Anno 7°

lunedì, 18 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

“Sunshine”, il primo libro della giovane lucchese Sofia Domenici

sabato, 5 gennaio 2019, 15:46

di giulia del chiaro

Un diario, quindici anni, tanta grinta, una timidezza più che concessa - data la giovane età - ed una penna carica di onestà nel raccontare il (suo) mondo. Questo è quello che si sono trovate davanti le molte persone accorse questa mattina, alla libreria Ubik di Lucca, per assistere alla presentazione del primo libro (“Sunshine”, Impremix) pubblicato dalla quindicenne di Diecimo, Sofia Domenici.

“Un diario nato per caso la scorsa estate al termine della scuola – ha raccontato l’autrice – perché da tempo annotavo pensieri, esperienze e sentimenti su una piccola agenda e, di fronte alla disponibilità di tempo data dalle vacanze estive, ho deciso di dare un ordine ai miei appunti inserendo sentimenti e situazioni, realmente provati, all’interno della cornice di vita di una ragazza completamente inventata”.

“Sunshine”, infatti, non è solo il titolo del libro, ma anche il nome che l’autrice si dà alla fine di ogni capitolo salutando, con affetto, il diario al quale confida i suoi pensieri più reconditi, le sue paure, gli eventi che la disorientano e la turbano e tutti i drammi tipici di un’età così complessa. Da un capitolo all’altro Sofia, con una scrittura leggera, lineare e talvolta di una sincerità ed una capacità di lettura della vita disarmante, è in grado di trasportare il lettore nel suo mondo che altro non è che la rappresentazione del mondo degli adolescenti del ventunesimo secolo. È così che, nella prefazione al libro, la psicologa Sherouk Khattab scrive: “se vi state chiedendo come funzionano gli adolescenti, cosa pensano, provano e perché è così difficile comprenderli e dare spiegazioni ai loro comportamenti, il libro sicuramente vi aiuterà in questo arduo compito”.

Tra amori inaspettati, innamoramenti non corrisposti, baci rubati, primi giorni di scuola, tradimenti, vacanze che resteranno stampate nei ricordi ed eventi drammatici, il racconto è capace di generare un istintivo approccio immedesimativo, nei coetanei, ed un tuffo a ritroso nelle dinamiche emotive vissute durante la propria adolescenza, negli adulti. Sfogliando le pagine un capitolo in particolare risalta generando sconcerto di fronte alla forza, al sentimento ed alla partecipazione con cui l’adolescente vive e riconosce la morte ed alla capacità di cogliere, e raccontare con semplicità, l’imprevedibilità dell’esistenza. Si tratta del capitolo dedicato alla morte dell’amica Mathilde: “La gente muore, caro diario, la gente muore in continuazione. Il bacio della morte arriva per tutti, in qualsiasi momento, a lei non importa cosa tu stia facendo, dove tu sia, quanti conti in sospeso tu possa avere. Lei arriva quando le pare e piace.”

Una bella sorpresa anche per i professori della ragazza iscritta al liceo linguistico A. Vallisneri: “una notizia inaspettata per tutti noi vista la riservatezza di Sofia – ha detto una delle insegnanti – ed un segno positivo per l’epoca in cui viviamo in cui sempre meno giovani leggono e ancora meno si avvicinano alla scrittura”.

Non si tratta però della prima volta in cui la giovane si è trovata a destreggiarsi tra carta e penna. Risale infatti solo all’estate del 2017 un altro libro scritto, ma mai pubblicato, di un genere completamente diverso legato all’universo fantasy.

Un messaggio di fondo percorre le pagine del racconto: l’oscurità, seppur necessaria, non deve prendere il sopravvento sulla luce ed è per questo che ad aprire il libro una dedica: “A tutti i ragazzi che sanno cosa vuol dire sentirsi soli anche in mezzo alla folla: questo è per voi, per ricordarvi di non mollare mai. Anche voi meritate la vostra luce del sole”. Un bell’esempio di un impegno giovanile verso la produzione, oltre che alla fruizione, di arte in qualsiasi forma essa si presenti. “Sono due estati che mi diverto a scrivere – ha concluso l’autrice – e probabilmente continuerò a farlo durante le vacanze quando avrò a disposizione più tempo”.

E allora non possiamo che fare un augurio alla giovane Sofia: che possa sempre essere in grado di trovare la sua “estate”.


Questo articolo è stato letto volte.


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


domenica, 17 febbraio 2019, 17:37

Il sindaco Tambellini consegna una medaglia a Remigio Coli studioso di Luigi Boccherini e del Settecento lucchese

La cerimonia nel corso del concerto dell'Associazione Musicale Lucchese "Buon compleanno Boccherini" diretto da Beatrice Venezi all'Auditorium del Suffragio


domenica, 17 febbraio 2019, 09:43

All'insegna della passione la chiusura dell'”Acoustic Blues Festival” di Lucca

Serata finale all'insegna della passione per l'”Acoustic Blues Festival di Lucca”, che ha chiuso in bellezza tra conferme e positive speranze per il futuro


prenota_spazio


domenica, 17 febbraio 2019, 08:46

La febbre dello swing fa ballare anche Lucca

C’è un ballo che sta vivendo un revival senza precedenti. C’è un popolo di swing dancers sempre in fermento. Ormai è chiaro, la “febbre del Lindy" cresce di anno in anno e muove schiere di ballerini e appassionati di ogni età e paese come un contagio felice che non accenna...


sabato, 16 febbraio 2019, 19:00

L'Acoustic Blues Festival di Lucca: festa di musica e creatività

Ottimo inizio per l'Acoustic Blues Festival, che venerdi 15, presso il "Foro Boario" di Lucca, ha aperto la serie di concerti con il duo formato dal vocalist e chitarrista Mauro Briganti e dal bassista della "Bandabardò" Marco Bachi


sabato, 16 febbraio 2019, 14:01

"NoTrap!": IIS "Carrara-Nottolini -Busdraghi" e Università di Firenze insieme contro il bullismo

Anche l’IIS “Carrara-Nottolini-Busdraghi” aderisce al progetto, di cui è responsabile, per l’Istituto, la professoressa Emanuela Benvenuti, con quattro classi prime e tre docenti referenti, le professoresse Barbara Giannini, Michela Capobianco e Michela Stefani, le quali hanno già partecipato, insieme ai colleghi di altre scuole, alla giornata di formazione prevista


sabato, 16 febbraio 2019, 11:53

Acoustic Blues Festival di Lucca: festa di musica e creatività

Ottimo inizio per l' “Acoustic Blues Festival”, che venerdì 15, presso il “Foro Boario” di Lucca, ha aperto la serie di concerti con il duo formato dal vocalist e chitarrista Mauro Briganti e dal bassista della “Bandabardò” Marco Bachi


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px