Anno XI

sabato, 15 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

In ricordo di Francesco Petrini

mercoledì, 14 aprile 2021, 17:48

di paolo bottari

Ho appena saputo con grande dispiacere della scomparsa di Francesco Petrini, un amico con cui condividevo la passione per la storia locale e tante idee per la valorizzazione del grande patrimonio storico e paesaggistico del nostro territorio. Si dilettava a stimolare il confronto pubblico, unendo e spronando il volontariato a fare quello che le istituzioni non erano riuscite a fare in questi anni in campo culturale.

Era il primo dei Custodi della cultura della città di Lucca. Arguto e pungente, un carattere schietto, a volte anche burbero, era un piacere ascoltarlo ogni volta che raccontava la “sua” storia, i suoi cavalli di battaglia, “Lo Jutificio di Ponte a Moriano” e il “Condotto Pubblico”, che arricchiva sempre di nuovi particolari.

Le sue ricerche non finivano mai. Un professore che aveva “bisogno” di raccontare ciò che sapeva e quello che aveva scoperto e di offrirlo al suo pubblico molto eterogeneo, fatto di adulti e di scolaresche. Verso ognuno aveva una sensibilità particolare ed un modo di raccontare la storia sempre diverso. Impegnato in tante battaglie civili, aveva ormai sposato la causa della cultura della memoria, per aiutare anche le giovani generazioni a capire e a ricordare il passato.

Auspicava un grande museo della cultura dentro o anche fuori della città, dove raccogliere quelle tante testimonianze del passato del nostro territorio che ancora non avevano trovato collocazione. L’ho avuto ospite l’ultima volta a settembre a Villa Reale a Marlia, per parlare dell’industrializzazione di Lucca e pur con una salute già precaria, aveva saputo conquistare tutti per la passione e l’ardore che metteva nelle sue spiegazioni. Per me, è stato anche il riferimento principale per il mio primo libro sulla storia della Cantoni.

La sua storia dello Jutificio di Ponte a Moriano e della nascita dell’industrializzazione a Lucca rappresenta, ancora oggi, una pietra miliare della nostra storiografia economica, per gli studi sul novecento. Adesso l’impegno a non vanificare i suoi sforzi. Alla famiglia, le mie condoglianze più sentite.

Ciao Franco.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

lamm

il casone

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 15 maggio 2021, 14:46

Eccidio di rom e sinti nel campo di concentramento di Auschwitz: un'iniziativa online per non dimenticare

È il titolo dell’iniziativa che il comune di Lucca e il movimento Kethane rom e sinti per l’Italia organizza per domani, alle ore 18,30, in occasione del ricordo di questo importante avvenimento


sabato, 15 maggio 2021, 14:06

Covid, getta bottiglie dalla finestra e appicca un fuoco per noia: denunciato

Dai successivi accertamenti è emerso che l'uomo, impiegato di banca, era titolare di una licenza per tiro al volo ed era in possesso di diverse armi da fuoco e da taglio, tutte regolarmente detenute


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 15 maggio 2021, 14:01

Vende armi al mercato dell'antiquariato: denunciato commerciante

Il commerciante che deteneva tali armi è stato denunciato all’autorità giudiziaria per i reati di vendita ambulante di armi, detenzione e porto abusivo di armi, nonché per violazioni del TULPS in materia di detenzione di armi


sabato, 15 maggio 2021, 13:56

Una targa “Corte Ungaretti” celebra il poeta “lucchese due volte”

Quando il 15 maggio del 1958 il Consiglio comunale di Lucca conferì la cittadinanza onoraria a Giuseppe Ungaretti, il poeta esclamò che si sentiva “lucchese due volte”. Per le leggi dell'epoca infatti, anche se nato ad Alessandria d'Egitto, essendo figlio di genitori lucchesi, l'atto di nascita fu registrato a Lucca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 15 maggio 2021, 10:35

Sistema Ambiente: chiusura ufficio distribuzione kit e attrezzature martedì 18 maggio

Sistema Ambiente comunica che, per consentire l'aggiornamento del software gestionale, l'ufficio distribuzione kit e attrezzature resterà chiuso nella giornata di martedì 18 maggio


sabato, 15 maggio 2021, 09:50

Via del Campaccio torna strada vicinale, vittoria del buonsenso e della tradizione

Ho letto con grande piacere la notizia che Via del Campaccio a Pozzuolo torna ad essere strada vicinale , cioè di nuovo percorribile per tutti a piedi e in bicicletta senza trovare sbarramenti o qualcuno che intimi di tornare indietro


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px