Anno 7°

lunedì, 10 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Le opere di Gualtiero Passani in mostra a Guamo

sabato, 1 marzo 2014, 09:41

Le sue opere sono presenti in molte raccolte pubbliche e private: dalla Biblioteca Civica della Spezia alla Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti, dal Museo d'Arte Moderna di Roma al Consolato Italiano a Vienna per non contare le varie sedi universitarie in Italia e all'Estero. Da domenica 2 marzo però, l'arte di Gualtiero Passani sbarca e si ferma a
Guamo, all'interno della meravigliosa sede espositiva di Lorenzo Pacini.

Oltre duecento le opere realizzate da uno dei più grandi e ispirati pittori viventi del '900 italiano, presentante attraverso un percorso biografico d'eccezione capace di illustrare oltre 60 anni di vita dedicata all'arte. La mostra, che sarà inaugurata alle 10.30 (alla presenza delle più alte cariche istituzionali e di personaggi della cultura e della critica) proseguirà fino al 30 giugno, con ingresso libero, tutti i giorni della settimana, tranne la domenica mattina e lunedì mattina.

In occasione dell'inaugurazione della personale, sarà presentato il libro che porta lo stesso titolo della mostra Gualtiero Passani - l'Arte nella sua vibrante passione-. Scritto da Elio Bertini, Lorenzo Pacini, Maria Rosa Venza con selezione di oltre 150 dipinti dagli anni 50' ai giorni nostri a cura dello stesso Lorenzo Pacini. Vi sono riportati i momenti di vita dell'artista con simpatici aneddoti, analisi critica approfondita del percorso artistico, lettere e poesie a lui dedicate.

Gualtiero Passani nasce a Carrara il 19 Aprile 1926 dove si diploma all'Accademia di Belle Arti. Si perfeziona alla Scuola di Acquarello di Vienna, dove tiene una personale alla Galleria Moderner Kunst-Ungarnasse. Nel 1948, fonda il "Sodalizio delle Arti Figurative"movimento al quale aderirono molti pittori e scultori carraresi. Nel 1956, l'Arte di Passani trova ampi riconoscimenti sul Bollettino della Biennale di Venezia. Il presidente della Repubblica Giovanni Gronchi, nel 1960 acquista alcune opere dell'artita per la sua collezione.
Artista poliedrico ed ispirato ha avuto modo di frequentare e confrontarsi con pittori tipo: Ottone Rosai, Ardengo Soffici, Moses Levy, Pablo Picasso. Mantenendo sempre un suo personalissimo stile e una totale autonomia.

Domenica 2 marzo ore 10.30 l'inaugurazione della mostra. Ingresso libero, tutti i giorni escluso domenica mattina e lunedì mattina.
Chisura mostra il 30 giugno.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

auditerigi

tuscania

celsius

esedra

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


sabato, 8 agosto 2020, 17:00

Lontani Così Vicini Lucca Fest: successo per la prima serata

Un successo: la prima serata di Lontani Così Vicini Lucca Fest - Festival sulla contemporaneità ha fatto registrare il tutto esaurito, con un’ottima affluenza di pubblico


sabato, 8 agosto 2020, 10:23

A Lucca inaugurata la mostra di Rachel Lee Hovnanian

E’ stata inaugurata venerdì 7 agosto nella splendida cornice della Chiesa medievale di San Cristoforo nel centro storico di Lucca (Via Fillungo), la mostra dell'artista Rachel Lee Hovnanian dal titolo “Dinner for two”, sottotitolo “So far so close” e che rimarrà aperta fino al 6 settembre


prenota_spazio


sabato, 8 agosto 2020, 10:05

Paolo Giulietti a Real Collegio Estate

Martedì alle 21,15 l’arcivescovo di Lucca, Paolo Giulietti, sarà ospite del talk show condotto dal giornalista Paolo Mandoli per la rassegna Real Collegio Estate


venerdì, 7 agosto 2020, 14:37

La Scuola IMT vara misure per oltre 300 mila euro in favore degli studenti

Il Consiglio d'Amministrazione della Scuola IMT ha approvato un piano di investimento straordinario destinato agli allievi per un ammontare complessivo di 320mila euro


venerdì, 7 agosto 2020, 14:20

Il concerto sulla Torre Guinigi, l'appuntamento a Palazzo Pfanner e l'omaggio a Rodari

Ancora un fine settimana ricco di eventi con Lucca Classica Music Festival. Sabato 8 agosto, alle 20, appuntamento da non perdere sulla sommità di Torre Guinigi


giovedì, 6 agosto 2020, 16:12

Giorgio Panariello, rinviato al 2021 lo spettacolo al Teatro del Giglio

A causa dell'emergenza sanitaria e alla luce delle relative disposizioni governative in tema di salute pubblica in merito ad assembramenti di persone, sono rinviate alla primavera 2021 le date de "La Favola Mia", il nuovo spettacolo teatrale di Giorgio Panariello


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px