Anno XI

domenica, 5 dicembre 2021 - Giornale non vaccinato

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

False Verità & Vere Bugie

domenica, 17 ottobre 2021, 17:30

di marina mascetti

La Verità vi renderà Liberi, dice il Vangelo: per questo bisogna occultarla. Soprattutto sui media, perché quel che non si vede in tv, sui giornali o su internet semplicemente non esiste. 

I Social media – dove tutto è gratis ma non ti regalano niente – sono nati per affiancare Tv e giornaloni nel manipolare l'opinione pubblica. All'inizio con clamorosi successi come l'elezione di Obama; poi con effetti collaterali imprevisti, come l'elezione di Trump e la bocciatura del referendum di Renzi. Perché su internet era nata anche l'informazione alternativa, e il pensiero unico ufficiale non aveva più il monopolio.

L'Unione Europea se n'era già accorta nel 2016 ed aveva emesso una Direttiva contro la Disinformazione, in cui si anticipavano scenari futuri – un po' come nelle profetiche simulazioni del World Economic Forum di Davos. In pura neolingua orwelliana, l'Unione Europea metteva amorevolmente in guardia il popolo inerme contro i perfidi nemici (i soliti hacker russi o cinesi) e soprattutto contro le Fake News – di cui peraltro è la maggior produttrice quando si proclama fonte di pace e armonia fra le Nazioni.  Per tutelare i sudditi dall'informazione fuorviante, l'UE invocava un albo di giornalisti affidabili e l'aiuto dei social media per vigilare e reprimere. Il reato in pratica era "attività anti-europea", cugina della "attività antisovietica" che ai tempi di Stalin veniva incentivata con indimenticabili soggiorni nei Gulag o nei manicomi.

Tale programma di prevenzione si è realizzato in pieno: Facebook, YouTube, Twitter e Whatsapp sono diventati gli occhiuti sorveglianti che censurano chiunque metta in dubbio la narrazione ufficiale, perché "hai violato i loro standard". Gli algoritmi sono strabici, e vedono Fake News solo fra gli oppositori del governo. E poi ci sono schiere di "giornalisti" imparziali ed obiettivi che lasciano parlare tutti e fanno inchieste scomode da premio Pulitzer.

Vi sono due modi per occultare la Verità: ignorare chi la dice, come si è fatto con Oriana Fallaci o Ida Magli, che più di vent'anni fa denunciavano a ragione l'islamizzazione e soprattutto l'incombente Dittatura Europea. Oppure screditare chi parla fuori dal coro, con le accuse più assurde e le etichette più infamanti: oggi gli untori della peste 5G sono i no-vax e i no-pass. Tecniche vecchie come il mondo.

La Verità che vogliono a tutti i costi occultare è che l'attuale situazione non è un caso isolato, limitato alla sfigatissima Italia, maglia nera mondiale delle statistiche di mortalità. Quest'incubo riguarda il mondo intero, con la stessa propaganda e le stesse parole d'ordine ovunque. C'è qualche piccola e raffinata variante locale: in Lituania invece di chiamarlo Green Pass lo chiamano Opportunity pass, con identiche vessazioni per  chi non si vaccina. Quest'incubo comune a tutti è orchestrato dall'élite mondialista che accelera i tempi per raggiungere il suo scopo dichiarato: il Grande Reset. Ci renderà schiavi di un sistema di sorveglianza pervasivo e totale, roba che avrebbe reso verde d'invidia il Grande Fratello di Orwell.

La Verità che vogliono a tutti i costi nascondere è che i popoli di tutto il mondo si stanno ribellando da mesi, e lo fanno con l'unica arma che hanno a disposizione: la protesta in piazza tutti i fine settimana. I media ufficiali li ignorano, minimizzano o li deridono, ma ormai il re è nudo: sono troppi per poterli nascondere.  Non potendoli ignorare li devono screditare; ecco il perché delle Vere Bugie diffuse a reti unificate nell'ultima settimana, dopo il mitico assalto alla CGIL in favore di telecamera – versione casereccia in formato ridotto di quella di Capitol Hill nel gennaio 2021.  La solita compagnia di giro ha ululato contro il pericolosissimo ritorno del fascismo, togliendo il sonno ai gonzi che ancora ci credono. Gli stessi che ancora alzano il pugnetto rosso, illudendosi d'esser tutelati da quella sinistra che li ha svenduti al capitalismo finanziario più selvaggio e predatorio, con la Trimurti sindacale (©Montanelli) ed il Pd in prima fila.

Così passa la Vera Bugia che bisogna limitare le manifestazioni di piazza per evitare incidenti e pericolosi assembramenti. Sui mezzi di pubblici o negli stadi ci si contagia, ma poco importa: è solo un virus. Nelle piazze c'è il contagio delle idee, assai più pericoloso perché porta alla Verità e alla libertà.
I popoli hanno compreso quali siano le Vere Bugie che ci hanno raccontato a reti unificate H24 per quasi due anni. Vera Bugia che il virus sia un morbo letale e i 'contagiati' siano destinati alla morte in rianimazione e intubati. Che "se non ti vaccini muori o fai morire gli altri". Che il vaccino sia la "soluzione finale" (prevista da Bill Gates nel 2020) e non abbia effetti collaterali avversi. Che i vaccinati siano immuni: si ammalano come e forse più dei famigerati no-vax.

Vera Bugia infine è che il Green Pass protegga dai contagi e renda liberi: questa è stata l'ultima goccia.
Nonostante le percentuali bulgare dei vaccinati in Italia (e in gran parte del mondo occidentale) l'immunità di gregge non si intravvede all'orizzonte. Perché – come raccontava lo psichiatra Alessandro Meluzzi – funziona come nei manicomi di una volta: al paziente che chiedeva di tornare a casa e alla vita normale si rispondeva «oggi no, domani forse...». E il giorno successivo stessa cosa, all'infinito.  Aspetta e spera...; ultimamente gira voce che "a gennaio finirà tutto" (così cancellano di nuovo il Natale). Falsa Verità: finirà solo la ricreazione, poi torneranno i contagi e le zone rosse; Vera Bugia: sarà colpa dei no-vax.

Intanto il soave Dragopardo con lo sguardo freddo dell'esecutore testamentario di un paese ormai sul letto di morte ci racconta le False Verità di Mamma Europa sull'imminente ripresa economica che avremo sotto la sua illuminata guida. Qualche suo lapsus fa capire che non c'è da fidarsi: «Non possiamo tener conto del calendario elettorale – ha detto – perché noi dobbiamo seguire il calendario che ci viene... come dire... che è stato negoziato con la Commissione Europea, e anche le raccomandazioni che sono state date all'Italia».  Ovvero votare non serve, dobbiamo seguire quel che ci viene "imposto" dall'Europa e distruggere quel poco che resta dell'economia italiana basata sulla piccola impresa e con lei la classe media. Leggete in proposito l'imperdibile volume «Mario Draghi. L'Artefice. La vera storia dell'uomo che ha salvato l'euro» con prefazione di Christine Lagarde. Santo Subito. 

La Vera Bugia è che il Green Pass sia la soluzione giusta per tutto. In realtà è solo l'inizio della fine della nostra Libertà; è la nostra Linea del Piave, l'ultima trincea di resistenza prima di arrivare al punto di non ritorno. Oggi non c'è il fiume, ma la Linea del Mare: dobbiamo essere grati ai portuali di Trieste che lottano per la libertà di tutti noi e mettono a rischio l'unica cosa che veramente interessa ai nostri oppressori: il profitto. Scenderà a zero se le merci non circolano e i consumatori non comprano. 

In un comunicato stampa i Portuali di Trieste hanno reagito alle minacce e alle blandizie del ministro: «Riceviamo una circolare del Governo che parla di sciopero illegittimo. Crediamo che il Governo lanci un chiaro messaggio: "Siamo in dittatura e si fa come vogliamo noi".  Bene, il Coordinamento dei Lavoratori Portuali di Trieste risponde che crediamo nella Costituzione italiana e quindi siamo convinti di essere in Democrazia. Democrazia contro dittatura! La Democrazia vincerà». Gli fa eco Paolo Savona, su cui anni fa era calato il veto dei poteri forti: ha parlato di Dittatura strisciante, e non è certo il solo.

Anche noi possiamo fare la nostra parte: rifiutandoci di usare il bancomat, facendo lo sciopero dei consumi nei supermercati, acquistando solo prodotti italiani nei piccoli negozi. Roba sana e nostrana, coltivata nella terra vera, non pomodori OGM sintetici olandesi allevati in vitro, che sanno di plastica. Bisogna smettere di collaborare con chi ci vuol ridurre in schiavitù: possono spiare tutto quel che facciamo e diciamo, ma se spegniamo il telefonino e disertiamo i Social – fonte di Vere Bugie sempre più grosse e sfacciate – la festa finisce anche per loro.


Questo articolo è stato letto volte.


francigena

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

lamm

il casone

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 5 dicembre 2021, 09:08

"Carabinieri? Ormai siamo produttori di statistiche invece di dedicarci alla sicurezza della comunità"

Da polizia di prossimità, da sistema di prevenzione e repressione dei reati, al totale servizio della propaganda numerica. Quando il Comgen spiegherà ai colleghi che non vorranno vaccinarsi quale fine faranno?


sabato, 4 dicembre 2021, 17:27

Torino fa la storia del dissenso

Oggi avremo nella piazza storica del dissenso torinese Piazza Castello a partire dalle 16 la più alta concentrazione di gruppi accomunati da un obbiettivo comune: Abbattere le incongruenze incostituzionali attualmente in atto


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 4 dicembre 2021, 16:11

Successo per il convegno “Sconnessi in Salute”

Un bellissimo incontro quello di oggi ospitato nella prestigiosa cornice della Sala Convegni Vincenzo da Massa Carrara all’Auditorium San Micheletto di Lucca


sabato, 4 dicembre 2021, 16:00

Piano operativo, prorogata di una settimana la mostra nel foyer del Teatro del Giglio

Le tavole del piano operativo adottato dal comune di Lucca il 26 ottobre rimarranno in mostra nel foyer del teatro del Giglio fino a sabato 11 dicembre


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 4 dicembre 2021, 15:05

Scuola Consapevole Toscana: "Super green pass è un abominevole ricatto"

Quando ad essere violati sono i diritti fondamentali dell'uomo e i valori della nostra Costituzione è necessario un intervento. Queste sono le chiare premesse che animano le affermazioni e le battaglie del Comitato Scuola Consapevole Toscana che nel suo comunicato attacca le ultime misure contro la pandemia applicate dal governo...


sabato, 4 dicembre 2021, 14:58

Luccasenzabarriere: il presidente Domenico Passalacqua ringrazia il comune

Il presidente dell'associazione Luccasenzabarriere, Domenico Passalacqua, ringrazia il comune di Lucca per il sostegno e il contributo dato per la promozione della Senzabarriere.app


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px