Anno XI

martedì, 20 aprile 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

La Striscia d'inverno ovvero labronici di scoglio

lunedì, 1 marzo 2021, 20:07

di aldo grandi

Sono livornesi. Con tutto quel che ne consegue. E per di più sono anche... matti per la maggior parte delle persone, ma, a nostro modesto avviso, tutt'altro che da legare... Sarà, forse, perché noi lo siamo esattamente come loro se non di più.

Sono, dicevamo, labronici, ma di scoglio che è ben altra cosa che l'esserlo di sabbia anche se, a Livorno e dintorni, la sabbia non c'è ed è tutto scoglio come a dire che i livornesi sono differenti da tutti gli altri e uguali solamente a se stessi. 

Sul viale Italia, il lungomare livornese, nei pressi della Baracchina Bianca da non confondersi con quella, storia, Rossa, c'è la chiesa di San Jacopo e la scesa a mare proprio di fronte ai bagni Pancaldi, storico stabilimento balneare di prestigio che ha fatto la storia della città. 

Ebbene, da qualche anno a questa parte alcuni amanti del mare d'inverno, hanno scelto di cimentarsi con le temperature piuttosto fredde dell'acqua tuffandosi, soprattutto, durante le giornate di sole e incuranti del vento, di terra ovviamente, che soffia forte e anche gelido, ma non muove la superficie dell'acqua rendendo il fondale trasparente.

Anche nella giornata di ieri, come accade spesso, congruo numero di adepti i quali hanno voluto godersi, in costume e con la cuffia, ma non tutti, un bel bagno di fine febbraio. Che cosa spinge i livornesi a fare il bagno anche quando la stragrande maggior parte degli italiani se ne sta al caldo imbottita nei propri piumini?

E' una bella domanda che abbiamo posto a Leonardo Tovoli il quale, candidamente, ci ha detto di aver cominciato cinque anni fa per puro amore della sfida con se stesso. Vedeva, passando sul lungomare, persone anche di una certa età, immergersi d'inverno e ha pensato che, forse, avrebbe potuto farlo anche lui e, magari, chissà, ricavarne qualche beneficio. Da allora Leonardo non ha smesso più. E si immerge contento e convinto che il farlo serva a stare meglio dal momento che, effettivamente, meglio sta eccome. Sia nell'umore, sia nel fisico.

Mentre parliamo di questa nostra comune abitudine che potremmo senza ombra di dubbio chiamare passione, arriva una delle donne del gruppo denominato la Striscia d'inverno. Si chiama Lucilla Bertocchini e dice di avere origini lucchesi. Le chiediamo se, per caso, non è parente di Marcello Bertocchini presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Risponde che non lo sa, ma che il nonno aveva 15 figli ed era di Lucca. Quindi... tutto è possibile. Anche Lucilla è una aficionado del mare d'inverno, ma dentro l'acqua. E non ha alcuna intenzione di smettere. Occhiali, boccale e via...

E sopraggiunge, vista anche la splendida giornata, un altro appassionato, in costume adamitico o quasi, in realtà con il classico slip tanto caro ai livornesi esattamente come le infradito. Si chiama Alessandro Carrai e lui fa il bagno come tutti gli altri, cioè come se niente fosse. 

E' quella degli amici che si gettano nelle chiare e dolci acqua, si fa per dire, di questo angolo di mare, una vera e propria tribù che ha i suoi riti e, perché no?, anche i suoi miti. Nuotare fa bene alla salute, nuotare nelle acque fredde fa bene alla salute, ma, soprattutto, alla mente per la quale rappresenta una vera scarica di adrenalina e un antidepressivo naturale.

Notiamo che l'età dei partecipanti non è più quella della beata incoscienza, ma, noi compresi, forse, un po' incoscienti lo siamo ancora.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

auditerigi

lamm

il casone

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 20 aprile 2021, 18:18

Delitto Raluka Serban, una pista concreta dai tabulati del cellulare

Chi era, veramente, Raluca Elena Serban, la splendida ragazza di 31 anni uccisa con una coltellata alla gola ad Aosta sabato scorso? Intanto la polizia sarebbe sulle tracce di un possibile indagato


lunedì, 19 aprile 2021, 21:12

Trovato il cadavere di un ristoratore lungo i binari: è Claudio Vita, titolare del Vintage Cafè Cinquale

Il cadavere di un uomo è stato trovato questa mattina lungo i binari ferroviari nei pressi della stazione di Montignoso. La vittima si chiama Claudio Vita, aveva 31 anni ed era il titolare del Vintage Cafè Cinquale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 19 aprile 2021, 17:45

Altra incursione a Maggiano. Il direttore del dipartimento tecnico Ceragioli: “In genere sono bravate, ma molto rischiose”

Altri otto minorenni sono stati fermati nel fine settimana all’interno dell’ex ospedale psichiatrico di Maggiano. Sono stati individuati grazie al sistema di videosorveglianza installato da tempo dall’Azienda sanitaria nella struttura e sono stati fermati da agenti della polizia


lunedì, 19 aprile 2021, 13:26

Uccisa con una coltellata ad Aosta, la sorella disperata scoppia in lacrime: "Era tutto per me"

Raluca Elena Serban aveva 31 anni e, per diversi anni, era stata a Lucca insieme alla madre Mariana e alla sorella Alecsandra. L'hanno trovata morta l'altra sera nella sua casa ad Aosta uccisa con una coltellata alla gola


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 19 aprile 2021, 09:54

Ristoratori in marcia sull'autostrada, investito Antonio Alfieri

La protesta dei ristoratori di Tni (Tutela Nazionale Imprese) Toscana ha bloccato, questa mattina, l'autostrada A1 in entrambe le corsie all'altezza dell'autogrill Arno Nord. TUTTI I VIDEO


domenica, 18 aprile 2021, 16:50

Ida Magli, Ursula e la scoperta dell'acqua calda

Italiani Liberi, ancora un magistrale articolo di Marina Mascetti che cita più volte il Maestro Ida Magli: «Mandare una donna a trattare con le autorità di questi Stati significa essere considerati deboli, ridicoli, sconfitti in partenza»


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px