Anno 5°

domenica, 18 febbraio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Presentazione del nuovo corso di danza rinascimentale alla Casermetta Baluardo San Pietro

giovedì, 12 ottobre 2017, 10:53

Domenica prossima presso la Casermetta de Baluardo San Pietro avverrà la presentazione del nuovo corso di Danza Rinascimentale organizzato dalla Compagnia Balestrieri che da anni si impegna nello studio e nella realizzazione di questo particolare tipo di spettacolo voluto dal Consiglio per arricchire e sviluppare il Palio di San Paolino e che ultimamente ha trovato uno spazio tutto suo con l’allestimento di prestigiosi spettacoli come quelli tenuti presso Villa Bottini in occasione del carnevale. Molte sono le feste cui il gruppo è stato chiamato a partecipare proprio per la ricchezza dei costumi e per il grado di preparazione dimostrata. Mentre si sta già lavorando ad individuare una nuova collocazione per il prossimo spettacolo di carnevale (Villa Bottini si è dimostrata troppo piccola…) il gruppo è stato chiamato, come riconoscimento delle proprie qualità,  ad animare la festa di fine anno che si svolgerà nel Dubai.

La danza è la prima espressione artistica del genere umano perché ha come mezzo di espressione il corpo essa è parte integrante dei rituali, è forma di preghiera, è momento di aggregazione della collettività nelle feste popolari e occasione di aggregazione tra le persone in generale. Nel corso dei secoli è sempre stata lo specchio della società, del pensiero e dei comportamenti umani, inoltre la danza è l’unica arte che si avvale insieme del tempo e dello spazio. Perciò la storia della danza è una disciplina vastissima riguardante le espressioni etniche e popolari. La danza accompagna la storia della civiltà umana a partire dall'epoca preistorica fino al consolidamento delle prime civiltà stanziali acquistando un ruolo rilevante.

Durante il Medioevo subì la condanna della autorità ecclesiastiche che vedevano nella sua pratica il pericolo della lascività dei costumi. Durante il Rinascimento nelle corti italiane si sviluppò una forma ricercata di ballo che prevedeva norme da seguire e un certo studio di passi e movimenti. La danza infatti era ritenuta una vera e propria forma di educazione. La danza dei nobili era di diretta derivazione da quella del popolo, ma veniva trasformata secondo le regole del perfetto cortigiano: la compostezza, l’atteggiamento nobile, le convenzioni sociali della cavalleria e della galanteria.

I nuovi corsi, riservati ad adulti e ragazzi, si svolgeranno il mercoledì dalle ore 21,15 alle 22,45 presso la Casermetta Sede della Compagnia  e daranno la possibilità di partecipare a tutte le iniziative della Compagnia Balestrieri.

La giornata avrà un carattere particolare perché oltre a poter assistere allo  spettacolo di danza sarà  darta, a tutti gli interessati, la possibilità di aggregarsi al gruppo e partecipando personalmente alle antiche danze presentate.

Per coloro che vorranno provare la danza si raccomandano scarpe basse, abiti comodi e tanta voglia di divertirsi con noi…

 

 


Questo articolo è stato letto volte.



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


esedra-liceo-internazionale


Affatato Schirru


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


celsius


sabato, 17 febbraio 2018, 15:05

I lucchesi Acid Brains scelti come eredi dei Nirvana in uno special Tv per il compleanno di Kurt Cobain

I nuovi Nirvana vengono da Lucca? Messa così è un po' azzardata, ma la band lucchese Acid Brains si guadagna l'etichetta di gruppo che rappresenta l'eredità di coloro che negli anni Novanta si resero protagonisti dell'ultima grande rivoluzione musicale


sabato, 17 febbraio 2018, 14:21

Al Teatro dei Rassicurati di Montecarlo quinto appuntamento della stagione teatrale amatoriale

Domenica 18 febbraio 2018, alle ore 16:15, al Teatro dei Rassicurati di Montecarlo è in programma il quinto appuntamento della venticinquesima edizione della rassegna teatrale “Chi è di scena! Montecarlo 2018”


prenota_spazio


sabato, 17 febbraio 2018, 12:34

Gene Gnocchi super ospite a Dillo in sintesi, il festival delle brevità intelligenti

È Gene Gnocchi il super ospite che domenica 25 febbraio, alle 17 nella chiesa di San Francesco, chiuderà la terza edizione di "Dillo in sintesi", il festival delle brevità intelligenti in programma a Lucca a partire da venerdì 23


sabato, 17 febbraio 2018, 10:57

Scuola: al via il Festival della didattica digitale sulle “culture partecipative”

Un viaggio nei saperi più avanzati per la didattica e l’apprendimento. Quattro giornate di incontri, idee e progetti, per oltre 100 eventi completamente gratuiti. Torna a Lucca, dal 21 al 24 febbraio la rassegna dedicata al mondo della scuola, che si svolgerà negli ambienti di San Micheletto e del Complesso...


venerdì, 16 febbraio 2018, 14:39

Il Naso e la Storia: il percorso olfattivo a Palazzo Ducale aperto in occasione del mercato dell’antiquariato

Apertura straordinaria nel giorno del mercato antiquario di Lucca, domenica 18 febbraio, per il percorso olfattivo “Il Naso e la Storia”. Le visite guidate sono previste alle ore 15, 16 e 17


venerdì, 16 febbraio 2018, 11:48

“Io e gli Zombie”: il lavoro di esordio di Roberto Piccinini

Il primo dei 5 volumi, che usciranno a scadenza trimestrale, viene presentato in anteprima nella cornice del Lucca Comics & Games e rappresenta l’inizio di una nuovo progetto della casa editrice bresciana dedicato alla letteratura fantastica, nella quale il linguaggio della narrativa si fonde con la serialità tipica del fumetto


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px