Anno 7°

lunedì, 26 ottobre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo : Speciale "I Teatri del Sacro 2013"

L'armadio e la follia nucleare

venerdì, 14 giugno 2013, 15:41

di mara giammattei

È ancora nella cornice del giardino del Complesso di San Micheletto che si svolge l’ultimo spettacolo del quarto giorno di Teatri del Sacro. Guasto vuole essere un esperimento coraggioso da parte della compagnia amatoriale Franco Agostini Teatro Festival: un grande armadio dai lati semitrasparenti, una sedia, una valigia e una fioriera sono gli unici elementi di una scenografia che poi verrà arricchita da elementi quali un ombrello, fiori, un libro, giornali e coriandoli.

L’idea è quella di una donna malata all’indomani del disastro di Chernobyl che, seguendo ora dopo ora l’operazione chirurgica del fratello, si vede attorniata da altre quattro figure a loro modo oniriche, due donne e due uomini, che l’accompagnano e l’aiutano a ricercare un senso o, per meglio dire, ad analizzare la follia che ha portato all’invenzione dell’energia nucleare. Durante l’operazione chirurgica, va intavolandosi un dialogo concitato, scandito ora da una fisarmonica, ora da gesti e rumori di dita o pietre, il tutto sempre nella penombra di una soffusa luce blu. La follia che l’uomo riversa contro la natura e sé stesso viene mostrata il più possibile attraverso gesti, simboli e oggetti, anche, attraverso le testimonianze di giornali che riportano i vari divieti per ogni cosa (l’acqua, la frutta, l’esposizione all’aria aperta) che possa essere ritenuta dannosa. Lo spaccato che ci viene mostrato è quello dittatoriale della tragedia ricercata, grazie al sacrificio e alla scienza, raccontato partendo da un’idea di leggerezza che, a suo modo, riesce a sottolineare le parti più dolorose dell’esplosione nucleare. Il finale, poi, cede il passo ad una speranza dal sapore di fanciullo.

Purtroppo, lo spettacolo sembra evidenziare dei limiti, nella recitazione troppo forzata da parte degli attori (Riccardo Bianchi, Nicola Cazzalini, Irene Fioretti, Mariagiulia Monticelli, Jessica Sole Negri) con tutte le conseguenze del caso, specialmente una certa artificiosità, elementi certo non trascurabili nell’economia dell’allestimento. Peccato per uno spettacolo la cui idea di fondo può essere valida.

Mara Giammattei

 

Franco Agostino Teatro Festival

Guasto

di Marcello Chiarenza

liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Christa Wolf

con Riccardo Bianchi, Nicola Cazzalini, Irene Fioretti, Mariagiulia Monticelli, Jessica Sole Negri

in collaborazione con Alice nella città


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

auditerigi

tuscania

celsius

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


sabato, 24 ottobre 2020, 11:34

Covid, rimandato il concerto inaugurale del "Boccherini"

Avrebbe dovuto tenersi in una sede eccezionale, con protagonisti l'orchestra del conservatorio e la musica di Antonín Dvořák, ma ancora una volta la pandemia causata dal coronavirus ha fatto saltare i piani dell'Istituto superiore di studi musicali "L.


venerdì, 23 ottobre 2020, 19:01

L’avventura dell’arte nuova anni '60-'80 Cioni Carpi e Gianni Melotti

La Fondazione Ragghianti propone due mostre contemporanee che intendono indagare il periodo di grande fermento nell’arte italiana degli anni Sessanta, Settanta e Ottanta del Novecento, riscoprendo le figure di Cioni Carpi e Gianni Melotti, artisti poliedrici molto attivi rispettivamente a Milano e a Firenze


prenota_spazio


venerdì, 23 ottobre 2020, 16:23

Al Teatro del Giglio va in scena Lucrezia forever!

Al Teatro del Giglio va in scena Lucrezia forever! nuovo progetto di Graphic Novel Theater, co-produzione Teatro del Giglio e Lucca Crea nell'ambito del programma di Lucca Comics & Games edizione ChanGes


venerdì, 23 ottobre 2020, 11:30

Riprendono le visite all'ex ospedale psichiatrico di Maggiano

Nel rispetto delle norme anti covid, riprendono con cadenza mensile le visite dell'ex Ospedale Psichiatrico di Maggiano. La prima è in programma sabato 31 ottobre


venerdì, 23 ottobre 2020, 11:29

Il Puccini Museum celebra il 25 ottobre il World Opera Day

Il Puccini Museum ha aderito alla seconda edizione del World Opera Day 2020, l'iniziativa promossa da Opera Europa – l'associazione che riunisce oltre 200 teatri e festival di 43 paesi – insieme a Opera America e Ópera Latinoamérica con l'obiettivo di celebrare in tutto il mondo l'Opera lirica


giovedì, 22 ottobre 2020, 15:38

Alla libreria Ubik l'artista Maria Guida consegna le stampe acquistate dai lucchesi

Questa mattina presso la libreria Ubik di via Fillungo sono state consegnate le stampe dell'artista Maria Guida ai cittadini lucchesi che hanno acquistato le opere della pittrice il cui ricavato è andato a favore dell'azienda Asl Toscana Nord Ovest


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px