Anno 7°

mercoledì, 29 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Al Mercato del Carmine il più grande evento al mondo sull’arte, il design e l’architettura in carta

sabato, 4 agosto 2018, 21:06

di annalisa ercolini

Fondata nel 2004 con il nome di Cartasia, Lucca Biennale è giunta alla sua nona edizione. La manifestazione tutta dedicata alla carta e al cartone sarà uno degli avvenimenti in programma da oggi (4 agosto) fino al 27 settembre. Attualmente è il più grande evento al mondo sull’arte, il design e l’architettura in carta. Proprio nel Mercato del Carmine, questa mattina si è svola la presentazione di alcune delle opere presenti alla Biennale.

Dunque le sedi della mostra saranno oltre al Mercato del Carmine anche il Palazzo Ducale mentre quelle esterne saranno dislocate in varie piazze come San Francesco, San Frediano, Guidiccioni, San Salvatore e della Cittadella.
Insomma la carta è il mezzo costitutivo di tutte le opere. “Da questa nona edizione – sostiene il direttore Emiliano Galigani - Lucca Biennale, ogni due anni, ospiterà un paese su cui verrà realizzato un focus. Il primo ospite la Cina dove la carta è stata inventata.”
Anzitutto il Mercato del Carmine è un luogo significativo per il tema delle esposizioni si tratta infatti di un mercato che nel passato era molto attivo, un luogo di confusione mentre adesso c’è poca attività, da qui il tema della Biennale: Caos e Silenzio.
Il focus sulla Cina si concretizza attraverso due importanti collaborazioni: il China Design Centre e l’Università Tongji di Shanghai. Cominciamo proprio con il China Design Centre che espone all’interno del Mercato del Carmine due opere. La prima è di Joe Wong - Vase, un vaso che simboleggia la cultura cinese e contiene il significato della vita. L’altra di China Academy of fine Art - Temperature of hand installazione di carta nera Xuan intagliata che rappresenta le emozioni umane in varie fasi della vita dalla nascita alla morte. Proseguendo, un’artista e docente polacca Katarzyna Lyszkowska - House of cards qui l’artista cerca di creare un Axis Mundi nel quale il visitatore ne è parte integrante dando vita all’opera stessa. Avanzando Marie Schirrmacher-Meitz - Radiate Eternal, l’installazione nasce dalle conseguenze di un terremoto a Tohoku in Giappone nel marzo del 2011 quando 19 mila persone sono morte. Il significato espresso dall’artista è il caos creato da questo disastro collegato al silenzio da parte della stampa mondiale. Poi, Ho Yoon Shin - Island 006-1, l’artista coreano ha voluto rappresentare la solitudine dell’individuo. D’altro canto essere soli ha i suoi lati postivi: la solitudine dà il potere di godere della propria compagnia. Continuando, Ankon Mitra - The sights and sounds of the cosmos, l’architetto e disegnatore indiano si è appassionato alla tecnica dell’origami e in quest’opera ha voluto riprodurre la dinamicità dell’Universo: la caduta di comete, la collisione dei buchi neri.
In questo grazioso mercato artistico un’opera tutta italiana di Giada Ambiveri, giovanissima classe 1991, laureata in architettura. Per la sua installazione: Città Sospese, si è ispirata al racconto di Italo Calvino “Le città invisibili”. Partendo da cartoni recuperati nei mercati cittadini ha creato una città che si rigenera come la pelle umana. Il messaggio di Giada è la città come metafora della vita che si svolge nella moltitudine caotica ma allo stesso tempo nella totale solitudine.
Uscendo dal Mercato del Carmine, troviamo in Piazza Guidiccioni Manuela Granziol, artista e storica dell’arte svizzera che si appresta ad ultimare Liminal Space: una ragazza adolescente seduta su un pavimento con la testa fra le gambe. La creazione dell’opera è realizzata con pezzettini di carta, esprimendo con questo, la complessità dell’esistenza umana appunto frammenti: ricordi, immagini, testi e persone incontrate.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


auditerigi


celsius


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


martedì, 28 gennaio 2020, 23:28

ISI Pertini e la “La Tregua” di Marco Brinzi

Marco Brinzi, dopo il successo dello spettacolo Ich war Da dedicato all’eccidio di Sant’Anna di Stazzema propone di nuovo alla cittadinanza e alle scuole uno spettacolo di argomento civile: letture scelte di pagine dalla Tregua di Primo Levi nel Giorno della Memoria


martedì, 28 gennaio 2020, 21:48

"L'inganno perfetto" e "Silkwood" al Circolo del Cinema

L’offerta cinematografica di questa settimana del Circolo del Cinema di Lucca prevede i due consueti appuntamenti al Cinema Centrale e a San Micheletto


prenota_spazio


martedì, 28 gennaio 2020, 18:55

A Lucca si proietta l’ultimo documentario di Alberto Grossi

Giovedì 6 febbraio, alle ore 21.15 a Lucca presso il Complesso San Micheletto (Via San Micheletto, 3) sarà proiettato “Cave Cavem” l’ultimo documentario di Alberto Grossi


martedì, 28 gennaio 2020, 15:42

Lorenzo Marone ospite della Società lucchese dei lettori

Nuova conversazione sui libri organizzata dalla Società lucchese dei lettori in collaborazione con Lucca Libri. Sarà lo scrittore Lorenzo Marone l’ospite del prossimo incontro, in programma per domani (29 gennaio) alle 17,30 alla libreria e caffè letterario di viale Regina Margherita


martedì, 28 gennaio 2020, 15:32

Presentate le 12 mostre, frutto della collaborazione tra Fondazione Banca del Monte di Lucca e Fondazione Lucca Sviluppo

Avere una programmazione di 12 mostre che spaziano dall'arte contemporanea alla memoria storica per un calendario che copre il periodo che va dal 31 gennaio 2020 al 7 febbraio 2021 è sicuramente un ottimo risultato per la Fondazione Banca del Monte e per la Fondazione Lucca Sviluppo


lunedì, 27 gennaio 2020, 17:17

Zanna Bianca al Giglio

Zanna Bianca, Premio Eolo Awards come miglior spettacolo 2019, in scena il 30 e 31 gennaio (ore 9.45) al Teatro del Giglio per la rassegna di Teatro Ragazzi


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px