Anno 5°

venerdì, 23 febbraio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

In Arabia Saudita le donne non guidano e non portano le borse della spesa: appunti di viaggio di una studentessa lucchese

domenica, 5 giugno 2011, 19:08

I nostri colori hanno dato spettacolo per circa cinquecento invitati, italiani e arabi, in occasione della festa della Repubblica nel Consolato italiano a Gedda. La sera di giovedì 2 giugno, ci siamo esibiti col massimo impegno possibile, ma divertendoci al tempo stesso, trascinati dall'euforia delle persone che non avevano mai assistito ad uno spettacolo di bandiera. Il console Simone Petroni ci ha accolto, in compagnia del rappresentante del ministero dell'Interno dell'Arabia Saudita, il quale ha stretto la mano ad ognuno di noi, comprese le ragazze. Questo, ci è stato detto, è un grande gesto di stima, considerando che le donne non possono aver nessun tipo di contatto maschile, tranne che col marito. La mattina di sabato, invece, siamo ripartiti, alla volta dell'aereoporto per ritornare a casa, partendo dall'albergo, in cui per quattro giorni siamo stati alloggiati e serviti al meglio, in un ambiente quasi da sceicchi. Sulla strada, sono scorse le immagini che hanno riempito queste intense giornate, a partire dal traffico, congestionato, gigantesco, sorprendente per un europeo che si trovi ad attraversarlo fra furgoni e Suv. Ci hanno spiegato che non esiste un vero e proprio codice della strada per la viabilità araba, i limiti di velocità si avvicinano ai cento chilometri orari e molto spesso le auto vengono parcheggiate in seconda, se non in terza fila. In più è possibile guidare già a dodici anni e non sono presenti le strisce pedonali. Possiamo immaginare, allora, come possano essere pericolose tali strade e soprattutto quali siano state le nostre esclamazioni a questa vista. Da notare è la mancanza delle donne alla guida. Qui esse vengono trattate con un molto particolare tipo di rispetto, ad esempio non portano le buste della spesa, ma sono gli uomini a farlo al loro posto. Un elemento rilevante è l'abaya nera che indossano, col capo scoperto o meno, a seconda della loro volontà e soprattutto di quella del marito, un'usanza sicuramente discutibile per alcuni. Volendo trovare una nota di colore in tutto questo, forse è una fortuna che le donne non guidino, nella bolgia di macchine e clacson della città; in ogni caso, il 17 giugno, scenderanno in piazza a manifestare per questo diritto. Come indicano le guide turistiche, a Gedda esiste la fontana più grande del mondo ed allora eccola nella sua maestosità straripante, inoltre raggiungendo l'aereoporto, si sono mostrati ai nostri occhi i negozi delle grandi catene di moda (per gli uomini), di veicoli, oltre che le piccole botteghe. Al loro interno si respira il vero spirito arabo, ad esempio sono spacci di thé, datteri e zafferano, dove si usa trattare il prezzo, proprio come noi abbiamo fatto, ligi alla tradizione. Gedda è una città considerata libertina rispetto alla capitale Riyad e nonostante alcune differenze rispetto al nostro mondo, ci siamo trovati molto bene durante il soggiorno, grazie anche all'affetto dimostrato dalle persone incontrate al Consolato. Belle giornate passate visitando i centri commerciali, la città vecchia, guardando il mare, ma, soprattutto, i mille volti che ci circondavano. Atterrati a Fiumicino, l'ultima avventura: le custodie con le nostre chiarine erano state trattenute dalla polizia perché scambiate per armi. Però tutto è bene quel che finisce bene, quindi, abbiamo fatto ritorno a casa, stavolta senza sentire, questa mattina, la preghiera dei muezzin.


Questo articolo è stato letto volte.



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


esedra-liceo-internazionale


Affatato Schirru


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


celsius


giovedì, 22 febbraio 2018, 14:29

Girolamo Scaglia in mostra al San Franceschetto

“Una personalità fantasiosa ed eclettica, attenta ai più vari impulsi linguistici, come alla trattazione dei generi tematici più diversi”. Con queste poche parole la storica dell’arte Paola Betti delinea la personalità artistica di Girolamo Scaglia, pittore ‘delicato’ che attraversò il Seicento lucchese con il suo tratto morbido e la sua...


giovedì, 22 febbraio 2018, 14:27

Dillo in sintesi: alla scoperta dei ted talks con il festival delle brevità intelligenti

A metà strada tra una lezione e una conferenza, con pochissimi tecnicismi, insaporiti con un pizzico di umorismo e molto sintetici: sono i Ted talks, le conferenze che spopolano sul web e hanno più di 8 milioni di follower in tutto il mondo, 300mila solo in Italia.


prenota_spazio


giovedì, 22 febbraio 2018, 13:07

Stephen Frears star al Lucca Film festival e Europa Cinema 2018

Il regista Stephen Frears sarà il primo ospite d'eccezione del Lucca Film Festival e Europa Cinema 2018, che si terrà dall'8 al 15 aprile, nelle città di Lucca e Viareggio. Il regista inglese, al quale sarà dedicato un omaggio cinematografico, incontrerà il pubblico per una lezione di cinema


giovedì, 22 febbraio 2018, 10:36

Questa è la storia degli “sminatori” d’Italia

Nasce con la guerra, al momento dell’Armistizio quello corto e lungo, quello doppio, italiano… Una tragedia che spacca il paese a metà, e che è foriera di un intensivo uso di mine e campi minati per integrare la difesa in profondità delle truppe dell’Asse


giovedì, 22 febbraio 2018, 10:17

Arriva a Lucca il "Panini Tour Up! 2018": giochi e premi per piccoli e grandi

Arriva sabato prossimo 24 febbraio a Lucca il grande appuntamento con il "Panini Tour Up! 2018". La grande iniziativa promozionale per il lancio della collezione "Calciatori 2017-2018" dà appuntamento ai fan delle figurine presso la filiale della Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia in piazza San Michele 4...


giovedì, 22 febbraio 2018, 09:53

Al via "Percorsi d'arte a Lucca" CartAnziani 2018

Con il primo di marzo, prenderà il via l'edizione "Percorsi d'arte a Lucca" CartAnziani 2018, una ben collaudata iniziativa culturale che si rivolge principalmente al pubblico adulto con l'obiettivo di approfondire in maniera piacevole e chiara, aspetti più o meno noti della storia e dell'arte del territorio lucchese


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px