Anno 7°

lunedì, 26 ottobre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo : Speciale "I Teatri del Sacro 2013"

Un mondo meraviglioso per grandi e piccoli

giovedì, 13 giugno 2013, 16:11

di valentina passigni

Nell'innovativa forma del ludodramma, genere unico e originale che unisce recitazione e animazione dal vivo, Colpo di... Grazia, andato in scena mercoledì 12 giugno per la terza giornata del festival I Teatri del Sacro, riesce a farsi apprezzare dal pubblico di ogni generazione. La rappresentazione, ideata da Michele Sciancalepore e interpretata da Antonio Amico e Maria Grazia Narducci, racconta di come un evento di per sè drammatico celi la possibilità di ritrovarsi, di rinnovare quell'amore per il proprio compagno e per la vita stessa che le preoccupazioni e le divergenze di ogni giorno possono sommergere. Sul palcoscenico del Teatro San Girolamo di Lucca, gremito di grandi e piccoli, si stagliano due tavolini: dietro alla prima scrivania, trasparente e impersonale, vi è Grazia (interpretata da Maria Grazia Narducci), attrice di prosa razionale e nevrotica; sul lato opposto, davanti a un banco ricoperto di balocchi, peluches e nastri sgargianti, il marito Antonio (Antonio Amico) è intento a provare nuovi giochi di prestigio. La figura dell'uomo, animatore che insegna il Vangelo ai bambini, si pone immediatamente in contrasto con quella della moglie: egli gioca con la vita, e la connaturata immaturità lo porta ad amare ogni dettaglio che l'esperienza di ogni giorno gli pone davanti; lei, ferma e composta, vive una continua lotta con sé stessa. Sullo sfondo, incombe un quadro con la lugubre rappresentazione della madre della donna, citata più volte in maniera quasi maniacale, da Antonio, in uno stile che riporta direttamente al Johnny Stecchino di Roberto Benigni. Nella prima parte dell’allestimento, con uno stratagemma metateatrale i coniugi, tra un illusionismo e l'altro, mettono in mostra la fragilità della loro relazione, ricca di incomprensioni e disaccordo; ma un avvenimento doloroso porterà Grazia a riavvicinarsi al marito e a rendersi complice del suo animo sensibile, tanto da compiere un vero e proprio percorso interiore che la condurrà ad ammettere le proprie mancanze, i propri limiti. Marito e moglie riscoprono così il valore delle piccole cose di ogni giorno, e, questa volta, lo faranno insieme. Ed è così che, al ritmo di What a wonderful world di Louis Armstrong, il pubblico viene coinvolto direttamente in una sorta di grande gioco che diverte i più piccoli, riuscendo a strappare un sorriso anche a coloro che non sanno più giocare. Quello che lo spettacolo vuole comunicare, nonostante alcune scene dispersive (unica pecca del tutto), è proprio questo: l'arte del mettersi in gioco e l'amore per ogni più piccolo essere del creato devono risvegliare quel bambino che vive ancora in qualche remoto angolo del nostro animo, affinchè tutti noi possiamo comprendere che il mondo, nonostante tutto, è davvero meraviglioso.  


 La Fionda di Davide

Colpo di… grazia!  

di Michele Sciancalepore

con Antonio Amico, Maria Grazia Narducci

scene e progetto grafico Studio Tondoquadro di Lucia Nigri ed Erica Briani

video Trade Marke Service

responsabile tecnico Marzia Zanelli Amico

costumi Claudia Morabito

regia Maria Grazia Narducci

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

auditerigi

tuscania

celsius

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


sabato, 24 ottobre 2020, 11:34

Covid, rimandato il concerto inaugurale del "Boccherini"

Avrebbe dovuto tenersi in una sede eccezionale, con protagonisti l'orchestra del conservatorio e la musica di Antonín Dvořák, ma ancora una volta la pandemia causata dal coronavirus ha fatto saltare i piani dell'Istituto superiore di studi musicali "L.


venerdì, 23 ottobre 2020, 19:01

L’avventura dell’arte nuova anni '60-'80 Cioni Carpi e Gianni Melotti

La Fondazione Ragghianti propone due mostre contemporanee che intendono indagare il periodo di grande fermento nell’arte italiana degli anni Sessanta, Settanta e Ottanta del Novecento, riscoprendo le figure di Cioni Carpi e Gianni Melotti, artisti poliedrici molto attivi rispettivamente a Milano e a Firenze


prenota_spazio


venerdì, 23 ottobre 2020, 16:23

Al Teatro del Giglio va in scena Lucrezia forever!

Al Teatro del Giglio va in scena Lucrezia forever! nuovo progetto di Graphic Novel Theater, co-produzione Teatro del Giglio e Lucca Crea nell'ambito del programma di Lucca Comics & Games edizione ChanGes


venerdì, 23 ottobre 2020, 11:30

Riprendono le visite all'ex ospedale psichiatrico di Maggiano

Nel rispetto delle norme anti covid, riprendono con cadenza mensile le visite dell'ex Ospedale Psichiatrico di Maggiano. La prima è in programma sabato 31 ottobre


venerdì, 23 ottobre 2020, 11:29

Il Puccini Museum celebra il 25 ottobre il World Opera Day

Il Puccini Museum ha aderito alla seconda edizione del World Opera Day 2020, l'iniziativa promossa da Opera Europa – l'associazione che riunisce oltre 200 teatri e festival di 43 paesi – insieme a Opera America e Ópera Latinoamérica con l'obiettivo di celebrare in tutto il mondo l'Opera lirica


giovedì, 22 ottobre 2020, 15:38

Alla libreria Ubik l'artista Maria Guida consegna le stampe acquistate dai lucchesi

Questa mattina presso la libreria Ubik di via Fillungo sono state consegnate le stampe dell'artista Maria Guida ai cittadini lucchesi che hanno acquistato le opere della pittrice il cui ricavato è andato a favore dell'azienda Asl Toscana Nord Ovest


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px