Anno 7°

lunedì, 25 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Dopo più di due mesi di sospensione riapre l'archivio fotografico “Arnaldo Fazzi”

giovedì, 9 agosto 2018, 15:48

di barbara ghiselli

Finalmente una buona notizia per gli utenti dell'archivio fotografico Lucchese del comune di Lucca “Arnaldo Fazzi” con sede a Villa Bottini: le attività riprenderanno il 20 agosto dopo la sospensione dei servizi, avvenuta l'8 giugno, per problemi alla strumentazione informatica.

La sospensione aveva creato sconcerto e dispiacere nei donatori e negli utenti dell' Archivio Fotografico Lucchese (anche perché non era stata fornita una data precisa in merito alla riapertura dello stesso) e, considerata anche la grande affluenza di turisti in questi mesi a Lucca, era un vero peccato che una struttura del genere, con un così ricco patrimonio, fosse chiusa proprio durante il periodo estivo e non fosse quindi fruibile . Ricordiamo infatti che il materiale custodito nell'Archivio è davvero numeroso e importante, consta infatti di 1milione 200mila immagini circa tra ambrotipi, dagherrotipi, ferrotipi, lastre in vetro, pellicole in rullo, pellicole in acetato, triacetato e poliestere, pellicole di nitrato di cellulosa, stampe e immagini virtuali-digitali. Ripercorriamo brevemente la storia di questa struttura per capirne meglio l'importanza.

A partire dal 1979 il comune di Lucca venne in possesso della produzione del fotografo Ettore Cortopassi, una realtà documentaria di ben 220mila immagini, costituita da 145mila negativi su pellicola in rullo, 40mila negativi su vetro e su pellicola di nitrato e 35mila positivi.
L’Archivio Cortopassi, inizialmente collocato nei locali comunali di via Antonio Mordini, presso il Mercato del Carmine, fu trasferito nel 1988 in Villa Bottini, sua attuale sede.
La necessità dell'inventariazione e catalogazione delle immagini determinò la formazione di un gruppo di lavoro coordinato dal professore Arnaldo Fazzi e, dopo la sua scomparsa, nell’ottobre 2007, dalla sua consorte Maria Pacini Fazzi.
Nel 2004, inoltre, il Comune acquistò l'intera produzione di un altro rappresentativo fotografo lucchese: Eugenio Ghilardi, costituita da 347mila 405 icone, prevalentemente negativi su pellicola in rullo. Le successive acquisizioni e cessioni in custodia di esemplari di varia natura e di strumenti fotografici, occupano parte dell'ultimo piano di Villa Bottini e, in relazione alla consistenza modificata rispetto al nucleo iniziale, hanno assunto la denominazione di “Archivio Fotografico Lucchese del Comune di Lucca Arnaldo Fazzi”. La consultazione on line, contraddistinta da una scheda tecnico-storico descrittiva affiancata dall'immagine, la custodia di ogni singolo esemplare fotografico secondo precisi e puntuali criteri di conservazione, la varietà e la specificità dei materiali fotografici, ne hanno fatto un riferimento di ricerca storica, urbanistica, di costume e di storia del territorio insostituibile per gli studiosi e per tutti i professionisti che, a vario titolo, affrontano la storia del territorio negli ultimi 150 anni.

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


lunedì, 25 marzo 2019, 20:09

L'ispettore Felicino torna in pista con una nuova inchiesta

Giovedì 28 marzo alle 17,30, presso il Caffè letterario LuccaLibri, presentazione del romanzo di Pasquale Sgrò, Nessun dorma... fuori, Mario Pagliai Editore 2018


lunedì, 25 marzo 2019, 13:03

Il Liceo Passaglia finalista all’On Air Festival di Sorrento

Un traguardo prestigioso per alcuni alunni del Liceo Artistico Musicale “A. Passaglia” di Lucca, che dal 27 al 29 marzo saranno nella cittadina campana a presentare l’ambizioso lavoro della classe 5 E, indirizzo audiovisivo-multimediale dell’anno scolastico 2017/2018, dal titolo Star Worst, il peggio della galassia


prenota_spazio


lunedì, 25 marzo 2019, 11:06

Linda Lercari, impiegata di banca con la passione per la scrittura

Linda Lercari di giorno cassiera in una banca e di notte scrittrice raffinata, dagli anni novanta spazia dalla poesia, narrativa ai racconti noir fino all’erotico. “Sono due carriere parallele.”


lunedì, 25 marzo 2019, 11:04

Prestigioso riconoscimento per Giada Lettieri, giovane allieva della Scuola IMT

Giada Lettieri, giovane dottoranda in neuroscienze alla Scuola IMT Alti Studi di Lucca, si è aggiudicata il Merit Abstract Award, l’ambito premioche la Organization for Human Brain Mapping (OHBM), la più importante società scientifica internazionale per lo studio delle funzioni cerebrali umane, conferisce al top (l’1%) dei lavori scientifici più...


lunedì, 25 marzo 2019, 11:00

Una conferenza sul futuro della ricerca scientifica

Nell’incontro tenuto al cinema Moderno di Lucca, la scienziata e senatrice a vita Elena Cattaneo ha tenuto una conferenza sul tema della ricerca sulle cellule staminali e delle possibili applicazioni in ambito medico per il contrasto delle malattie rare


lunedì, 25 marzo 2019, 09:12

Esce il nuovo romanzo dell'autrice lucchese Chiara Parenti

Questo sabato (30 marzo) alle 18 alla libreria Lucca Sapiens (via Borgo Giannotti, 247) a Lucca si terrà la prima presentazione del libro


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px