Anno 7°

mercoledì, 18 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

La Bibbia e la sabbia

lunedì, 17 giugno 2013, 12:57

L’ultima giornata del festival I teatri del sacro si è aperta al Teatro San Girolamo, dove ha debuttato Genesi, liberamente tratto da Io ti domando di Giusi Quarenghi. In questo spettacolo Ferruccio Filippazzi ripercorre le pagine della Bibbia, dalla creazione fino all’arca di Noè, passando da Adamo ed Eva nel Giardino dell’Eden e dal fratricidio di Abele da parte di Caino.

L’attore protagonista è stimolato nel suo racconto da alcune domande che gli vengono rivolte da una voce infantile registrata, a cui lui cerca di rispondere. Il racconto è molto fedele, poiché spesso legge da una Torah srotolata, per poi abbandonarsi a spiegazioni meno convenzionali, pur senza troppa originalità. Filippazzi è accompagnato dal violoncellista Walter Prati, sulla pedana di sinistra del palco (opposta a quella del protagonista quando è impegnato nella lettura), che suona per la durata della messinscena senza mai essere troppo invadente. La vera sorpresa sta, però, nel fondale: lì vengono, infatti, proiettati dei disegni di sabbia realizzati estemporaneamente da Massimo Ottoni, collocato all’altezza della platea, in un transetto laterale della chiesa, mentre crea le sue figure con l’uso delle mani e altri strumenti (pennelli, fazzoletti, acqua colorata) su una lastra di vetro ripresa dal basso con una telecamera. Il risultato è una tecnica interessante e innovativa, formando e riformando figure che possiamo ricollegare al racconto.

La regia di Piera Rossi ha il merito di coniugare tutti questi piani espressivi in una performance organica, per cui si crea un sostanziale equilibrio tra le diverse forme d’arte. Il risultato è, però, una performance senza un target di pubblico ben definito: un po’ troppo complesso per i bambini, ai più grandi racconta vicende ben note, senza aggiungervi niente di particolarmente originale, nemmeno attraverso l’interpretazione attorica. Certo, pur essendo una prima assoluta, non vi sono stati problemi tecnici, il che è una nota di merito in considerazione dell’andamento di vari altri spettacoli in rassegna; inoltre, la messinscena risulta ben strutturata, altro elemento per niente scontato in una prima rappresentazione, anzi. Il tutto manca, però, di passione: il pubblico è affascinato, ma non “conquistato”, benché non si possa non riconoscere la bravura degli interpreti. Uno spettacolo che ci pare, traslando dal tema biblico a quello dantesco, sanza 'nfamia e sanza lodo.

 

Filipazzi - Accademia Perduta/Romagna Teatri

Genesi

liberamente tratto da Io ti domando di Giusi Quarenghi

con Ferruccio Filipazzi

violoncello Walter Prati

disegno sulla sabbia Massimo Ottoni

scenografia e costumi Giulia Bonaldi

regia Piera Rossi


Questo articolo è stato letto volte.


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


mercoledì, 18 settembre 2019, 19:47

Suoni di Lucca musica a Palazzo Pfanner

Undicesima edizione. Recital della pianista Giulia Contaldo Affermata pianista nonché vincitrice di innumerevoli concorsi nazionali ed internazionali


mercoledì, 18 settembre 2019, 17:04

Al via la 25^ edizione di "LuccaAutori"

Prende il via venerdì 20 settembre, la tradizionale rassegna culturale "LuccaAutori", che quest'anno compie 25 anni, e che puntuale come sempre, non mancherà anche quest'anno di allietare gli appassionati di lettura con mostre, incontri, premiazioni, conferenze e convegni che si snoderanno tra Lucca e Barga fino al 6 ottobre


prenota_spazio


mercoledì, 18 settembre 2019, 15:25

Presentato il festival culturale “Lucca Città di Carta”

Presentato alla libreria Ubik il festival culturale di respiro nazionale dedicato interamente ai libri e alla carta, chiamato appunto “Lucca Città di Carta” che si terrà al Real Collegio di Lucca il 24 – 25 e 26 aprile 2020 a ingresso libero


mercoledì, 18 settembre 2019, 14:27

La Croce Verde annuncia la borsa di studio intitolata al dottor Piero Mungai: 3mila euro per l'anno 2019/2020

Era stata annunciata in occasione del 125° dell’associazione, e finalmente diventa realtà: la Croce Verde P.A. Lucca rende nota l’istituzione della borsa di studio intitolata alla memoria del dottor Piero Mungai, indimenticato presidente scomparso purtroppo nel marzo dello scorso anno


mercoledì, 18 settembre 2019, 13:07

Lucca ritorna palcoscenico di un mondo fiabesco

Torna a Lucca il Festival della Fiaba. Dopo il successo della prima edizione del giugno dello scorso anno, per due giorni Villa Bottini diventerà di nuovo il palcoscenico di un mondo fiabesco dedicato ai più piccoli


mercoledì, 18 settembre 2019, 10:39

Sky Stone, doppio appuntamento con Gionny Scandal e Fred De Palma

Fine settimana all'insegna del rap e del reggaeton allo Sky Stone & Songs. Sono, infatti, in programma due appuntamenti con due artisti tra i più seguiti che tornano a Lucca per presentare i loro nuovi lavori


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px