Anno XI

giovedì, 29 luglio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Permesso sosta per la stampa in città: scatta l'aumento da 300 a 500 euro l'anno

giovedì, 17 giugno 2021, 15:18

L'Europa ci chiede di sburocratizzare il Paese. "Volete denaro fresco? Liberatevi da questi lacci che imprigionano e tengono in ostaggio cittadini e aziende". Lo stato da quell'orecchio non ci ha mai sentito bene, anche se oggi, forse qualcosa sta cambiando. Almeno si spera.

Ma a fare da contraltare ci pensa il comune di Lucca che invece di snellire le pratiche sostenendo privati e lavoratori, li inguaia ancora di più perché, per i burocrati del comune capoluogo, non deve essere facile fare una pratica, ma il cittadino deve impazzire per dispetto. La delirante esperienza l'abbiamo vissuta sulla nostra pelle. L'amministrazione comunale attraverso il suo assessore Gabriele Bove ha approvato il "Piano attuativo della mobilità e della sosta in centro storico" e nel modificare transiti e parcheggi soprattutto nel centro storico si è "divertita" a complicare una già difficile situazione. 

Documenti, fotocopie e carte da presentare per una semplice domanda di transito e sosta nella Ztl per motivi di lavoro, immaginiamo che sia la stessa situazione per gli altri - Qualche anno fa bastava l'autocertificazione per dimostrare chi siamo, cosa rappresentiamo e cosa vogliamo fare, oltre ad una lauta tassa per rimpinguare le casse comunali. Per il comune di Lucca non è così: fotocopie ad iosa, documenti e firme e come se non bastasse mi devi consegnare anche una visura camerale perché, visto che per il comune di Lucca, ii cittadini utenti sono delinquenti che dichiarano il falso, è indispensabile la certificazione della Camera di Commercio. 

Si rovescia la frittata, al cittadino l'onere della prova. Non va più bene ai burocrati incalliti comunali, che il cittadino o l'azienda, si assuma la responsabilità anche penale di ciò che dichiara. Visto che lo sveglio impiegato di stanza presso la scrivania comunale considera chi fa richiesta di permesso per lavoro o per altro, come un mezzo killer pronto a falsificare anche il volto della madre, deve essere lui a dimostrare l'autenticità delle dichiarazioni. 

Incredibile, ma vero nell'anno di grazia 2021. 

Ma questo è ancora niente. Che si si sono inventati questi straordinari amministratori comunali? Considerato che chi vuole transitare e sostare nel centro storico per motivi di lavoro lo fa, evidentemente, per divertirsi e magari per un aperi-cena rilassante, perché non tartassarlo economicamente?

Ecco le nuove tariffe colorate di un verde politically correct perché va di moda, spremendo chi lavora per portare a casa un onesto stipendio. Vi riportiamo un esempio che ci riguarda in prima persona: in pratica per la stessa autovettura che fino all'altro ieri transitava in centro storico, la bordata: un aumento del 70 per cento, da 300 a 500 euro l'anno, tanto per gradire. L'opera di Gabriele Bove e dei suoi compagni si è compiuta, almeno la stampa l'abbiamo inginocchiata. 

Se aggiungiamo inoltre che, chi come noi, poveri ignari e inconsapevoli di queste trasformazioni, pur rimanendo inchiodati davanti al web per cercare da Metro, informazioni sul rinnovo e non trovando altra modulistica se non quella degli anni passati (a proposito complimenti per la dinamicità del sito), facendo squillare un telefono ad oltranza senza ottenere risposta, non trovando quindi eventuali indicazioni di cambiamento su regole documenti e denari per rinnovare un misero permesso per poter lavorare, si è recato in via delle Città Gemelle, sotto la tenda anti covid, facendo code chilometriche sotto il sole di un caldo giugno.

Con grande fiducia, questi poveri cretini di giornalisti si sono trovati costretti a tornare indietro con le pive nel sacco, comprendendo anche l'imbarazzo degli impiegati del front-office – a cui va la nostra assoluta solidarietà – che devono dare informazioni disarmanti e magari ricevendo qualche insulto gratuito, non certamente da noi. 

"Gli è tutto sbagliato, gli è tutto da rifare", chiosava il grande Gino. 

Sarebbe stato più onesto impedire l'entrata delle vettura stampa all'interno delle mura, ma questo sarebbe stato fuorilegge. Allora perché non spezzare le ossa a questi infami della stampa? Che dire complimenti sindaco, complimenti giunta, complimenti assessore Bove, siete una squadra perfetta che merita tutta la nostra fiducia.  


Questo articolo è stato letto volte.


francigena

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

lamm

il casone

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 29 luglio 2021, 16:18

No 'green pass': manifestazione in piazza Napoleone

Sabato 31 luglio, alle 17, in piazza Napoleone a Lucca, si svolgerà una manifestazione contro il Green Pass. Ad organizzarla il movimento "Fronte del Dissenso"


giovedì, 29 luglio 2021, 15:31

Grosso ratto esce dal fosso ed entra in un negozio a San Concordio

Torna a far parlare di sé la prescrizione della Soprintendenza di Lucca che prevede la riapertura di un tratto di 30 metri del canale Benassai lungo il viale San Concordio


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 28 luglio 2021, 17:36

Metro srl si dota di due mezzi elettrici per il centro storico

Da oggi la società partecipata dal comune di Lucca che si occupa della gestione dei parcheggi, dei permessi per la zona a traffico limitato e dei punti informazione turistica ha a disposizione due nuovi furgoni elettrici, in sostituzione di altri due vecchi a gasolio, che saranno utilizzati dai dipendenti per...


mercoledì, 28 luglio 2021, 16:44

Qualità dell'aria: 56 cittadini pagheranno solo l'Iva per trasformare i loro caminetti aperti in termocamini

Pubblicata la graduatoria che dà accesso al contributo messo a disposizione dai comuni del Pac per migliorare la qualità dell'aria nella piana di Lucca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 28 luglio 2021, 13:41

Mercatino dei libri usati al “Cantiere Giovani” di Lucca

Si adegua alle nuove tecnologie e alle modalità online per ridurre drasticamente i tempi di attesa il Mercatino dei libri usati di Lucca, attivo dal 19 luglio nella sede del Cantiere Giovani sulla via del Brennero (civico 673) a Lucca


mercoledì, 28 luglio 2021, 13:37

Espulso cingalese irregolare, ladro di biciclette

L'uomo è stato fermato ieri pomeriggio, quando una donna, che aveva subito il furto della bici poche ore prima in via Fillungo, lo riconosce ferma in piazzale Ricasoli e chiama la polizia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px