Anno 7°

venerdì, 24 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Marco Vichi alla Ubik per il libro “Scritto nella memoria”

venerdì, 9 settembre 2016, 22:02

di eliseo biancalana

“Scrivere ti impone l’onestà di quello che stai raccontando.” Parole dello scrittore Marco Vichi, che alla libreria Ubik di Lucca ha presentato la raccolta di racconti autobiografici "Scritto nella memoria. Nove racconti italiani" (ed. Guanda). Erano presenti anche alcuni degli altri autori delle storie contenute nel libro: Anna Maria Falchi, Vincenzo Pardini, Valerio Aiolli e Gianmarco D’Agostino.

Marco Vichi del libro è coautore e curatore. “L’invito – ha spiegato lo scrittore alla Gazzetta – è stato quello di chiedere agli autori di andare a pescare nelle proprie memorie, soprattutto familiari, per raccontarci un pezzo di vita vera. Tutti hanno accolto la richiesta con molto entusiasmo. La memoria personale è una dei primi depositi narrativi: è dove si depositano tante storie che all’occorrenza vengono riprese.” Il racconto dello scrittore contenuto nel volume si intitola Mitologia di famiglia.

La scrittrice Anna Maria Falchi si è ispirata per il suo contributo, dal titolo Ti ho mai raccontato, a sua nonna Ines. “È uno stralcio dei tanti ricordi che mi sono rimasti di lei” afferma l’autrice. “Dei racconti che lei mi faceva quando ero ragazzina, ma soprattutto quando per lei ero diventata abbastanza grande per ascoltare certe sue storie.”

Valerio Aiolli è l’autore del racconto Sott’acqua. “Parla di una stagione che è quella dei primi anni settanta, il momento in cui in Italia arrivarono gli effetti del Sessantotto” ha spiegato lo scrittore. “In questa storia, in particolare, si parla di una passione dello io narrante (che sono io) per la pesca subacquea e dell’amicizia con alcuni coetanei, che però alla fine si traduce in un risvolto tragico.”

Tra gli autori del volume c’è anche un regista, Gianmarco D’Agostino, presente nell’antologia con L’album di fotografie. “È un racconto che nasce da una ricerca sulle tracce di un console tedesco, Gerhard Wolf, su cui sto lavorando per un film documentario” ha affermato. Mentre portava avanti questo progetto, D’Agostino ha scoperto dei dettagli che non conosceva sulla vita della propria nonna, che si intreccia con le vicende della Shoah. “Quando Marco mi ha parlato di quest’antologia di memorie familiari – ha continuato – ho pensato di portare questa storia.”

Nel libro è presente anche una storia ambientata in Garfagnana e in lucchesia, Vecchi scarponi di Vincenzo Pardini, che racconta il rapporto che un individuo ha fin da piccolo con i propriscarponi. “Un giorno torna nella sua vecchia casa e ritrova questi vecchi scarponi e da lì gli torna in mente tutto il passato” ha spiegato lo scrittore.

Nel libro sono contenuti anche racconti di Dacia Maraini (Una bambina italiana in Giappone), Laura Bosio (Impossibile), Cristiano Cavina (Viale Neri per sempre) e Maria Rosa Cutrufelli (Erano i giorni migliori, erano i giorni peggiori).

 


Questo articolo è stato letto volte.


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


giovedì, 23 maggio 2019, 19:49

I giovani dell'associazione Guarnieri vincono a Crema e andranno al Piccolo Teatro di Milano

I ragazzi dell'associazione teatrale guidati dalla regista Miriam Iacopi si sono classificati primi assoluti al festival internazionale Franco Agostino a Crema


giovedì, 23 maggio 2019, 16:50

Blub a Lucca: quando la street art decora i centri storici e allieta le persone

Blub è un artista fiorentino, noto ormai in tutta Europa e nel mondo, presente su Instagram e su Facebook (Blub l’arte sa nuotare) con migliaia di followers, che con la sua street art vuole lanciare un messaggio ben preciso, che infonde speranza. La Gazzetta di Lucca lo ha intervistato


prenota_spazio


giovedì, 23 maggio 2019, 11:01

"Tutto come a Parigi": torna a Lucca Bernard Chevallier

Appuntamento venerdì 24 maggio alle 18 al Ridotto del Teatro del Giglio. Ingresso libero


giovedì, 23 maggio 2019, 10:52

Al Liceo Artistico compiti di realtà e didattica cooperativa

Al Passaglia si sono conclusi, con successo, cinque moduli (due per Inglese, due per Matematica e uno per Italiano) che hanno coinvolto una quarantina di studenti del Biennio


giovedì, 23 maggio 2019, 10:01

Il 24 maggio esce “Parto da qui”, primo album di inediti della cantante lucchese Alfonsina

Si avvera un sogno per Alfonsina (nome d'arte di Irene Lazzareschi), cantante lucchese di 15 anni, infatti venerdì 24 maggio uscirà il suo primo album di inediti del genere pop dal titolo “Parto da qui”.


giovedì, 23 maggio 2019, 09:06

I Fossi dell'Arte: "Lucida e la seta riprenderanno vita nella loro Lucca"

Sabato 25 maggio si terrà il secondo appuntamento con la rassegna "I Fossi dell'Arte", (via del Fosso zona Madonna dello Stellario) promossa dal pittore Fabrizio Barsotti e da ARCI Lucca e Versilia, e volta a valorizzare quest'area così importante, scenografica e storica


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px