Anno 7°

giovedì, 24 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Al Rassicurati “Casa di bambola (a Teheran, la città che non dorme mai)”

sabato, 12 gennaio 2019, 17:29

Domenica 13 gennaio, dalle ore 16, al Teatro dei Rassicurati di Montecarlo si terrà la settima giornata della X^ edizione del Festival Nazionale Città di Montecarlo “L’Ora di Teatro - Un Sipario aperto sul Sociale” organizzato dalla F.I.T.A. – Comitato Provinciale di Lucca in collaborazione con il Comune di Montecarlo e la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

 

DOMENICA 13 GENNAIO 2019, DALLE ORE 16

TEATRO DEI RASSICURATI / MONTECARLO

 

Alle ore 16:00, la Performance socio-educativa

 

Compagnia Teatrale I Sorvegliati Speciali della Cooperativa Sociale “La Mano Amica” / Lucca

“Super Squad” di Katiuscia Giannecchini e Stefania Mariggiò

 

Lo spettacolo

Quest’anno la Compagnia I Sorvegliati Speciali si cimenta in un lavoro liberamente ispirato al film “Suicide Squad” di David Ayer che racconta le impossibili missioni affrontate da una squadra di agenti speciali.

Ma cosa vuol dire essere davvero speciali? Forse vuol dire semplicemente sapersi riconoscere nella bellezza dei propri punti di forza e di debolezza. Anzi, quelli che a volte vengono dipinti come dei mostri sono persone fuori dal comune e spaventano solo per la forza dirompente di novità che portano con sé.

 

Con gli operatori della cooperativa sociale “La Mano Amica”, i volontari dell’Associazione di Volontariato “Normalmente”, gli ospiti del Progetto Lavoro dell’Associazione “Archimede” operatori e ragazze della Comunità Terapeutica per minori “Villa Toscano”, della Comunità Terapeutica “Il Mirto”, della Struttura Sanitaria “Casa Famiglia Kairos”, della Casa Famiglia “La Futura”, della Casa Famiglia “Le Margherite”, Salvatore Vicari, Stefania Mariggiò, Laura Zabogli, Elisa Martini, Lorenzo Antoni, Raul Marini, Giulia Balconi, Irida Xhemrishi e Maria Gerbino

 

Regia di KATIUSCIA GIANNECCHINI e STEFANIA MARIGGIÒ

 

A seguire, alle ore 17.30 circa, IN CONCORSO

 

Associazione Artea Teatro Europa - Compagnia Monocromo / Brescia

“Casa di bambola (a Teheran, la città che non dorme mai)” tratto dalla drammaturgia originale di Henrik Ibsen

 

Lo spettacolo

Si avvicina il Nowruz. Per la prima volta la giovane pittrice Nassrin, moglie di Jamshieed, non sarà costretta a fare economie: nell’anno nuovo il marito verrà promosso Dirigente presso la più importante compagnia petrolifera della città. Siamo nella media borghesia di Teheran, nel nord della città, dove la brezza di una libertà fieramente praticata nel privato inizia a germogliare all’esterno, fuori dai muri dei salotti, nelle strade.

Ibsen significativamente attuale: la sua scrittura impegna l’occidente ad una riflessione costantemente quotidiana. Nel rapporto con il passato, la nostra civiltà è spesso ipocrita, immobile, assurdamente distratta. La graffiante drammaturgia, dislocata, offre la libertà dalla minaccia, senza la quale diventa facile disegnare il profilo di realtà e relazioni domestiche che, sebbene sembrassero esorcizzate e anacronistiche, ci riguardano ancora.

Nassrin/Noraè la tipica figura femminile ibseniana che scopre l’inautenticità del suo matrimonio, del suo ruolo nella famiglia, del proprio vivere nel complesso. L’istinto di una sopravvivenza laica, completamente civilizzata, libera da dogmi e morali, porta il gesto ibseniano fino agli estremi euripidei di una Medea moderna, capace di recidere i legami sociali di cui è prigioniera in nome del proprio diritto ad esercitarli liberamente.

Lo scavo continuo dei personaggi nel loro intimo, la tortura a cui sono sottoposti, che li torce incredibilmente su loro stessi, porta a nudo il bisogno di salvezza, l’egoismo e la pressante ipocrisiache non siamo ancora riusciti a debellare.

È noto lo scalpore che il dramma destò fra i contemporanei. Tuttavia, la provocazione di Nassrin non si traduce solo nell’affermazione della personalità di ciascun individuoal cospetto di una società teocratica e bigotta, ma anche nel superamento del modello sociale maschile: la chiara sensazione che l’uomo abbia perso le armi con cui interagire nella realtà in modo attivo, rimanendone schiacciato, oppresso, instabile.

 

Con Annabella Maxim / Sahar • Clara Bonomi / Nassrin • Davide Pellegrini / Rezà • Gisella Bonomi / Shila • Ludovico Bianchi / Jamsheed • Ruggero Bianchi / Afshin

 

Luci e musiche: Stefano Silvestri

Costumi “Strenesse” Design Team

 

Aiuto alla regia: Shila Karimpour

 

Regia di PIETRO ARRIGONI

 

 

Il prossimo ed ULTIMO appuntamento del Festival (a partire da domenica 27 gennaio, ore 16:30, inizierà la XXVI edizione della rassegna amatoriale “Chi è di scena!”!

DOMENICA 20 GENNAIO 2019, DALLE ORE 16

Performance socio-educative (dalle ore 16)

Associazione M. Antonietta e Renzo Papini / Lucca

“Una storia quasi semplice” a cura dei partecipanti al Laboratorio Albatros

---------------------------------------------

Compagnia Teatralmente dell’Associazione L’Uovo di Colombo e del Gruppo di Lavoro di inclusione sociale dell’Azienda U.S.L. Toscana nord ovest - Zona Versilia

“Elogio della follia” libera interpretazione del testo di Erasmo Da Rotterdam, ideazione e messa in scena di Renata Vrbova

---------------------------------------------

C Entra Compagnia Teatrale Coop. C.RE.A. / Viareggio

“Aktion T4” spettacolo conferenza sul programma nazista di eutanasia a cura della Compagnia C Entra

 

A seguire, la F.I.T.A. Lucca presenterà uno spettacolo frutto di drammaturgia collettiva, “Dieci anni Italia”

 

E in conclusione di giornata, si terrà la cerimonia di premiazione del X Festival Nazionale “L’Ora di Teatro”.

 

Ingresso: intero € 7,00 / ridotto, per bambini fino a 12 anni, € 4,00

 

Note di servizio

Il biglietto d’ingresso per l’intero pomeriggio costa € 7,00 (€ 4,00 per bambini dai 7 ai 12 anni).

Per informazioni e prenotazioni, si può contattare Rita al numero 320/6320032 o alla casella di posta elettronica fitalucca@gmail.com.

I programmi delle rassegne organizzate dalla F.I.T.A. Lucca sono consultabili sul sito www.fita-lucca.it o sulla pagina Facebook Federazione Teatro Amatori Lucca.


Questo articolo è stato letto volte.


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


giovedì, 24 gennaio 2019, 11:16

Il Centro studi Giacomo Puccini partecipa al convegno internazionale sull’opera italiana dell’Ottocento

Il Centro studi Giacomo Puccini partecipa al convegno internazionale di studi "Da Puccini a Rossini. Costruzioni, costanti e varianti nel lungo Ottocento" che si terrà a Firenze oggi, giovedì 24 gennaio (ore 15) e domani venerdì 25 gennaio (ore 9,30) presso la Sala Comparetti della Biblioteca Umanistica dell’Università di Firenze


mercoledì, 23 gennaio 2019, 15:19

Il Comune di Lucca aderisce a Liberation Route Europe

Il Comune di Lucca aderisce a Liberation Route Europe e alla costituzione di Liberation Route Italia. Assessori Ragghianti e Vietina: “Fare rete e promuovere iniziative per conoscere la storia e capire meglio il contesto in cui viviamo”


prenota_spazio


mercoledì, 23 gennaio 2019, 15:04

Summer Festival, il rap potente di Salmo e il rock dei Måneskin sullo stesso palco in una serata che promette scintille

Un doppio appuntamento con la musica Italiana. Venerdì 19 luglio in piazza Napoleone. Il rap potente di Salmo e il rock dei Måneskin sullo stesso palco in una serata che promette scintille


mercoledì, 23 gennaio 2019, 12:50

"La Toscana giorno per giorno": Giani presenta il suo nuovo libro a Palazzo delle Esposizioni FBML

Si presenta a Lucca venerdì 25 gennaio alle 17,30 a ingresso libero, nell'auditorium del Palazzo delle Esposizioni (piazza San Martino, 7 – Lucca), dove la Fondazione Banca del Monte di Lucca ospita l'autore


mercoledì, 23 gennaio 2019, 11:24

Uno studio della Scuola IMT pubblicato sulla rivista "Nature"

Il lavoro, curato da Giulio Cimini, Tiziano Squartini, Fabio Saracco, Diego Garlaschelli, Guido Caldarelli della Scuola IMT insieme a Andrea Gabrielli per il CNR, mostra come molti sistemi complessi sia socio-economici che naturali possono essere efficacemente descritti e compresi utilizzando metodi e principi provenienti dalla fisica statistica


mercoledì, 23 gennaio 2019, 10:40

Via Francigena Entry Point, il museo ospita il nuovo appuntamento di "Arte Formato Famiglia!"

Monete & Co. è il nome del laboratorio di domenica ideato dall'Associazione Culturale Terzo Millennio: le monete erano fondamentali per gli scambi lungo la Via Francigena, importanti e preziose erano quelle lucchesi


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px