Anno 7°

giovedì, 20 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Niente "Casermetta della musica", non ci sono i soldi e le associazioni danno forfait

mercoledì, 4 novembre 2015, 19:24

Senza lilleri non si lallera e le associazioni musicali che avevano partecipato al bando per l'assegnazione delle casermette sulle mura sono costrette a fare marcia indietro. Ecco la lettera firmata dai rappresentati delle associazioni Circolo Lucca Jazz, Animando, Accademia della Musica “Francesco Geminiani”, Polyphonia e La Compagnia delle Arti::

Le nostre associazioni musicali, tutte no profit, avevano partecipato di buon grado al bando di assegnazione delle Casermette, apprezzando la volontà del Comune di una nuova trasparente regolamentazione. Abbiamo proposto un’idea-progetto (la casermetta della Musica) e indicato un programma culturale possibile: costruire una ribalta aperta all’espressione delle migliori realtà e professionalità musicali cittadine. Non ignoravamo l’aspetto “costi di gestione”, ma siamo stati più volte confortati che su questo versante, a fronte di proposte di valenza culturale elevata, i costi di affitto potevano essere adeguatamente abbattuti.  Il progetto si è ben classificato, ma abbiamo avuto la sorpresa di “sconti” di affitto unitari/uguali per tutti, indipendenti da ogni considerazione dell’attività svolta dagli assegnatari. Così i progetti “vetrina di marketing” o di un club esclusivo – lautamente finanziati o autofinanziati - sono stati messi sullo stesso piano di una attività culturale che, pur fondata su un largo uso di volontariato, richiede risorse finanziarie senza poterne produrre in proprio (i musicisti non lavorano gratis) e richiede altresì che i locali siano attrezzati per essere sede di pubblico spettacolo (normativa, questa, scaricata letteralmente sugli utilizzatori).  L’idea della Casermetta della Musica, così congeniale all’ipotesi “Lucca Città della Musica” e tanto piaciuta alla stessa Amministrazione Comunale, ha dovuto perciò fare i conti con la realtà: per sopravvivere - rispettando il contratto con i 100 gg.  di apertura a servizio dei visitatori delle Mura -, il costo minimo annuale, nei calcoli più ristretti, ammontava a 25/30mila euro, una cifra improponibile per le nostre associazioni, senza un supporto esterno e con l’esclusione di ogni attività commerciale.

Abbiamo posto il problema al Sindaco che è anche assessore alla cultura, trovandoci di fronte ad un netto diniego per motivi di bilancio e parità di trattamento.  Abbiamo anche osservato che la politica culturale di un Comune come Lucca non può ridursi a pochi spiccioli, come sta avvenendo, fatta salva l’attività del Teatro del Giglio e del Boccherini.  Lucca ha grandi potenzialità, ma senza una politica culturale di vasto respiro è destinata solo a sopravvivere.  La Casermetta della Musica, senza sostegni esterni, è entrata nel regno dell’illusione. Non sappiamo quanti lucchesi se ne dorranno, ma “Lucca città della Musica” non è più vicina.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


giovedì, 20 giugno 2019, 16:18

Tricarico, opening act del tour di Francesco De Gregori

Tricarico apre i concerti di "De Gregori & Orchestra - Greatest Hits Live" il nuovo tour di Francesco De Gregori partito l'11 giugno da Roma e avrà l'occasione di presentare dal vivo un'anticipazione del suo nuovo progetto discografico


giovedì, 20 giugno 2019, 14:25

Nel centenario della prima rappresentazione italiana a Lucca il Convegno internazionale di studi sul trittico di Giacomo Puccini

Si terrà a Lucca tra il 4 e il 6 luglio, presso la Cappella Guinigi, Complesso di San Francesco, il Convegno internazionale di studi Giacomo Puccini il Trittico1919-2019 Fonti, drammaturgia, messinscena per ricordarne e celebrarne i 100 anni dalla prima rappresentazione italiana (Roma, Teatro Costanzi, 11 gennaio 1919)


prenota_spazio


giovedì, 20 giugno 2019, 12:12

¿Prima gli italiani?, uno spettacolo di teatro-canzone per riflettere sull'attualità

Uno spettacolo di teatro-canzone che racconta nevrosi e vezzi dei baby-boomer, i giovanili over sessanta molto attivi sui social media, ma che con facilità cedono al complottismo e alle notizie false. "¿Prima gli italiani?", lo spettacolo scritto da Ambrogio Pagani, si terrà sabato 22 giugno alle 22 al Caffè delle...


mercoledì, 19 giugno 2019, 19:02

Maturità t'avessi preso prima...

Proprio oggi si è palesato davanti agli studenti il giorno più temuto e atteso: la prima prova dell'esame di maturità. La campanella è suonata alle 8.30 ed i giovani candidati si sono trovati davanti i plichi telematici con all'interno le tracce


mercoledì, 19 giugno 2019, 13:15

Al Salone dell’Arcivescovato di Lucca la presentazione di un prezioso volume

Venerdì 21 giugno alle 17, nel Salone dell’Arcivescovato di Lucca, si terrà la presentazione di un volume che offre non solo una moderna fotografia dei principali fondi conservati nell’Archivio Storico Diocesano


mercoledì, 19 giugno 2019, 11:22

Oltre 500 studenti formati grazie al percorso “Benessere a scuola”

Si sono tenuti nei giorni scorsi a Lucca, negli spazi del Real Collegio, in collaborazione con il comune di Lucca, i Campus degli studenti lucchesi impegnati nel progetto “Benessere a scuola”, che in questo anno scolastico 2018-2019 ha coinvolto 13 scuole superiori di Lucca e Piana


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px