgimento della festività di Santa Barbara a causa delle restrizioni per l’emergenza sanitaria in atto, sarà in forma riservata, per il solo personale in servizio il 4 dicembre ed una rappresentanza del personale in quiescenza dell'A.N.VV.F.


giovedì, 3 dicembre 2020, 17:39

Natale blindato: stop agli spostamenti dal 21, blocco dei comuni 25, 26 e Capodanno, Toscana in arancione da domenica

È un Natale blindato quello a cui stiamo andando in contro. La linea dura del Governo è stata confermata e le deroghe sono ben poche, anzi praticamente nulle


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 3 dicembre 2020, 15:37

Coronavirus, 51 nuovi contagi e due decessi

Nell’azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 3 dicembre, sono 394. All’ospedale di Lucca 86 i ricoverati, di cui 18 in terapia intensiva


giovedì, 3 dicembre 2020, 14:59

La polizia ritrova un minore scomparso a Livorno

Ieri pomeriggio la polizia ha rintracciato un minore che si era allontanato da casa. La nota di ricerca è stata diramata dalla questura di Livorno, a cui si erano rivolti i genitori del 16 enne che lì risiedono, chiedendo aiuto per il ritrovamento del ragazzo che era scomparso a seguito...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 2 dicembre 2020, 17:37

Promosso sottotenente l’ex maresciallo Pasquale Giordano

L’ex maresciallo Pasquale Giordano, già vice comandante della stazione dei carabinieri di Borgo Giannotti, dove era stato destinato nel mese di agosto 2016, è stato promosso sottotenente del ruolo normale dell’Arma dei Carabinieri, al termine di un difficile e selettivo concorso interno da poco conclusosi


mercoledì, 2 dicembre 2020, 16:57

Paura in centro per una lite tra immigrati

Due extra-comunitari di origine maghrebina, ubriachi, hanno seminato il panico all'interno di un bar in piazza San Francesco. Sul posto tre volanti della questura


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px