Anno 7°

domenica, 26 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Si inaugura sabato 13 la personale “Racconti onirici” dell'artista Simone Cioni

giovedì, 4 settembre 2014, 18:01

L'artista pisano Simone Cioni espone le sue opere pittoriche a Lucca nella mostra personale dal titolo “racconti onirici” che inaugura sabato 13 settembre alle ore 17 nella sala comunale Corte dell'Angelo (via Roma), nel cuore del centro storico della città.

La mostra, patrocinata dal comune di Lucca e che fa parte del cartellone degli eventi del settembre lucchese 2014, è curata da Filippo Lotti e presenta una ventina di opere realizzate dall’artista nell’ultimo periodo: dieci pitture ad olio e altrettanti acquarelli.

«Ho scelto di esporre le mie opere – dice Cioni - anche in questa bella città ricca di storia dove c'è un'atmosfera magica e che è abitata da gente meravigliosa, orgogliosa e fiera.»

È una pittura apparentemente semplice, quella di Cioni, che nasce da un gesto limpido e cristallino, legato al mondo onirico e della fiaba. Eppure ad una lettura più approfondita emergono le sue origini, basate su continue citazioni dedicate ai grandi maestri del passato: dal Rinascimento ai giorni nostri. Una pittura della corrente “fantastica” che trova le sue radici e i maestri più rappresentativi proprio nella nostra Toscana.

Infatti l'universo artistico dell'artista è borderline, sta mirabilmente in bilico fra fantasie e realtà, fra realismo e magia, fra serio e faceto.

Indubbio colorista, permette al fruitore di entrare nel suo mondo, lasciandolo ammutolito e stupefatto davanti alla manifesta teatralità di una naturale fantasia che permea ogni centimetro quadrato di qualsiasi suo lavoro.

Un mondo popolato da piccoli personaggi, che altro non sono se non figli di un'intenzionale metafora della vita stessa e che rappresentano coloro ai quali è consentito poter fare di tutto: volare, amare, sognare. “Omini” che popolano un mondo fatto solamente di colore e poesia e che hanno fatto del loro sogno la vita stessa.

«Essendo non udente – aggiungel'artista -, da sempre sono portato ad ascoltare me stesso e ad osservare le cose, le persone, la natura e quello che avviene intorno a me e che ho cercato di raccontare dipingendo. Sono storie immaginarie, a volte oniriche mentre altre sono nate dal racconto di persone che ho conosciuto a Lucca. Persone che hanno sofferto, persone che hanno saputo affrontare i loro problemi, persone che non si sono arrese e che amano la loro città.»

Al vernissage sarà presente Fabrizio Borghini con la troupe televisiva del programma “Incontri con l’Arte” di Toscana Tv per la realizzazione di un servizio sulla mostra.

Mostra che sarà aperta ai visitatori, ad ingresso libero, fino al 21 settembre con il seguente orario: tutti i giorni dalle 10 alle 19, il sabato e la domenica con orario continuato prolungato fino alle 23. Per info: cionisimone2@gmail.com.

 

Uff. St.

Filippo Lotti





Cioni_Ai confini della realtà.jpg~2,0 MBVisualizza Download


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


auditerigi


celsius


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


sabato, 25 gennaio 2020, 18:38

Conclusa con successo la prima edizione della “Giornata nazionale di promozione della cultura economica”

Bilancio positivo della prima edizione della “Giornata nazionale di promozione della cultura economica” svoltasi, la mattina del 15 gennaio scorso, all’ITE “F. Carrara”


sabato, 25 gennaio 2020, 15:19

Una giornata di approfondimento al Piaggione sulle dipendenze

Sì è svolto questa mattina nel Centro Civico del Piaggione una giornata di approfondimento e aggiornamento organizzata da Arcat Toscana (Associazione regionale dei club alcologici territoriali) relatori Tiziana Fanocchi e Manfredo Bianchi


prenota_spazio


venerdì, 24 gennaio 2020, 18:06

Grande successo per la mostra della Fondazione Ragghianti "Bernardo Bellotto 1740. Viaggio in Toscana"

A poco più di due settimane dalla chiusura della mostra della Fondazione Ragghianti "Bernardo Bellotto 1740. Viaggio in Toscana", il bilancio finale è estremamente positivo


venerdì, 24 gennaio 2020, 17:34

Il Festival di Colombini plaude alla costituzione di un Comitato per i cento anni dalla morte di Giacomo Puccini

Il Festival plaude alla costituzione di un Comitato per i cento anni dalla morte di Giacomo Puccini: "Noi in prima fila per fare grande il binomio Lucca-Puccini con l'appoggio del Governo". Nel frattempo l'autocaricatura di Giacomo Puccini entra a fare parte della collezione privata del Festival


venerdì, 24 gennaio 2020, 17:33

Musica ragazzi, lunedì mattina un appuntamento dedicato alla Giornata della memoria e alla strage di Sant'Anna di Stazzema

Lunedì 27 gennaio alle 10.15 al Boccherini. L'eccidio raccontato da Enio Mancini, la storia dell'Organo della Pace e la testimonianza dei ragazzi del "Passaglia" che lo scorso anno hanno visitato Auschwitz


venerdì, 24 gennaio 2020, 13:25

Tutto esaurito per lo spettacolo inedito “La Tregua” di e con Marco Brinzi

Un percorso attraverso la parola, che prima accompagna il pubblico fin dentro gli orrori dei campi di concentramento e poi descrive il ritorno in Italia, a Torino


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px